Edoardo Fontana. Solo xilo

Edoardo Fontana, Pulvis et umbra

 

Dal 22 Marzo 2017 al 28 Aprile 2017

Milano

Luogo: La Scala Studio Legale

Indirizzo: via Correggio 43

Telefono per informazioni: 39 02 43925.1

E-Mail info: milano@lascalaw.com

Sito ufficiale: http://lascalaw.com


Comunicato Stampa:
Più di venti xilografie, incisioni stampate su carta, e alcuni disegni, compongono “solo xilo”, la personale dell ’incisore Edoardo Fontana ospitata da La Scala Studio Legale e dalla sua Toogood Society – fondata dallo Studio nel 2013 per avviare un progetto di formazione culturale – nell’Auditorium Piero Calamandrei in via Correggio 43, a Milano.

L’inaugurazione – aperta al pubblico – è prevista con un vernissage il 22 marzo 2017 alle 18:30, al quale parteciperà l’artista.
Le xilografie di Edoardo Fontana presentate in mostra provengono da una selezione di opere che l'artista milanese ha realizzato tra il 2005 e il 2016: anni di formazione, di indagini e conferme su una tecnica antica fatta di carte, inchiostri, strumenti affilati e mani sporche e indurite dal lavoro.
Le incisioni di Fontana, come già è evidente nei titoli, traggono origine da infatuazioni letterarie, da suggestioni poetiche più che dall’osservazione del certo. La sua asciutta estetica è distante dalla rappresentazione mimetica del vero. 

“Collaboriamo da tempo con Edoardo Fontana, che creò nel 2013 il marchio xilografico per la nostra Toogood Society, attraverso la quale promuoviamo iniziative culturali, editoriali e mostre d’arte.
Conquistati dalla sua autenticità, ci è parso naturale proporre le xilo di Fontana nel ciclo delle mostre ospitate dal nostro Auditorium, ciclo imperniato sulla diversità dei linguaggi e sulla varietà espressiva” ha dichiarato Giuseppe La Scala, Senior Partner di La Scala Studio Legale. La xilografia è una forma di riflessione ambigua che consiste nel disegnare togliendo materia per lasciare il segno. Nelle matrici di Fontana si nutre di quinte fatte di suggestioni visive, di immagini scovate nei libri e dallo studio delle rivisitazioni di varia natura che il Simbolismo, il Liberty, le Secessioni, le avanguardie fecero nel Primo Novecento, epoca in cui l’incisione su legno, con fortuna e vette raramente poi emulate, trovò una nuova infanzia. 

I partecipanti all'inaugurazione verranno omaggiati di una copia del catalogo della mostra.
La mostra sarà aperta al pubblico da mercoledì 22 marzo a venerdì 28 aprile 2017. Dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 18.00.
Edoardo Fontana
E’ nato nel 1969 a Milano dove ha lo studio nel quartiere più cosmopolita della città. Si dedica da anni alla xilografia. Finalista al concorso internazionale Premio Acqui 2013, le sue incisioni sono state esposte a Roma, Milano (Libreria Libet, Grossetti Arte e alla Libreria Menabò che le accoglie permanentemente), Padova (Libreria Zabarella) e presso la Biblioteca di Ornago (febbraio 2015). Con le edizioni Henry Beyle, oltre ad aver concorso alla realizzazione di due volumi e dei manifesti per il progetto “Alfabeti” (presentato alla Biblioteca Salaborsa di Bologna nel settembre 2014), ha inciso alcune xilografie a corredo di volumi pubblicati. Progetta libri per private presse (edizioni Accessorie, Edizioni Buh) e si occupa della rivista «ALAI» Associazione librai antiquari italiani, contribuendo alla sua redazione e creandone la veste grafica. Partecipa alla realizzazione di esposizioni e di cataloghi di mostre (la più recente è Liberty in Italia. Artisti alla ricerca del moderno, mostra che si tiene in questi giorni a Palazzo Magnani di Reggio Emilia). Scrive di storia e tecnica dell’incisione e di tipografia e letteratura per le riviste «Charta», «InPressioni» e per l’«L’annuario Ali». La sua attività di xilografo è stata recensita sull’importante rivista “Grafica d’Arte” (108 – 2016). Ha assunto il ruolo di direttore artistico dell’associazione Presenze Incise a Trieste (PRINTS).     

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI