Sprint - Independent Publishers and Artists' Books Salon

Sprint - Independent Publishers and Artists' Books Salon, Milano

 

Dal 23 Novembre 2018 al 25 Novembre 2018

Milano

Luogo: Spazio Maiocchi

Indirizzo: via Achille Maiocchi 7

E-Mail info: sprintmilano@gmail.com

Sito ufficiale: http://sprintmilano.org


Comunicato Stampa:
La 6° edizione di SPRINT—Independent Publishers and Artists' Books Salon, rassegna internazionale dedicata all’editoria indipendente e d’artista disegnata e curata dell’artista Dafne Boggeri in collaborazione con O’ associazione non profit, quest'anno annuncia la partnership speciale con Spazio Maiocchi.

La manifestazione, che coinvolge 80 publishers internazionali provenienti da 11 paesi di tutto il mondo e 26 città diverse di cui 8 italiane, ha come obiettivo di accrescere collaborazioni ed esperienze per continuare a valorizzare persone, luoghi e percorsi: con una selezione che comprende alcune fra le più vibranti realtà locali e internazionali, SPRINT presenterà editori e artisti che parteciperanno alla fiera non-profit allestita per la prima volta nella sede di Spazio Maiocchi in Via Achille Maiocchi 7 a Milano, sabato 25 e domenica 26 dalle 13.00 alle 21.00 con ingresso libero.

L'immagine del Poster-Catalogo, che verrà regalato al pubblico, è stata commissionata all'artista tedescaStefanie Leinhos (Lipsia), che con il suo stile accosta l'espressività del fumetto ad atmosfere surreali ↝stefanie-leinhos.de

Public Program

Questa sesta edizione di SPRINT verrà inaugurata venerdì 23 novembre dalle 18 alle 22 con l’anteprima europea della mostra ENDLESS NIGHTS ~ Mapping the city of Los Angeles through a collective memory,dell’artista americana Guadalupe Rosales (1980, Los Angeles), fondatrice delle piattaforme Map Pointz e Veteranas and Rucas, presso la sede dell’associazione non profit O' (via Pastrengo, 12). La pratica di Rosales page1image3783168page1image3783376page1image3783584page1image3783792page1image3784000page1image3784208 si articola intorno al tema dell’archivio in divenire, composto da fotografie, video, tracce audio e oggetti vernacolari relativi alla scena Rave degli anni '90 e alla cultura giovanile Latinx e Chicanx di Los Angeles. Le storie che l’artista raccoglie, in parte visibili nei profili dei relativi progetti -
instagram.com/veteranas_and_rucas | instagram.com/map_pointz - sono tracce di una comunità sotto rappresentata nel contesto istituzionale, fragili ed intense testimonianze di esperienze autentiche. Nel (contesto offerto da SPRINT presso) la sede di O’, Rosales realizzerà un’installazione immersiva site-specific, in cui ci sarà l’occasione per consultare anche il libro Map pointz - A Collective Memory, primo volume edito dall’artista per la casa editrice Little Big Man. Il libro documenta la popolare crew SoCal composta da giovani attivi nella scena Techno/Acid degli anni '90 di Los Angeles, scena in cui l’artista è stata coinvolta in prima persona ↝veteranasandrucas.com

