Giornate Europee dei Mestieri d'Arte 2016

Le Giornate Europee dei Mestieri d'Arte, Triennale Milano 2016

 

Dal 02 Aprile 2016 al 03 Aprile 2016

Milano

Luogo: Sedi varie

Indirizzo: sedi varie

Enti promotori:

  • Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte
  • Associazione 5 Vie

Sito ufficiale: http://www.vacheron-constantin.com/


Comunicato Stampa: Anche per il 2016, in occasione dell’appuntamento internazionale delle Giornate Europee dei Mestieri d’Arte, network ormai consolidato con manifestazioni ed eventi negli atelier e presso varie istituzioni culturali in Europa, la collaborazione tra Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte e Associazione 5 Vie si rinnova felicemente, con il significativo sostegno di Vacheron Constantin.                          

Una concomitanza speciale con la XXI Triennale
Un sodalizio che quest’anno ha maggior forza grazie alla straordinaria concomitanza con l’apertura della XXI Triennale Internazionale, che ritorna a Milano dopo vent’anni coinvolgendo molti luoghi significativi della città.
Dal 2 aprile al 12 settembre 2016 infatti la grande manifestazione si declinerà in numerose esposizioni che spazieranno dalla Triennale al Parco Sempione alla Fabbrica del Vapore, dall’HangarBicocca ai Campus di Politecnico e Iulm, dal Museo delle Culture al Museo della Scienza e della Tecnologia, dalla Permanente al Museo Diocesano, fino alla Villa Reale di Monza. Una rinascita che riporta la Triennale al suo storico ruolo di promotrice di innovazione e cultura, portatrice di una riflessione a tutto campo sull’evoluzione attuale e futura dei modelli di progettazione e produzione, in una dimensione profondamente multidisciplinare.                                       

New Craft: innovazione e manifattura d’eccellenza
Nell'ambito di questa kermesse straordinaria si inserisce con forza “New Craft”, un progetto espositivo curato e ideato da Stefano Micelli. Al noto economista veneziano, che da tempo si occupa della contaminazione virtuosa tra lavoro artigiano ed economia globale, promuovendo il design e la creatività come vantaggi competitivi dell’impresa italiana, la Triennale ha chiesto di indagare i rapporti tra design e artigianato, tradizione e innovazione nel multiforme territorio del “saper fare” oggi. L’esposizione che ne è nata, presentata presso il bellissimo spazio-laboratorio della Fabbrica del Vapore, intende mettere in scena in modo spettacolare e coinvolgente il sodalizio spesso sorprendente fra innovazione tecnologica e manifattura d'eccellenza.
Tra le mostre allestite presso il Padiglione New Craft, di particolare importanza è “Mutations”, esposizione organizzata da Vacheron Constantin, in programma dal 2 aprile al 31 maggio: partendo da una selezione di preziosi oggetti del Musée des Arts Decoratifs di Parigi, diversi collettivi di designer e artigiani hanno realizzato delle versioni contemporanee fra tradizione e modernità.
“New Craft”, ci spiega il curatore, “vuole mettere in mostra l'incontro originale fra saper fare artigiano e le potenzialità delle nuove tecnologie. L'obiettivo non è tanto mostrare una selezione di oggetti, quanto piuttosto coinvolgere il visitatore in un ambiente dove è possibile scoprire i processi che caratterizzano il nuovo design e la nuova manifattura di qualità. Pensiamo spesso alla tecnologia come a uno strumento di razionalizzazione che esclude l’uomo dalla produzione. Questa mostra proverà a convincere il visitatore proprio del contrario, mettendo in evidenza l’incontro virtuoso fra tecnologia e saper fare della tradizione".  “New Craft” è reso possibile dal prezioso sostegno di Vacheron Constantin, la storica Maison ginevrina da sempre mecenate dei mestieri d’arte in Europa, che ha appoggiato questo progetto coniugando la propria visione di eccellenza alla sensibilità verso le declinazioni contemporanee del fare.                                                                           

GemaLab alla Fabbrica del Vapore
In occasione delle Giornate Europee dei Mestieri d’Arte e dell’inaugurazione della mostra “New Craft”, sabato 2 aprile e venerdì 8 aprile, nei suggestivi spazi del “Porcellino”, alle spalle della Fabbrica del Vapore, avranno luogo, grazie alla collaborazione tra Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, Associazione 5 Vie e SIAM1838-Società d'Incoraggiamento d'Arti e Mestieri, con il sostegno di Vacheron Constantin, gli atelier didattici “GemaLab”. In questa occasione alcuni maestri artigiani delle Cinque Vie incontreranno i giovani delle classi medie dell’Istituto Cavalieri, una delle più vivaci realtà del panorama scolastico milanese, particolarmente sensibile e attiva anche sul tema dell’artigianato di eccellenza.
Ad opera di alcuni noti atelier cittadini, con il coordinamento di Claudia Barana, animatrice a Milano di diverse attività culturali, si svolgeranno quattro laboratori, che consentiranno a quasi duecento ragazzi di vivere un’esperienza diretta molto coinvolgente: dal restauro ceramico (Pia Virgilio – Laboratorio di restauro di materiali ceramici) a quello pittorico (Laura Menegotto - Laboratorio di restauro di dipinti; Anna Pirovano - Studio Luigi Parma), dalla decorazione (Angela Florio - DecorAzione) al “digital manufacturing” (The Fablab).                      

In particolare, il laboratorio di ceramica illustrerà in diversi momenti sia teorici sia pratici la fondamentale procedura di “pre-assemblaggio” dell'opera da restaurare, che consiste nell'analisi del manufatto e nello studio preliminare della forma e della distribuzione dei frammenti, prevedendo tutte le possibili problematiche del montaggio. I ragazzi saranno dunque invitati a sperimentare un'esperienza-gioco di montaggio molto stimolante e insieme ludica.                                    

Il laboratorio di restauro pittorico fornirà agli studenti un'importante introduzione storica alle principali forme e tecniche della conservazione, per poi farli lavorare direttamente sul restauro di un dipinto del Novecento e di un dipinto antico, secondo il metodo scolastico. Un'esperienza significativa per far accostare i giovani ad un mestiere d'arte, quello del restauratore e conservatore del patrimonio artistico, in cui l'Italia detiene da sempre uno storico primato.
L'atelier di decorazione inviterà i giovani a mettersi alla prova nella tecnica e decorazione della “carta a bagno” nelle sue varie fasi: dall'analisi e preparazione delle carte alla conoscenza e scelta delle numerose applicazioni decorative di un sistema modulare (per interior, design e arte). Un laboratorio particolarmente stimolante, che insegnerà agli studenti a coniugare fantasia e tecnica, in un inedito esercizio creativo di arte applicata all’ambiente in cui viviamo. The Fablab, laboratorio digitale dotato delle migliori tecnologie della “digital fabrication”, proporrà ai ragazzi un’attività di LittleBits, mattoncini elettronici pre-programmati con i quali potranno interagire realizzando piccoli dispositivi elettronici per animare costruzioni di carta oppure realizzare versioni 2.0 di oggetti tradizionali (borse, zaini, ombrelli, che possono essere facilmente “migliorati” creando utensili intelligenti, allarmati e così via: un'esperienza molto coinvolgente e divertente, che non mancherà di affascinare i giovani, già appassionati del digitale in tutte le sue forme.                                   
  Laboratori di design al Museo Poldi Pezzoli
La XXI Triennale di Milano torna alla ribalta della scena culturale internazionale con una nuova edizione dal titolo foriero di inedite visioni: “XXI secolo. Design after design”, il progetto oltre il progetto nel nuovo millennio. Sempre nella stessa data delle Giornate Europee dei Mestieri d’Arte e dell’inizio della XXI Triennale, sabato 2 e domenica 3 aprile 2016, avranno dunque luogo presso il Museo Poldi Pezzoli, scrigno di meraviglie d'arte e d'arte applicata e casa museo amatissima dai milanesi, i laboratori per bambini e famiglie promossi in collaborazione e con il sostegno della Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte sul tema del design. In particolare, queste attività didattiche si collocano nel significativo contesto della mostra “Quasi segreti” (Museo Poldi Pezzoli, 17 marzo / 21 aprile 2016), a cura di Beppe Finessi: una mostra sul mondo contemporaneo dei cassetti, elementi evidentemente funzionali ma anche capaci di suggerire visioni, riaccendere memorie, coltivare storie e innescare suggestioni, stimolando la creatività e la voglia di sperimentazione di architetti, designer, ebanisti. Su questo oggetto che è presenza domestica consolidata nella nostra tradizione dell’abitare i ragazzi e genitori saranno invitati a riflettere usando la testa e le mani, in un gioco creativo che diventa anche un’esperienza manuale e un percorso di conoscenza.                                                         

Botteghe aperte nelle Cinque Vie per il Salone del Mobile

Infine, in occasione del Salone del Mobile, sabato 16 e domenica 17 aprile 2016 alcune selezionate botteghe artigiane dell'area delle Cinque Vie hanno aderito all'invito dell'Associazione 5 Vie e di Fondazione Cologni e resteranno eccezionalmente aperte per ricevere ospiti e visitatori per mostrare e raccontare i segreti di un saper fare unico, capace di coniugare tradizione e innovazione con maestria inimitabile.Un'occasione importante per far conoscere questo patrimonio milanese anche al grande pubblico internazionale amante del design e delle bellezze italiane.                       

La Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte è un’istituzione privata non profit, nata a Milano nel 1995 per volontà di Franco Cologni. Promuove iniziative culturali, scientifiche e divulgative per la tutela e diffusione dei mestieri d'arte. Con le collane editoriali «Mestieri d’Arte» e «Ricerche» (Marsilio Editori), si propone di ricostruire storicamente la realtà di queste attività di eccellenza fino ai giorni nostri. Con il Gruppo Swan realizza il magazine «Mestieri d’Arte & Design». Attraverso i tirocini formativi del progetto «Una Scuola, un Lavoro. Percorsi di eccellenza» sostiene fattivamente la formazione dei giovani nell'alto artigianato. www.fondazionecologni.it                                  

La Società d’Incoraggiamento d’Arti e Mestieri (SIAM), ente morale senza scopo di lucro, che opera a Milano da più di 175 anni, si occupa di formazione e promozione di mestieri utili, impegnandosi attivamente ad indirizzare le esigenze del mercato del lavoro e offrendo risposte concrete ai fabbisogni professionali del mondo produttivo, favorendo contestualmente la crescita professionale dei singoli e lo sviluppo tecnologico dell’industria.
Questa vision caratterizza tradizionalmente l’attività della Società che ha espresso negli anni progetti formativi di eccellenza capaci di garantire ai discenti concreti sbocchi professionali. Da sempre SIAM abbraccia una vocazione per la tecnologia e l’innovazione, riconoscendone l’impatto sullo sviluppo di nuove “Arti e Mestieri” e l’apertura di nuovi mercati che richiedono figure professionali altamente specializzate. SIAM, ente accreditato presso la Regione Lombardia per l’erogazione di corsi di formazione professionale e attività di orientamento, ricopre infatti un ruolo primario nell’ambito del Poli Tecnici Professionali nel settore dell’informatica e dell’innovazione digitale formando e accompagnando al lavoro giovani tecnici con specializzazioni non contemplate nel sistema di istruzione italiano; nell’ambito ICT, SIAM si è anche distinta negli anni per l’impegno profuso nella divulgazione dell’open source software, attivando iniziative di respiro internazionale per la sensibilizzazione della collettività e delle amministrazioni pubbliche all’utilizzo del software libero.  www.siam1838.it                                                       

5 VIE Art + Design è un’ Associazione culturale no-profit che ha come obiettivo il rilancio del centro storico di Milano. L’Associazione porta avanti un'azione di coordinamento tra i diversi attori presenti nell'area in accordo con le associazioni dei commercianti, con le scuole, le realtà associative e le fondazioni impegnate nel sociale, gli enti culturali privati e pubblici, la Diocesi, i residenti e molti altri attori. 5 VIE Art + Design ha l’obiettivo di promuovere il rilancio della zona tramite una forte brand identity, individuare nuove strategie di comunicazione e di sviluppo sostenibile capaci di stimolare la partecipazione attiva della comunità e dei professionisti che la vivono, sostenere e sviluppare un forte network per mettere a sistema competenze e opportunità nel rispetto della molteplicità di attori che animano l'area. Un autentico “fare sistema” all'avanguardia a livello sociale, commerciale e turistico che rispetti e valorizzi l'identità e la “milanesità” del distretto 5VIE, guardando al futuro e unendo la forza della storia alla sperimentazione tipica dell’innovazione.
www.5vie.it                                            

Vacheron Constantin, fondata a Ginevra nel 1755, è la più antica Manifattura di orologi al mondo con oltre 260 anni di attività ininterrotta. Fondatori dello spirito stesso dell'Alta Orologeria tecnica e preziosa, i collaboratori di Vacheron Constantin continuano a progettare, sviluppare e produrre segnatempo d'eccezione, fedeli ai tre fondamenti della marca: padronanza della tecnica, armonia estetica e grande attenzione al dettaglio. Da sempre legata al mondo dell’arte e della cultura, Vacheron Constantin si impegna a favore dei Métiers d’Arts, autentici protagonisti della creazione contemporanea, valorizzando l’eccellenza raggiunta attraverso la combinazione di talenti del Design e dei Métiers d’Art. La Maison sostiene lo slancio vitale della creazione celebrando e tramandando Métiers d’Art che, senza questa volontà di trasmissione, sarebbero già perduti. Una trasmissione che si pratica ogni giorno nel cuore della Manifattura tra il maestro orologiaio e il suo apprendista, perpetuando quella tradizione di condivisione che caratterizza la Maison da oltre dieci generazioni.  www.vacheron-constantin.com

Vedi anche:
- Esposizione Internazionale della Triennale di Milano - 21st Century. Design After Design
- Sua Maestà la Triennale
- W. Women in Italian Design
- Design Behind Design
- Guida d'arte di Milano

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI