Il vino in Sardegna: una storia lunga 3000 anni

Corno di vetro usato per bere VI-VII sec. d.C

 

Dal 07 Settembre 2017 al 29 Ottobre 2017

Cagliari

Luogo: Museo archeologico nazionale di Cagliari

Indirizzo: piazza Arsenale 1

Enti promotori:

  • Polo Museale della Sardegna

Costo del biglietto: 7,00 € cumulativo 9,00 € (Pinacoteca e Spazio San Pancrazio); Riduzioni: 3,50 € cumulativo 4,50 €

Telefono per informazioni: +39 070 60518240

E-Mail info: pm-sar.museoarcheo.cagliari@beniculturali.it

Sito ufficiale: http://museoarcheocagliari.beniculturali.it/


Comunicato Stampa:
Novello, invecchiato, rosso, bianco, rosato e colorato. Il vino ha accompagnato la storia dell’uomo fin da quando si è addomesticata la vite e si è scoperto il potere inebriante del succo dell’uva fermentato. Per raccontare l’importanza che il vino ancora oggi ricopre nella nostra cultura, il Polo Museale della Sardegna, giovedì 7 settembre 2017, dalle 9.00 alle 20.00, nelle sale del Museo Archeologico Nazionale di Cagliari, presenta la mostra “Il vino in Sardegna: una storia lunga 3000 anni”. 

Attraverso un itinerario tematico i visitatori ripercorreranno la storia del vino in Sardegna, dall’epoca nuragica, a cui risalgono le più antiche attestazioni, fino al cristianesimo, in cui vite e vino sono simboli centrali. 
Un pannello selfie con  le forme della statua di Bacco, rinvenuta in viale Trieste a Cagliari,  sarà a disposizione dei visitatori per una particolare foto ricordo.

L’evento rientra nel calendario delle manifestazioni previste per Musei di Storie sul tema Cibo.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI