Monetiere Mediceo e Granducale

Monetiere Mediceo e Granducale, Museo Archeologico Nazionale, Firenze

 

Dal 25 Marzo 2013 al 25 Marzo 2013

Firenze

Luogo: Museo Archeologico Nazionale

Indirizzo: via della Colonna 36

Orari: dalle 17

Telefono per informazioni: +39 055 294883

E-Mail info: sba-tos@beniculturali.it

Sito ufficiale: http://www.firenzemusei.it/


Comunicato Stampa: In occasione della festa della Santissima Annunziata riapre al pubblico, in via straordinaria, il Monetiere del Museo Archeologico Nazionale di Firenze, una della più importanti collezioni numismatiche esistenti al mondo. 
Il giorno Lunedì 25 marzo 2013, in occasione della festa della SS. Annunziata, verranno aperte al pubblico le porte di uno dei luoghi più suggestivi e inaccessibili di tutto il Museo Archeologico Nazionale di Firenze: la preziosa sala-scrigno del Monetiere Mediceo e Granducale, che ospita una delle collezioni numismatiche più importanti del mondo. 
Nella sala - riallestita e restaurata per l’occasione, utilizzando gli arazzi e le originali vetrine granducali e del Regno d’Italia - i visitatori potranno ammirare una vasta selezione della monetazione in oro, argento, elettro e bronzo dell’Italia antica (dall’Etruria al mondo Romano) e di tutto il mondo Greco, lungo un arco cronologico che va dal VI secolo a.C. fino alla fine dell’Antichità. 
Nell’occasione saranno aperti al pubblico anche il Corridoio Mediceo, che ospita la mostra sui Medaglioni Romani, e il “Coretto”, l’affaccio segreto sulla Basilica della SS. Annunziata, realizzato nel 1619-1620 per la principessa Maria Maddalena de’ Medici affinché potesse assistere non vista alla celebrazione della Messa. 
Interverranno all’evento la dott.ssa Isabella Lapi, Direttore regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Toscana, il dott. Andrea Pessina, Soprintendente per i beni Archeologici della Toscana, la dott.ssa Carlotta Cianferoni, direttrice del Museo Nazionale, e il dott. Fiorenzo Catalli, curatore del Monetiere. 
A partire dal 26 Marzo, la Sala del Monetiere e la mostra sui Medaglioni Romani saranno visitabili su prenotazione (tel. 055 – 2357768, dalle ore 09,00 alle ore 13,00) 

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI