Luigi Pirandello e la cultura artistica fra Ottocento e Novecento

Fausto Pirandello, Ritratto di Luigi Pirandello, 1936. GNAM Roma

 

Dal 29 Dicembre 2017 al 21 Gennaio 2018

Agrigento

Luogo: Museo Archeologico Regionale Pietro Griffo

Indirizzo: Contrada San Nicola 12

Enti promotori:

  • Regione Siciliana Assessorato dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana - Dipartimento dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana
  • Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Agrigento
  • Polo Regionale di Agrigento per i siti culturali
  • Patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

Telefono per informazioni: +39 0922552611

E-Mail info: sopriag@regione.sicilia.it

Sito ufficiale: http://www.regione.sicilia.it/beniculturali/sopriag


Comunicato Stampa:
Nell’ambito delle celebrazioni per la ricorrenza del 150° anniversario della nascita di Luigi Pirandello, il 29 Dicembre alle ore 18 sarà inaugurata presso l'Auditorium Lizzi del Museo Archeologico Regionale di Agrigento “Pietro Griffo”, la mostra “Luigi Pirandello e la cultura artistica fra Ottocento e Novecentocurata dalla Soprintendenza ai BB.CC.AA. di Agrigento, in collaborazione con il Polo Regionale di Agrigento per i siti culturali e con il patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. 

L'evento espositivo, realizzato con opere provenienti da Istituzioni museali pubbliche e collezioni private, intende riscoprire la passione e l’interesse per le arti figurative del drammaturgo siciliano, con particolare attenzione agli artisti, appartenenti alla temperie culturale tra l’Ottocento e il primo Novecento, a cui rivolse la sua attenzione critica attraverso testimonianze e scritti.
Luigi Pirandello, egli stesso pittore, è stato un grande appassionato di arti visive con particolare attenzione agli artisti appartenenti alla temperie culturale tra i due secoli, con incursioni nelle poetiche espressive novecentesche mediate dalla straordinaria figura di Fausto. La famiglia Pirandello fu infatti sempre attenta al dibattito sulle arti visive. Interessante anche la complessa vicenda artistica di Rosolina, sorella maggiore di Luigi, pittrice precoce e prolifica.

Il percorso si snoda attraverso l'esposizione di circa 30 opere (dipinti, sculture e grafica)  di artisti dell'800 e del primo '900.
Particolare attenzione sarà rivolta all'esperienza artistica di Fausto Pirandello e della Scuola Romana a cui fu legato nel periodo in cui il padre era in vita.  Inoltre, la mostra permetterà di indagare anche con finalità didattiche le peculiarità del rapporto tra l'arte e il gusto estetico del grande letterato.

Sono presenti in mostra, oltre a Luigi, Fausto e Rosolina Pirandello, anche Francesco Lojacono, Natale Attanasio, Salvatore Marchese, Giulio Aristide Sartorio, Giorgio De Chirico, Mario Mafai, Antonietta Raphael, Mario Rutelli,  Filippo De Pisis, Umberto Coromaldi, Francesco Trombadori, Camillo Innocenti, Vincenzo Gemito, Roberto Melli e Michele Tripisciano.

La mostra rimarrà aperta fino al 21 Gennaio 2018 e osserverà i seguenti orari di apertura: dal martedì al sabato ore 10-13 / 16-18.30. Domenica e Lunedì ore 10-13.
 
F.to  Il Soprintendente Gabriella Costantino

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI