Le X Giornate per l'arte. Musica a Palazzo

Le X Giornate per l'arte. Musica a Palazzo, Brescia

 

Dal 25 Marzo 2018 al 28 Aprile 2018

Brescia

Luogo: Centro 'Tre Torri' e altri luoghi

Indirizzo: via Flero 46

Enti promotori:

  • MiBACT

Costo del biglietto: Tutti gli incontri sono a ingresso gratuito

Telefono per informazioni: +39 030.2896511

E-Mail info: sabap-bs@beniculturali.it

Sito ufficiale: http://lexgiornate.albaconsulting.it/musica-palazzo


Comunicato Stampa:
Un felice connubio fra musica e architettura, declinato sul tema della contaminazione nei palinsesti urbani in un'ottica moderna e contemporanea è il tema portante e condiviso del festival "Le X Giornate per l'arte. Musica a Palazzo" in programma a Brescia dal 25 marzo al 28 aprile 2018.

Obiettivi del progetto

Giunta alla seconda edizione la manifestazione, promossa dall'Associazione Soldano diretta da Daniele Alberti, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Bergamo e Brescia e altri attori del territorio, è nata per valorizzare la ricchezza architettonica e culturale bresciana con interpreti, autori e repertori musicali differenti, sullo sfondo di epoche storiche diverse. La nuova edizione si articola in un viaggio di cinque tappe fra musica classica e sperimentale e un workshop pubblico, con approfondimenti storico-artistici e eventi trasversali. Un calendario vario e eterogeneo frutto della sinergia di importanti enti pubblici e realtà private, caratterizzato dalla straordinarietà delle ambientazioni in edifici antichi e moderni, palazzi storici e chiese, ma anche architetture contemporanee, normalmente non accessibili al pubblico. 

Architettura, ambiente e presente
Un'occasione per mettere a fuoco un tema cruciale dell'architettura: la sua stratificazione e permanenza nella storia e nella tradizione, in rapporto con l'ambiente e il presente.
"Le nostre città e architetture storiche, evidenzia l'architetto Giuseppe Stolfi, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Bergamo e Brescia, sono per loro natura dei palinsesti, secondo un’usata metafora: ovvero delle pagine su cui la storia continua, nel corso del tempo, a riscrivere, riformulare, rielaborare il “testo” dell’ambiente costruito dagli uomini. Ogni fase di trasformazione stabilisce un preciso rapporto con il passato: a volte di cancellazione e sostituzione, più spesso di riforma, aggiunta, accrescimento. La stratificazione storica produce forma da (e su) forma, acquisendo – mediante la permanenza – il passato al presente, e trasportandolo nel futuro; così il patrimonio si arricchisce di storia e di bellezza. E tutto ciò è all’opposto di quel carattere “liquido”, ben indicato da Bauman come paradigma dell’età contemporanea: se la “liquidità” è cifra di una realtà priva di forma e di consistenza, le forme storicamente determinate della città e dell’architettura testimoniano invece a favore della realtà e della durata, e mostrano che l’opera costruttrice degli uomini si lega a quella del tempo passato e prepara quella del futuro, in una continuità vitale e ininterrotta che è prezioso fattore di identità.” 

Gli appuntamenti del festival
Il primo appuntamento musicale è domenica 25 marzo dalle 18.30 nella Torre Sud del Centro Direzionale "Tre Torri" di via Flero 46 con il vocal performer Boris Savoldelli e il pianista Cyrille Lehn e coincide con l'evento conclusivo delle "Giornate FAI di Primavera". 
Quattro sono i concerti nel mese di aprile: nelle giornate di sabato dalle 10: il 7 nella chiesa dei Santi Cosma e Damiano di via Fratelli Cairoli 23, il 14 a Palazzo Martinengo delle Palle di via San Martino della Battaglia 18, il 21 a palazzo Broletto, cortile malatestiano di via Cardinal Querini 9 e il 28 nella chiesa di Santa Maria del Carmine, nell'omonima contrada. Appuntamenti preceduti da approfondimenti storico-architettonici condotti dal FAI e dagli allievi del Liceo scientifico statale "Leonardo" e dell'Istituto "Arici". Quest'ultimi, coordinati dai funzionari della Soprintendenza ABAP, hanno partecipato a un progetto di alternanza scuola lavoro. 

Workshop "Il nuovo nei contesti storici" 
Il programma si arricchisce venerdì 13 aprile dalle 17.30 del workshop pubblico centrato su "Il nuovo nei contesti storici" che si terrà a palazzo Martinengo delle Palle, realizzato in collaborazione con l'Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Brescia. Intervengono in qualità di relatori il Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Bergamo e Brescia, Giuseppe Stolfi, gli architetti Giovanni Tortelli e Vincenzo Corvino; modera Paola Pierotti, giornalista del Sole 24 Ore. 

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI