Salvo Ligama. Catania Infinte Jest

Salvo Ligama. Catania Infinte Jest, Palazzo della Cultura, Catania

 

Dal 02 Settembre 2017 al 30 Settembre 2017

Catania

Luogo: Palazzo della Cultura

Indirizzo: via Vittorio Emanuele II, 95

Curatori: Stefano S. Antonelli

Enti promotori:

  • Comune di Catania - Assessorato ai Saperi e Bellezza condivisa

Costo del biglietto: ingresso gratuito

E-Mail info: cultura.eventi@comune.catania.it


Comunicato Stampa:
Catania Infinte Jest è il catalogo di traduzioni contemporanee che Salvo Ligama, 31 anni da Caltagirone, diplomato presso l’accademia di Belle Arti di Catania, mette in scena presso gli spazi museali del Palazzo della Cultura di Catania.

Un lavoro complesso, che mette la città Etnea al centro di un dispositivo di intelligenza connettiva in grado di collegare e far dialogare lo spazio tra cielo e terra - dove Platone inscrive le vicende umane - alla dimensione digitale aprendo di fatto un nuovo spazio teorico all’interno del quale organizzare le informazioni spostando l’attenzione dai movimenti ai procedimenti.

Le risultanti del rapporto virtuoso tradizione-innovazione è palese nel lavoro di Ligama quando giustappone pixel su vedute novecentesche ad olio, quando realizza panorami digitali di osservazioni figurative, quando dipinge il suono emesso della stella KIC11026764 o la voce dell’Etna o quella della madre, raccogliendo i dati scientifici con in quali elaborare una teoria del colore in co-creazione con un algoritmo di intelligenza artificiale, quando installa un ciclo continuato di immagini temporanee private attraverso il recupero di macchine obsolete, quando rappresenta il panorama urbano utilizzando la pittura tradizionale per supplire all’immaterialità della fotografia ai tempi di internet e al deserto digitale che si sta portando dietro, cristallizzando in pittura immagini della città che siamo abituati a vedere in foto, che nessuno stampa più.

Ligama mette il suo talento artistico in dialogo con un'intelligenza multidisciplinare per attraversare indenne i paradigmi dei linguaggi visivi creando un’immaginario composito in grado di opporsi all'immensa forza della globalizzazione illuminando di luce nuova (e rinnovabile) le infinte specificità dei luoghi.

Inaugurazione Sabato 2 settembre 18.30

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI