La prevendita online per un giorno dalle 9:00 del 1° febbraio.

Il Trittico di Goldin a Treviso

Vincent van Gogh, Paesaggio con covoni e luna crescente, 1889 olio su tela, cm 72 x 91,3. Otterlo, Kröller-Müller Museum
 

Ludovica Sanfelice

01/02/2016

Treviso - Una città: Treviso. Una sede: il Museo di Santa Caterina. Un curatore: Marco Goldin. Un tris di esposizioni: “Storia dell'impressionismo. I grandi protagonisti da Monet a Renoir, da Van Gogh a Gauguin”, “Tiziano Rubens Rembrandt. L'immagine femminile tra Cinquecento e Seicento. Tre capolavori dalla Scottish National Gallery di Edimburgo” e “Da Guttuso a Vedova a Schifano. Il filo della pittura in Italia nel secondo Novecento”, tutte in programma dal 29 ottobre 2016 al 17 aprile 2017.

Non è un’impressione che la specialità di Linea d’Ombra, che quest'anno compie vent'anni, risieda nella capacità di allestire mostre-evento. Valgano da esempio la rassegna "La ragazza con l'orecchino di perla - Il mito della Golden Age da Vermeer a Rembrandt, Capolavori dal Mauritshuis” che lo scorso anno ha creato lunghe code all’ingresso di Palazzo Fava a Bologna, e "Tutankhamon Caravaggio Van Gogh. La sera e i notturni dagli Egizi al Novecento" organizzata con successo nella Basilica Palladiana di Vicenza.

Appuntamenti ambiziosi e suggestivi - in questo caso addirittura una monumentale trilogia - sempre preceduti da una forte attesa alimentata con efficaci strategie comunicative che per il grande progetto di Treviso scaldano i motori dalle ore 9:00 del 1 febbraio con la messa in vendita a questo link dei primi mille biglietti aperti validi per i tre appuntamenti e per la collezione permanente del museo. Un’anteprima a cui seguiranno l’11 aprile l’apertura delle prenotazioni per i gruppi, e il 18 aprile le prenotazioni per tutti: privati, gruppi e scuole tramite sito e call center (0422-429999).


Update:
I mille biglietti sono stati venduti tutti in pochi minuti. "Un test di successo", ammette Marco Goldin. Soprattutto se si pensa che "il risultato è stato ottenuto ad una distanza di ben nove mesi dall'avvio dell'evento".
Ad incoraggiare le previsioni di successo dell'evento trevigiano, oltre alla velocità con cui son stati acquistati tutti i biglietti disponibili, è la provenienza degli acquirenti perchè a contenderseli sono stati visitatori giunti da ben 60 province italiane, e diversi acquisti sono stati effettuati anche dalla Svizzera, dalla Slovenia e dall'Austria.


COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >