Leonardo vive

© Collezione privata in prestito al Museo Ideale Leonardo Da Vinci | Gioconda nuda Bottega di Leonardo (attribuito a Gian Giacomo Caprotti, detto Salai, o a Francesco Melzi, su ideazione di Leonardo), Gioconda nuda, circa 1513-1517 (?), olio su tela (con fori di riporto) applicata in antico su tavola

 

Dal 02 Maggio 2019 al 31 Dicembre 2019

Vinci | Firenze

Luogo: Museo Ideale Leonardo Da Vinci / Museo Leonardo e il Rinascimento del vino

Indirizzo: via Montalbano 2

Curatori: Alessandro Vezzosi con la collaborazione di Agnese Sabato

Enti promotori:

  • Archivio Leonardismi
  • Comune di Vinci
  • Museo Ideale Leonardo Da Vinci
  • Museo Leonardo
  • Rinascimento del vino

Costo del biglietto: gratuito con il biglietto di ingresso

E-Mail info: info@museoleonardo.it

Sito ufficiale: http://www.museoleonardo.it


Comunicato Stampa:
Il Museo Ideale Leonardo Da Vinci, rinnovato e riallestito, e il nuovo Museo Leonardo e il Rinascimento del vino, in partenariato con l’Amministrazione Comunale di Vinci, presentano, nel centenario della morte, un’originale esposizione sulla vitalità e l’attualità del pensiero e dell’opera di Leonardo – dall’arte ai mass media – insieme con le più recenti scoperte sulla sua vicenda biografica e inediti approfondimenti sui rapporti di Leonardo con la cultura della terra.

L’esposizione caleidoscopio è articolata in cinque parti:

Leonardo Heritage presenta documenti d’archivio, reperti e il nuovo albero genealogico dei Da Vinci dal XIV al XXI secolo, dagli antenati ai discendenti viventi dal padre e dal fratello Domenico.
Leonardo e il Rinascimento del vino approfondisce i rapporti di Leonardo con il territorio e con l’agricoltura, che ebbero un ruolo importante nella sua vita e nei molteplici studi, dalla natura alla tecnologia rurale…
La Gioconda è nuda, con il dipinto in relazione al Cartone di Chantilly e inediti esami scientifici, incisioni antiche di Monna Lisa e altri dipinti di bottega leonardesca.
– Leonardismi attraverso i secoli inizia con le cartelle dei Nodi vinciani xilografate da Albrecht Dürer agli inizi del Cinquecento, prosegue tra l’immagine di Leonardo e i d’après, giunge al furto del 1911 e alla Gioconda L.H.O.O.Q. di Duchamp, fino ad altri protagonisti delle neoavanguardie internazionali…
Attualità di Leonardo 2019 è composta da opere rappresentative di artisti contemporanei di diversi Paesi: dall’Italia alla Cina.
 

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI