L'Eterno Fascino dell'Arte - Beatrice Sansavini

L'Eterno Fascino dell'Arte - Beatrice Sansavini, vetrina della Camera di Commercio Forlì-Cesena

 

Dal 11 Maggio 2018 al 15 Giugno 2018

Forlì | Forlì-Cesena

Luogo: Camera di Commercio Forlì-Cesena

Curatori: SVAGARTE - eventi e promozione d'arte

Enti promotori:

  • SVAGARTE - eventi e promozione d'arte

E-Mail info: svagarte@gmail.com

Sito ufficiale: http://


Comunicato Stampa:
Dall’11 maggio al 15 giugno 2018, promossa da Svagarte, Beatrice Sansavini espone nella rassegna 'l'Eterno Fascino dell'Arte" nella vetrina della Camera di Commercio Forlì Cesena.

Il disegno è per Beatrice l’archetipo di un linguaggio espressivo e poetico.
Le sue Mutazioni Cellulari si presentano come veri campi di battaglia, dove la realtà scientifica si scontra con le forze dell'inconscio. La serie si tramuta in percorso metamorfico dell’artista che si abbandona a una modalità simbolica: una ricerca introspettiva che porta Beatrice Sansavini a una visione contemplativa dell'infinitamente piccolo, verso un linguaggio astratto e volutamente universale. Beatrice agisce su supporti cartacei trattati da lei creati, dove il concetto di "evanescenza”, nella gamma dei colori violacei con tutte le sue complesse implicazioni di ricerca cromatica e di trasparenza, diviene punto di partenza per sperimentare su sensazioni cromatiche e sensoriali enigmatiche. Un percorso che conferma la volontà, da parte dell’artista, di porre il proprio lavoro in continuità con la tradizione dell’arte sia antica che contemporanea. La Sansavini vive e lavora tra Bologna e Forlì. Laureata in Lettere e Filosofia, dopo aver trascorso un periodo ad Edinbourg, si dedica alle arti figurative, frequentando l’Accademia di Belle Arti di Ravenna. Svagarte con “L’ Eterno Fascino dell’Arte” fa idealmente dialogare lo stile e i mezzi espressivi di Beatrice Sansavini con le opere esposte ai Musei S. Domenico. La vetrina della Camera di Commercio di Forlì-Cesena stimola, quale luogo a vocazione espositiva, l’osservazione delle opere in un’esperienza di fruizione facilitata e consente la presentazione di lavori nel cuore del centro storico di Forlì. Il confronto con 'L'Eterno e il tempo tra Michelangelo e Caravaggio' contamina tutto ciò che appartiene alla cultura di oggi e rovescia il risultato espositivo in cui convivono modi di produzione e fruizione dell’arte diversi in un’estetica che mette in campo non soltanto la compresenza di passato–presente–futuro, ma i diversi meccanismi emotivi che convivono, s’intrecciano e si oppongono in uno spazio collettivo e individuale. L’iniziativa si avvale del Patrocinio del Comune di Forlì. Le opere sono visibili dal loggiato della Camera di Commercio, in Corso della Repubblica 5, durante tutto il periodo espositivo. 

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI
 
LA MAPPA
  MOSTRE
Indicazioni stradali da: