Anima e Personalità. Quattro artiste a confronto

Anima e Personalità. Quattro artiste a confronto

 

Dal 08 Marzo 2018 al 08 Aprile 2018

Borgoricco | Padova

Luogo: Museo della Centuriazione Romana

Curatori: Maria Palladino

Enti promotori:

  • Galleria La Teca di Padova

Costo del biglietto: Ingresso gratuito

Telefono per informazioni: +39 049 9336321

E-Mail info: info@gallerialateca.com

Sito ufficiale: http://www.gallerialateca.com


Comunicato Stampa:
Giovedì 8 Marzo, alle ore 18,00, presso il Museo della Centuriazione Romana, secondo piano, e nella annessa loggia del Teatro Aldo Rossi a Borgoricco (PD), inaugurerà la mostra collettiva di pittura e fotografia delle artiste Maria Grazia Minto, Nicoletta Belli, Ornella Francou, Cristina Sirinelli. A cura di Galleria La Teca, Padova, Maria Palladino.

Mostra organizzata in collaborazione con il Comune e il Museo della Centuriazione Romana di Borgoricco (PD) Il Museo della Centuriazione Romana del Comune di Borgoricco, importante sito museale che raccoglie i reperti archeologici recuperati nel territorio del Graticolato Romano, ovvero l’organizzazione agraria messa in atto dai romani nel I° Sec. a. C. in ambito padovano, e risalenti alla Preistoria, al periodo romano e all'età medievale e rinascimentale, accoglie nello spazio espositivo del secondo piano e nell’attigua loggia del Teatro Aldo Rossi, la mostra collettiva “Anima e Personalità – Quattro artiste a confronto”.

L’esposizione si inaugurerà giovedì 8 marzo, in occasione della “Giornata internazionale della donna” e in concomitanza all’edizione 2018 della “Mostra del Libro” di Borgoricco, manifestazione letteraria che ricorre annualmente ed ospita, negli ambienti comunali, numerosi eventi quali presentazioni di libri, incontri con gli autori e conferenze, richiamando grande pubblico di visitatori e appassionati.

Le artiste espositrici propongono un dialogo fra pittura e fotografia, volto a mettere in evidenza quattro distinte ed incisive visioni e sguardi femminili, che si appropriano della realtà circostante, sia essa ambientale e sociale, trasfigurandola attraverso le emozioni e il proprio mondo interiore. A testimonianza che la verità oggettiva delle cose in sé non è conoscibile e che ogni soggetto possiede nel suo intimo numerose e indefinibili sfaccettature e filtri che ne costituiscono e forgiano l’originalità e l’individualità e allo stesso tempo l’ecletticità. Nel pieno rispetto e consapevolezza delle differenze, che fanno l’unicità di ogni uomo.

La pittrice Maria Grazia Minto traspone nel suo universo fiabesco, fatto di simboli, allegorie, e di innata grazia femminea, il vissuto e la scoperta dell’importanza di una prospettiva innocente e incantata sul mondo, ottenuta grazie alla versatilità tecnica ed espressiva e ad una ricerca di aerea leggerezza, compositiva e cromatica, che ne svela la bellezza e la poesia, spesso celata ai nostri occhi.

Nicoletta Belli rivela nelle sue pitture uno studio accurato, attento e sensibile delle teorie dei colori, i quali intersecandosi in strutture simili a scacchiere, vanno a costituire la scenografia su cui il rappresentato trova il suo campo espressivo e la sua sintesi strutturale, disvelando un’interessante e particolare scissione e ricombinazione di forma, movimento, contenuto e indagine psicologica.

Ornella Francou, nel corso di una lunga carriera dedicata alla fotografia ha fatto oggetto dei suoi numerosi viaggi una grande curiosità di apprendimento e capacità introspettiva e di approfondimento concettuale, che l’hanno portata a spaziare fra il reportage e la documentazione, i ritratti e gli still-life, in composizioni caratterizzate da una sapiente e significativa modulazione di luci e ombre.

Cristina Sirinelli intende lo strumento fotografico quale mezzo per giungere all’essenza, culturale, sociale e geografica dei luoghi che visita e delle figure che osserva: quasi un occhio meccanico che le permette di scomporre e sgranare nei suoi minimi costituenti, e fortemente contrastare, per accentuare e come “smascherare” quanto visto, catturato istantaneamente, in tagli peculiari.

La collettiva si propone quale stimolante e multiforme esperienza di avvicinamento e indagine conoscitiva di quattro diversi percorsi artistici ed esistenziali, al fine di raccoglierne intuizioni e spunti estetici e di riflessione sulle innumerevoli configurazioni della bellezza e della forza della creatività e dell’intelligenza dell’essere umano.

Orario di apertura: Lunedì chiuso. Da martedì a sabato 9.00 - 12.30. Mercoledì e Venerdì 15.00 - 18.00. Sabato 15.00 - 18.30. Domenica 10.00 - 12.00 e 15.00 - 18.30. Chiuso domenica di Pasqua e lunedì di Pasquetta



SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI
 
LA MAPPA
  MOSTRE
Indicazioni stradali da: