Dario Agrimi e Raffaele Fiorella. Duel

Dario Agrimi e Raffaele Fiorella. Duel, Fondazione Museo Pino PascaIi, Polignano a Mare (BA)

 

Dal 22 Febbraio 2014 al 30 Marzo 2014

Polignano a Mare | Bari

Luogo: Fondazione Museo Pino PascaIi

Indirizzo: via Parco del Lauro 119

Orari: da martedì a domenica 11-13 / 17-21

Curatori: Antonio Frugis

Costo del biglietto: ingresso gratuito

Telefono per informazioni: +39 080 4249534 / 333 2091920

E-Mail info: segreteria@museopinopascali.it

Sito ufficiale: http://www.museopinopascali.it


Comunicato Stampa: Si inaugura sabato 22 febbraio 2014 alle ore 19 presso la Fondazione Museo Pino PascaIi a Polignano a Mare, Bari, la doppia personale dal titolo ‘Duel‘ di Dario Agrimi e Raffaele Fiorella nell'ambito della rassegna annuale 'Il Museo e il suo territorio'. 
Dalla sua istituzione la Fondazione Pino Pascali ha sempre colto con sguardo attento e meticoloso le eccellenze artistiche del territorio, concentrandosi in particolare sulle giovani promesse pugliesi. 
Dario Agrimi (Atri, 1980) e Raffaele Fiorella (Barletta 1979), nell'ampio spazio del salone centrale del Museo, presentano nuovi lavori installativi e ambientali realizzati appositamente per l'occasione.
Le opere di Dario Agrimi sono il frutto di una ricerca maniacale volta alla perfezione, mette in scena un iperrealismo che amplifica le emozioni e riduce la distanza tra realtà e finzione. 
In mostra opere inedite, il calco di un volto umano emerge da una vasca-letto ricolma di petrolio, un inquietante quadro realizzato con effetti di simil-pelle umana, lavori che creano un cortocircuito tra vero e falso. 
La poetica di Raffaele Fiorella fonde reale e virtuale in un contesto nel quale lo spettatore è sospeso metafisicamente in una dimensione ibrida. Il muro di finestre che presenta in mostra è una barriera verso la quale dirigersi e immergersi in una dimensione di racconti onirici e senza tempo, così come i funambolici teatrini di raffinata delicatezza, videoinstallazioni con animazioni minimali evocano una misteriosa intimità. 
La mostra sarà accompagnata da un catalogo che conterrà le interviste agli artisti e le foto di tutte le opere esposte.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI