Leonardo in Francia. Disegni di epoca francese dal Codice Atlantico

Leonardo da Vinci, Codice Atlantico (Codex Atlanticus), foglio 920 recto. Carta geografica concernente l'idrografia della zona di Romorantin, in Francia; sono citati i fiumi Loire, Cher e Soudre

 

Dal 18 Giugno 2019 al 15 Settembre 2019

Milano

Luogo: Veneranda Biblioteca Ambrosiana

Indirizzo: piazza Pio XI, 2

Orari: da martedì a domenica dalle 10 alle 18; chiuso il lunedì

Curatori: Pietro C. Marani

Costo del biglietto: Intero: 15 €; Ridotto 10 €, Scuole 5 €, Universitari 10 €

Telefono per informazioni: +39 02.806921

Sito ufficiale: http://www.ambrosiana.it


Comunicato Stampa:
Leonardo in Francia. Disegni di epoca francese dal Codice Atlanticodal 18 giugno al 15 settembre 2019 presso la Veneranda Biblioteca Ambrosiana, approfondisce gli ultimi anni di attività del maestro, attraverso una selezione di 23 fogli dal Codice Atlantico databili al soggiorno francese di Leonardo, presso la corte di Francesco I.

“La mostra - afferma il curatore Pietro C. Marani - s’incentra sui disegni architettonici e idraulici di Leonardo eseguiti in Francia tra il 1516 e il 1518, posti tutti tradizionalmente in rapporto con i progetti del Re di Francia Francesco I per una nuova residenza reale da erigersi a Romorantin. Qui il vecchio castello, abitato dalla madre del re, Luisa di Savoia, era già stato oggetto di lavori di riammodernamento e restauro negli anni precedenti, ma la nuova residenza voluta dal re si sviluppa in senso monumentale e urbanistico, e Leonardo, nei suoi disegni, sembra orientarsi al progetto di due palazzi gemelli, uno per il re, l’altro per la regina Claude di Francia, attorniati da canali e padiglioni. Forse i disegni di Leonardo non ebbero seguito ma il castello di Chambord, edificato a partire dal 1519, sembra trasmettere qualcuna delle idee di Leonardo per Romorantin”.

Accompagna l’esposizione un catalogo, a cura di Pietro C. Marani, che includerà anche un elenco di tutti gli altri fogli francesi di Leonardo, dedicati per la maggior parte a studi di geometria, lunule e stelle curvilinee, con un nuovo studio sulle carte e le filigrane.



SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI