Milano Rinasce. Dalla ricostruzione alla grande Milano

Presentazione del Piano Regolatore di Milano, 1975

 

Dal 04 Dicembre 2015 al 13 Dicembre 2015

Milano

Luogo: Triennale di Milano

Indirizzo: viale Alemagna 6

Curatori: Fiorella Imprenti, Tommaso Tofanetti

Enti promotori:

  • Triennale di Milano
  • Fondazione Aldo Aniasi

Costo del biglietto: ingresso gratuito

Telefono per informazioni: +39 02 724341

E-Mail info: info@triennale.org

Sito ufficiale: http://www.triennale.org/


Comunicato Stampa:
La Fondazione Aldo Aniasi e la Triennale di Milano, in occasione del 70° anniversario della Resistenza e della Liberazione, hanno dato vita ad una collaborazione   per  gli  anni  2013-2014-2015   allo  scopo  di  approfondire quanto i fatti e le idee della Resistenza abbiano improntato le politiche amministrative  e  culturali  della  rinascita  della  città  dopo  la  distruzione bellica e sviluppare un dibattito conseguente.
Le iniziative progettuali hanno al centro la figura di Aldo Aniasi in quanto emblematica del modo in cui i valori e le esperienze della lotta partigiana si siano tradotti poi nell’amministrazione  della città.

La mostra Milano Rinasce presenta una Milano che dopo la guerra riparte puntando non solo sull’economia ma anche e soprattutto sulla cultura, con la ricostruzione della Scala, sui concerti, sul teatro e sulla scuola.
La città negli anni  del boom  economico  e delle grandi  ondate  migratorie guida  lo  sviluppo  dell’intero   paese  con  la  propria  anima  che  coniuga inclusione sociale, innovazione e vocazione internazionale.
I temi della casa e della scuola sono al centro della XII Triennale del 1960, le politiche di palazzo Marino, in particolare negli anni in cui Aniasi ne fu alla guida, riprendono i temi di una metropoli globale e allo stesso tempo a misura d’uomo.

Sei sezioni che si sviluppano attraverso materiali inediti fotografici, documentali  e audiovisivi per conoscere la Milano che rinasce, che cresce, che va a scuola, che incontra  il mondo, che fa cultura, che crea un nuovo modo di comunicare.
Un percorso tra strade e palazzi, che incrocia le nuove idee educative e che incontra i grandi protagonisti del teatro, dello spettacolo, dello sport, del giornalismo, della politica da Giorgio Strehler a Gianni Rivera, da Enzo Jannacci ad Adriano Celentano, da Giuseppe Ungaretti a Günter Grass, da Gianni Brera a François Mitterand e Coretta King.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI