Lectio Magistralis di Fotografia e dintorni

Lectio Magistralis di Fotografia e dintorni, triennale di Milano

 

Dal 26 Novembre 2015 al 25 Febbraio 2016

Milano

Luogo: Triennale di Milano

Indirizzo: via Alemagna 6

Costo del biglietto: ingresso gratuito (fino esaurimento dei posti)

E-Mail info: info@afipinternational.com

Sito ufficiale: http://www.afipinternational.com


Comunicato Stampa: Nuova serie per le Lectio Magistralis realizzate da AFIP International, associazione che riunisce i professionisti della fotografia, e che torna ad invitare gli appassionati alla Triennale di Milano, sede prestigiosa per gli incontri pubblici con grandi maestri contemporanei dell’immagine. 
Cinque gli appuntamenti in agenda, da giovedì 26 novembre a giovedì 25 febbraio; cinque i modi differenti di intendere la fotografia presentati al pubblico in forma di dialogo.
Ad alternarsi saranno il decano dei reporter italiani, Uliano Lucas, e una giovane star come Tea Falco (intervistata da Giovanni Gastel); il fotografo di moda Piero Gemelli (nuovamente in dialogo con Gastel) e la ritrattista Marina Alessi.
Ma anche Roberta Valtorta, direttore artistico del MU.FO.CO. di Cinisello Balsamo – Milano, chiamata a ricordare la figura dell’indimenticabile Gabriele Basilico.
Il primo incontro è in calendario giovedì 26 novembre alle ore 19.00.
Protagonista sarà Marina Alessi, ritrattista da sempre vicina al mondo della cultura, dello spettacolo, del cinema, del teatro: sono centinaia gli attori e le attrici, i registi, gli scrittori e i musicisti passati davanti al suo obbiettivo, partendo dai cabarettisti di Zelig – realtà con cui vanta una collaborazione lunga più di vent’anni – e arrivando agli ospiti del Festival della Letteratura di Mantova. Un’esperienza, la sua, raccontata insieme all’attrice Marina Massironi, per un inedito dialogo che mette a confronto il fotografo e il suo soggetto.
Diretta streaming su: http://www.afipinternational.com/diretta-video-streaming.html   L’iniziativa Lectio magistralis di fotografia e dintorni è promossa da AFIP International e CNA Professioni, realizzata in collaborazione con La Triennale di Milano, il Maxxi – Museo Nazionale delle Arti del XII secolo di Roma, GRIN (Gruppo Redattori Iconografici Nazionale), Milano Photofestival e con il contributo di Epson, Canon, Nikon. Oltre a ciò, l’attività dell’AFIP International si concretizza in una serie di eventi quali conferenze, mostre e attraverso la pubblicazione di un blog dove vengono segnalati gli eventi più interessanti e sono discussi i temi e gli argomenti legati alla professione della fotografia. L’AFIP nasce nel 1960 da un gruppo di fotografi e vede tra i primi associati Aldo Ballo, Davide Clari, Giancolombo, Mario Dainesi, Gianni Della Valle, Luciano Ferri, Gian Greguoli, Edoardo Mari, Paolo Monti, Alfredo Pratelli, Italo Pozzi, Gian Sinigaglia, Fedele Toscani e Roberto Zabban, col proposito di rinnovare tecnicamente e culturalmente il mestiere della fotografia, difendendo la libera professione, rivolgendosi soprattutto alla produzione industriale e pubblicitaria, alla moda, all’editoria. Il direttivo dell’AFIP International è oggi composto da Giovanni Gastel (presidente), Alfredo Pratelli (presidente onorario), Giuseppe Biancofiore (vicepresidente), Andreas Ikonomu (segretario), Sauro Sorana (tesoriere), Antonio Mecca (portavoce), Debora Barnaba, Silvia Bottino, Gianluca Cisternino, Roberto Ghislandi, Annalisa Mazzoli, Marirosa Toscani Ballo, Giovanni Mereghetti. Marina Alessi (Roma, 1960), Marina Alessi (Roma, 1960) fotografa specializzata in ritratti, ha colto attraverso il suo obiettivo i protagonisti del mondo del teatro, del cinema, della televisione e della cultura, seguendoli sui set, sui palcoscenici e nella vita come ritrattista e fotografa di scena. Ha realizzato campagne di lancio sia per network televisivi (Disney Channel Italia) sia per note trasmissioni come Zelig Circus, Colorado Café e Striscia la Notizia. Lavora sul set di tutti i film di Aldo Giovanni e Giacomo (le foto di scena per Così è la vita vincono nel 1999 il premio ClicCiak) e con altri affermati registi italiani come Neri Parenti, Carlo Mazzacurati, Marco Bellocchio e Gabriele Salvatores. Ha pubblicato tre libri fotografici (44+1 AutoRItratti – Vallecchi, Facce da leggere – Rizzoli, Zelig 25 anni di risate – Mondadori) alcuni dei quali hanno dato vita a mostre monografiche in importanti location espositive. Per dieci anni ha utilizzato e portato ai massimi livelli i ritratti con Polaroid Giant Camera: la macchina fotografica costruita in 5 esemplari in tutto il mondo che permette, grazie alle sue dimensioni, la realizzazione di ritratti fotografici in formato 50x60, veri e propri pezzi unici.   Marina Massironi (Legnano, 1963) comincia a studiare recitazione nell' ottobre '82. Due anni dopo arrivano le prime scritture teatrali, successivamente il cabaret e il doppiaggio, quindi   la televisione e il cinema, dando il via ad una carriera densa di successi e riconoscimenti, compresi il David di Donatello e il Nastro d'Argento come miglior attrice non protagonista di Pane e tulipani di Silvio Soldini (2000), il Premio Persefone come migliore attrice protagonista per la versione teatrale di Due partite, per la  regia di Cristina Comencini (2010) e il Premio  Flaiano  (2015)  per  La  scuola di Domenico Starnone, riportato in scena con Silvio Orlando e la regia di Daniele Luchetti nelle ultime due stagioni e tuttora in scena. L'ultimo film Pulce non c'è di Giuseppe Bonito, che la vede protagonista accanto a Pippo Delbono, ha vinto numerosi premi del pubblico e ottenuto ottimi consensi di critica.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI