Sale monumentali della Libreria Marciana

San Marco

Sale monumentali della Libreria Marciana
Jacopo Sansovino costruì l’elegante edificio della Libreria a partire dal 1537 per accogliere i codici greci e latini donati a Venezia dal cardinal Bessarione nel 1468. L’elegante profilo esterno doveva essere il segno distintivo della nuova piazza mentre all’interno sette pittori, tra cui Salviati e Veronese, furono chiamati a realizzare il complesso programma allegorico del soffitto diretti da Tiziano, che dipinse la Sapienza dell’antisala, e da Sansovino. Paolo Veronese, per la sua Musica, fu premiato dai due come pittore migliore tra quelli presenti.
DA SAPERE: Nel 1545 il soffitto della libreria crollò rovinosamente e Sansovino venne incarcerato. Liberato grazie alle raccomandazioni di influenti amicizie, dovette però ripagare i danni di tasca propria.