Non-Profit Art Book Fair

Sabato 24 e Domenica 25 il programma della manifestazione proseguirà, per la prima volta, presso Spazio Maiocchi in via Achille Maiocchi, 7, un nuovo centro creativo di 1000 mq dedicato alla ricerca trans-disciplinare e cross-mediale, co-fondato da Slam Jam e Carhartt WIP.
Nei due giorni il pubblico avrà la possibilità di visitare la fiera non-profit di editoria indipendente e d’artista, che presenterà una selezione mirata di artisti e publishers, locali e internazionali, fra i quali: 0_100 Limited Editions (Milano), 990bjects by Petripaselli (Bologna), A Dance Magazine (Beirut), Altalena (Somewhere), Archive Books (Berlino), Archivio Magazine (Torino), Atlas Pojectos (Lisbona/Berlino), BATT coop (Parigi), Jacopo Benassi/BTomic (La Spezia), Brussels Almanak Lesbisch (Bruxelles), Capricious (New York), Compulsive Archive (Milano), Camilla Candida Donzella (Bologna), Debbie Press (Glasgow), Galerie p38 (Parigi), Gato Negro (Città del Messico), Girls Like Us (Amsterdam), Kaleidoscope (Milano), NXS World (Amsterdam), The Modernist (Manchester), NERO Editions (Roma), PAÏEN (Parigi), Numerò 10 (Parigi), Guadalupe Rosales Veteranas and Rucas ~ Map Pointz (Los Angeles), Prima Materia (Hamilton, Canada), PRJTS (Bruxelles), Red Lebanese (Parigi), Skninnerboox (Jesi), Yard Press (Roma).
La lista completa dei partecipanti è consultabile sul sito, a questo link ↝ sprintmilano.org/publishers18

Talk, Performance, Display

Il denso programma collaterale di SPRINT sarà composto da talk, performance e display.

L’artista Guadalupe Rosales realizzerà un’immagine - collage speciale per un grande manifesto, delle dimensioni di 6x3m, affisso nella corte di Spazio Maiocchi, per creare un ponte ideale fra l’installazione dell’artista ospitata da O’, storica sede della fiera, e il nuovo luogo coinvolto.

La mostra BLADE—BANNER, una raccolta di moduli di 1x1m stampati su seta che ricorre in tutte le edizioni di SPRINT, vedrà progetti degli artisti italiani Guendalina Cerruti, invernomuto, Riccardo Sala, Rada Koželj, Maria Giovanna Drago.

L’edizione 2018 di SPRINT prevede un’anticipazione nel weekend del 17 e 18 novembre: i visual designer svizzeri Pierrick Brégeon, Ali-Eddine Abdelkhalek, alias EUROSTANDARD e Eilean Friis-Lund, che coltivano un’appassionata pratica di sperimentazione della stampa Risograph applicata in molti dei loro progetti page2image3791904page2image3724512page2image3780048page2image3788784 editoriali, cureranno due giorni di workshop destinati a chi vuole iniziare a confrontarsi con questo metodo di stampa. L’incontro sarà assistito da Elena Radice, artista, e coordinato da Studio ATTO. Il workshop si svolgerà nella sede di O’, in lingua Inglese con orario 10 – 18 e con accesso su selezione tramite Open Call aperta fino al 5 novembre, tutte le informazioni sul sito a questo link ↝ sprintmilano.org/therisoclub18

SPRINT promuove workshop di stampa Risograph sin dalla sua seconda edizione, in collaborazione con le realtà svizzere RATS/Julien Fischer e lo studio EUROSTANDARD. Per celebrare questo percorso sarà inaugurata la mostra THE MATRIX, che mostrerà al pubblico tutti i progetti prodotti durante i cinque anni di workshop, affiancati da una selezione di rare pubblicazioni internazionali e materiale legato al mondo di questa particolare tecnica di riproduzione eco-friendly, molto amata dalla comunità artistica. Fra i contributors figuranoAmal Alhaag & Maria Guggenbichler (Side Room - Amsterdam), Cannon Magazine (Amsterdam), Dawn Press (Melbourne), CORNERS (Seul), Anna Frei, Andreas Kleemann, Roger Conscience, Caro Cerbaro (Zurich), Little Joe (London), Maison Riso (Paris), Irkus M. Zeberio (Barcelona), NSEW (Oslo), Numerò 10 (Paris), Panayiotis Terzis/MEGA PRESS (New York), Prima Materia (Hamilton CAN), Studio Operative and work-form (London), Temporary Services/Half Letter Press (Chicago), Zürcher Zine Sezession ~ Presented by Nieves and Rollo Press (Zurich). Il display sarà animato da una performance in cui il pubblico potrà consultare un Oracolo speciale realizzato da Maison Riso (Parigi).

Il programma screening è focalizzato sull’artista di origine messicana Ulises Carrión (San Andrés Tuxtla, Messico, 1941 – Amsterdam 1989). Con il manifesto The New Art of Making Books (1975) Carrión ha avuto unruolo decisivo nella definizione del libro d’artista come medium creativo. La sua pratica interdisciplinare ha, non solo dato origine ad un folto numero di libri e ad una casa editrice, la Other Books and So, ma si è espressa anche attraverso spettacoli, film, video e opere sonore, operando in contesti pubblici, istituzionali e indipendenti. Altrettanto essenziale per il suo percorso è stato il coinvolgimento nel primo artist-run space di Amsterdam, In- Out Center, attivo dal 1972 al 1975. SPRINT presenterà i video A Book (1981, 7'52'') e Bookworks revisited. Part 1: a selection (1987, 36'33''), affiancati da una riproduzione del testo The New Art of Making Books(1975).

La sezione dei talk sarà scandita da quattro interventi giornalieri.

Sabato 24

14—15 KABUL (Torino): presenterà K-STUDIES, nuova collana di volumi tematici illustrati che raccolgono traduzioni inedite dei principali testi che animano il dibattito sociale, filosofico e culturale della contemporaneità, realizzata grazie al supporto di OGR Torino.
16—17 ALTALENA: nato a Milano nel 2017, è un progetto nomade dedicato all'organizzazione e alla promozione di mostre e attività artistiche indipendenti. Saranno presentati i progetti realizzati finora da Altalena, un reading da Fiabette di Diego Gualandris, la presentazione di Versificatore Ipermnesico di Gabriele Cremonesi e alcuni degli artisti coinvolti nei progetti e nelle pubblicazioni contribuiranno con brevi interventi.
18—19 Guadalupe Rosales (Los Angeles): attraverso immagini d’archivio racconterà la sua pratica legata alla decostruzione della memoria collettiva della comunità Latinx e Chicanx californiana, in una ricomposizione di consapevole auto-rappresentazione.
20—21 OSSÍ (Roma): la fanzine erotica diretta da Alice Scornajenghi e con il progetto grafico curato da Francesca Pignataro, presenta il suo secondo numero, focalizzato sul tema dello sperma biologico. page3image5802112
Domenica 25

14—15 NXS (Amsterdam): Karolien Buurman e Monika Gruzite racconteranno la trasformazione della rivista in piattaforma interdisciplinare e come campo di sperimentazioni oltre la stampa cartacea.
16—17 Whispering Hentai di Jacopo Miliani (Milano): per la pubblicazione di Whispering Catastrophe - On the language of Men loving Men in Japan Jacopo Miliani e Sara Giannini hanno approfondito il concetto giapponese di hentai (perversione) e, durante la performance, Miliani mostrerà alcune riviste erotiche giapponesi accompagnate da un insolito storytelling.
18—19 Some Recent Books di Ronnie Fueglister (Zurigo): un racconto e la presentazione di alcuni libri nati da varie forme collaborative tra artisti visivi e Ronnie Fueglister come graphic & type designer.

_\|/_ Fundraising Party


— A CHE PUNTO SIAMO DELLA NOTTE? — Sabato 24, dalle 23 all 04, festa di Fundraising di SPRINT. La partecipazione al salone è gratuita per gli artisti/editori selezionati, così come per il pubblico l’accesso alla fiera e agli eventi collaterali : queste le ragioni per cui è tradizione che ci sia il Fundraising Party di SPRINT. Per questa serata speciale ill dj set del collettivo di ragazze di qualsiasi genere e creature non binarie TOMBOYS DON'T CRY (instagram.com/tomboysdontcry) è affiancato dalla special guest belga Wu-tangu (Bledarte/ Leaving Dakota) curatrice del festival Bledarte Zone, che celebra la diversità che i giovani immigrati portano con sé nella società, attraverso incontri, concerti e performance ⤳ KO Club, via Resegone 1 Il biglietto d’entrata costa 5€

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI