Triennale Design Week 2014

Triennale Design Week 2014

 

Dal 08 Aprile 2014 al 13 Aprile 2014

Milano

Luogo: Triennale di Milano

Indirizzo: viale Alemagna 6

Orari: 8-13 Aprile 10:30-02

Telefono per informazioni: +39 02 724341

E-Mail info: info@triennale.org

Sito ufficiale: http://www.triennale.org


Comunicato Stampa:
23 mostre con proposte che vanno dall'Oscar cinese dell'interior design, al nuovo spazio illy artlab, ma anche innovative biciclette, occhiali, orologi, divani, specchi, lampade, attrezzi da cucina, prodotti artigianali e di ecodesign; e poi arte, case intere e campagne di comunicazione.

Hong Kong. Constant Change 

a cura di Nille Juul-Sørensen 

Il cambiamento è l’unica costante. Questa è forse l’affermazione più esplicita, per quanto banale possa sembrare, per descrivere Hong Kong. Tuttavia, vagando per la città, si noterà che il corso della trasformazione non è semplice o lineare. 
Hong Kong, per la sua storia passata, non è mai stata isolata. Ancora oggi continua a trovarsi in bilico tra globale e locale, vive costanti cambiamenti economici, ambientali e tecnologici che si intrecciano con il suo tessuto culturale, politico e sociale. 
Il cambiamento stimola il design e il design stimola il cambiamento. 
Questo stato di continua trasformazione è la base da cui si sviluppa il lavoro dei designer di Hong Kong per interpretare e raccontare l’identità della città. Il loro percorso oscilla nello spazio e nel tempo; spazio e tempo si incontrano e si pongono a colloquio con il pubblico internazionale. 
Momenti di grande successo economico portano allo sviluppo del design e impongono anche una riflessione sulla realtà locale e su tematiche ambientali che a volte sono in contrasto con il mondo futuristico che caratterizza Hong Kong. Come veri problem solver, alcuni designer rispondono velocemente ai cambiamenti rapidi, fornendo le giuste soluzioni. Altri invece sono dei “facilitatori” e creano nuove modalità di pensiero e di vita all’interno della città, incarnando contemporaneamente diversi ruoli. Tutti insieme lavorano per creare delle soluzioni sostenibili ed ecologiche per il futuro di Hong Kong. 
*Citazione da Paola Antonelli M+ Matters conferenza (Asian Design: Histories, Collecting, Curating) presso la Asia Society, Hong Kong Center del 3 dicembre 2012 
Organizzata dall’Hong Kong Design Centre con Create Hong Kong in qualità di sponsor principale, Hong Kong: Constant Change esporrà i lavori e i progetti di oltre 60 designer, emergenti e famosi di Hong Kong (un luogo dove il cambiamento è l’unica costante) al pubblico internazionale del design durante il Salone del Mobile 2014 di Milano. 
La mostra presenterà esperienze multimediali, con l’uso innovativo della tecnologia dei codici QR 
La selezione dei progetti vede protagonisti designer emergenti e famosi provenienti da diverse discipline creative: dall’architettura alla moda, dalla strada all’istruzione, dalla comunicazione ai prodotti per la casa … 
Saranno presentate anche installazioni di carta di riso, progettate da Stickyline*, un duo di designer specializzati nel trasformare piani bidimensionali in forme tridimensionali (gli *Stickyline sono tra i creativi più promettenti di questa mostra) 
La mostra sarà itinerante tra Hong Kong ed altre città per promuovere il Design di Hong Kong 
Sito ufficiale: www.constantchange.hk 
Negri Firman Pr & Communication t 02 89096012 design@negrifirman.com 

Imagine New Days. ne.mu.ri, by Setsu & Shinobu Ito 
*ne.mu.ri: sonno in giapponese 

Aisin, del gruppo Toyota, presenta in anteprima world wide un progetto di interaction furniture che adotta la tecnologia automobilistica per disegnare un futuro a diretto contatto con la natura. 
Quasi “arredi-isole” di un arcipelago di emozioni, creano una immaginaria camera da letto e in una ideale area living, in dialogo funzionale ed emozionale con luci, suoni e oggetti, diventando utili alleati per compiere azioni usuali - come accendere e spegnere una lampada o gestire tende e tapparelle e dispositivi elettronici - e generare sensazioni ambientali. 
Così il sensore, applicato finora nel mondo dell’automotive, è stato testato in quegli arredi che primi fra tutti in casa accolgono il nostro corpo, quali il letto e il divano, per trasformarli in postazioni intelligenti in grado di amplificare i momenti di riposo e di relax e migliorare la qualità del sonno e le nostre percezioni corporee. 
Map Design Communication 
T. +39 3394766974 p.ledda@mapdesign.it 

Nest Award. Concorso internazionale di interni, arte e design per la Cina 

Il Nest Award è il più importante premio per l’interior design in Cina. È stato infatti definito l’Oscar cinese dell’interior design. 
Nato nel 2009, il Nest Award promuove uno sviluppo coerente e rapido dell’industria delle finiture insieme all’architettura degli interni. Sostiene lo scambio reciproco tra interior designer e imprese, supporta attivamente i migliori progettisti dotati di innata attitudine al design, alla professionalità e all’etica di progetto favorendo così la conoscenza da parte del grande pubblico dei singoli designer e dei gruppi di progettazione. 
http://www.nestaward.com/ 

Sculture di luce 

Brand dedicato alla luce di design con la tecnologia OLED, presenta le ultime creazioni dei suoi designers internazionali alla Triennale de Milan 2014. 
Quest’anno alla Triennale di Milano BLACKBODY vi invita a scoprire le sue novità nella nuova Mostra disegnata da Aldo Cibic. 
Siamo orgogliosi di presentarvi due nuove creazioni esclusive. 
Lucky Eye, di Aldo Cibic, che si svelerà al pubblico per la prima volta. In questa creazione, esaltata dalla luce impalpabile dei pannelli OLED, il designer italiano ha voluto giocare con un’antica credenza secondo cui gli specchi delle cartomanti – derivati dalle loro sfere di cristallo – portano fortuna ai loro proprietari e ha immaginato un oggetto “magico” luminoso. 
Bellmond! di Thierry Gaugain, una lampada discreta, senza fili e ricaricabile, adatta per ogni situazione, utilizzabile sia per interni che esterni, che si ispira alle lucciole dei giardini d’estate 
E ancora Peau d’Ane di Thierry Gaugain, una declinazione originale della celebre pioggia luminosa I.Rain. 
Quest’ultima opera, che si ispira alle fiabe, irradierà di luce lo spazio espositivo, trasformandolo per l’occasione in una scenografica sala da ballo. 
Line Crieloue T. +33 (0) 1 40 899635 line.crieloue@agence-elan.com 

PedalandoForte 

In omaggio a Forte dei Marmi, fedele alla passione per la vita all’aria aperta, il mondo equestre e un design ludico e prezioso, ma mai ridondante, Stefano Conticelli crea pedalandoForte. 
Con il veicolo maschile ed uno femminile, rivestiti in cuoio conciato al vegetale, tagliato e giunto a mano e contraddistinto da cuciture a vista in cotone cerato, pedalandoForte annuncia anche accessori per il tempo libero: il cestino per pic-nic con piccola dispensa di vino ed olio, magliette come twin-set, e name-tag da viaggio. E ancora sellini per bimbi, borse (SilviaN, bisaccia da applicare alla bici, e Vinyl Bag, cestino a rete estensibile), e tender per armatori esigenti. 
L’idea di ricoprire di cuoio il mezzo ecologico per eccellenza nasce dalla selleria e recupera l’antica tradizione toscana: questa tecnica, nel rispetto della lavorazione manuale, da sola richiede oltre 2 giorni e condivide la sapienza antica e la contemporanea consapevolezza per l’ambiente. 

Light is Time 

Direzione creativa: Citizen Brand Head Office, Citizen Watch 
Progetto di allestimento: DGT dorell.ghotmeh.tane / architects 
Lighting e Sound direction: Yutaka Endo, Luftzug 
Per la prima volta, l'essenza degli orologi Citizen si mette in mostra in uno spazio spettacolare fatto di tempo e di luce. Citizen presenta Light is Time, un’installazione artistica composta da 80.000 masse oscillanti, gli elementi strutturali che fanno muovere il meccanismo automatico interno dell'orologio. Il visitatore avrà la possibilità di immergersi nel vero spirito di Citizen e vivere l’esperienza unica del suo valore: creare, istante dopo istante, un nuovo futuro grazie alla relazione tra luce e tempo. 
Il progetto è stato sviluppato da Tsuyoshi Tane (DGT), in collaborazione con il Design Team interno di Citizen. 
Insieme all’ultimo modello della casa giapponese, sarà esposto in esclusiva un orologio da tasca del 1920, rarissimo esemplare che farà rivivere l’atmosfera delle origini di Citizen. 
AD MIRABILIA 
T. +39 02 438219.1 design@admirabilia.it 
Anna Del Piccolo 
T +39 02 438219.49 T. +39 345 3606992 delpiccolo@admirabilia.it 

Caffé sospeso 

Caramello, cioccolato, pan tostato, fiorito, fruttato, fumé, dolce, amaro, acido: 9 aromi e gusti del caffè rappresentati in un percorso fatto di parole, immagini e musiche composte da Ludovico Einaudi. Sintesi e simbolo dell’esposizione, l’installazione realizzata per illy dall’artista Alistair McClymont: una piccola goccia di caffè sospesa nell’aria. 
Questa mostra rappresenta il primo frutto di una partnership fra illycaffè e La Triennale di Milano che vedrà l’organizzazione di eventi culturali e di divulgazione della conoscenza del caffè e inaugura il nuovo spazio illy artlab, un'area del Palazzo della Triennale dove si alterneranno mostre, installazioni e performance teatrali. 
Cohn & Wolfe T. +39 02.20239.374/352 
Alessandra Bettelli alessandra.bettelli@cohnwolfe.com 
Giulia Perani giulia.perani@cohnwolfe.com 

JTI Clean City Lab 2014 

Ideare e sviluppare progetti di comunicazione finalizzati ad aumentare la consapevolezza dei fumatori sull’impatto delle loro abitudini sull’ambiente, per modificarne i comportamenti e ridurre la dispersione dei mozziconi in città: nasce con questo ambizioso obiettivo la quarta edizione di JTI Clean City Lab, il contest internazionale di design ideato e realizzato da JTI (Japan Tobacco International) in collaborazione con Future Concept Lab. 
I giovani creativi di quattro prestigiose scuole internazionali di design - Politecnico di Milano, Chelsea College of Arts di Londra, IED – Spagna di Barcellona e HEAD di Ginevra - hanno lavorato da dicembre a marzo per presentare a una giuria di esperti, composta da esponenti del mondo dei media, della comunicazione e dell’arte, i loro concept di strumenti e campagne di comunicazione. L’allestimento della mostra è a cura dello studio Vicente Garcia Jimenez & Cinzia Cumini. 
Lanciato nel 2011, JTI Clean City Lab ha l’obiettivo di favorire un confronto sul modello di “città del futuro”, una città che sia aperta e rispettosa delle diverse scelte compiute dalle persone. Nella prima edizione, è stato chiesto agli studenti di pensare al posacenere tascabile del futuro; nella seconda di realizzare un posacenere da esterno; nella terza, lo scorso anno, di ideare un’area urbana in cui far convivere cittadini fumatori e non. 
JTI Clean City Lab è un progetto realizzato da JTI in collaborazione con Future Concept Lab, istituto di ricerca e consulenza strategica specializzato in marketing, previsione ed elaborazione di tendenze di consumo. 
JT International Italia 
Clara Ceriotti T. 02 58347455 clara.ceriotti@jti.com 
Publicis Consultants 
Ufficio Stampa JTI 
Maurizia Puce T. 02 30353329 T. 366 5895247 maurizia.puce@publicisconsultants.it 

EcoDesign Exhibition 

Esposizione che promuove il design eco-sostenibile, attraverso una selezione di esposizioni organizzate in occasione di Habitare a Helsinki, in Finlandia, negli anni fra il 2009 e il 2013. 
In mostra anche progetti realizzati in UPM Grada®, nuovo materiale ecologico in legno termoformabile. 
Linda Tavio - Project Manager T. +358 45 181 97 50 

Rong – Silk. Handmade in Hangzhou 
A cura di Zhang Lei 
Organizzato da PINWU Design Studio 

Designer: Lu Jingyi, Nicole Goymann, Ding Ning, Xu Yanghui, Christoph John, Pan Jie, Qian Zhichuan, Zhang Junjie, Ma Liangx, Wang Shenghai, Jovana Zhang, Vincenzo Vinci, JingLianManTang, Ji Lingzi. 
La parola “Rong” nella lingua cinese ha il significato di “Fusione”. Questo concetto è l’anima della nostra filosofia. 
15 Designer provenienti da diversi settori (prodotto, arredamento, moda, gioielli, tessile, porcellana, fotografia e grafica) hanno decostruito il processo dell’artigianato tradizionale di Hangzhou applicando le tecniche tradizionali e il design contemporaneo. 
I prodotti finiti si concentrano su 5 materiali tradizionali cinesi di Hangzhou (bambù, seta, porcellana, rame e carta). Dal 2013 al 2017 questi prototipi verranno esposti in tutto il mondo. Il tema di quest’anno è la seta. 
http://www.handmadeinhangzhou.com/ 

80 anni di innovazione. Safilo by Marc Newson 

SAFILO celebra 80 anni di tradizione ed innovazione con il lancio di una capsule collection di occhiali realizzata in collaborazione con Marc Newson. Un progetto vòlto a sottolineare il legame tra SAFILO e l’universo del design contemporaneo. 
Safilo Group Press office 
Milano T. +39 02 77807607 

The art of Living 

The art of Living, è un evento a cura di Living-Corriere della Sera Interiors Magazine. The art of Living ha come principale obiettivo quello di raccontare il design italiano, la sua creatività, le sue eccellenze. Una mostra che si propone di raccontare il dialogo tra design e arte contemporanea. Il design può essere considerato una vera e propria forma d’arte, che si sposa alla perfezione con opere e installazioni artistiche contemporanee. 
Una storia a due facce che tratteggia la matrice artistica del Made in Italy. L’arte contemporanea, con le sue molteplici forme espressive, entra negli ambienti domestici e costruisce un racconto inedito con pezzi storici e arredi del design contemporaneo. The art of Living mette in scena interni domestici d’autore. Gli ingredienti sono le icone del design, i pezzi più significati del design contemporaneo e gli allestimenti degli artisti. L’accostamento delle realizzazioni artistiche ai pezzi del design daranno vita ad ambienti unici nel loro genere. 
L’allestimento della mostra verrà realizzato con la collaborazione di giovani artisti affermati sulla scena internazionale – Nicola Gobbetto, Paolo Gonzato, Marco Andrea Magni, Alice Ronchi, Francesco Simeti - che lavorano, utilizzano e sperimentano media differenti: scultura, wallpaper, wallpainting, arte e arredo, video, pittura. Il progetto e l’allestimento sono firmati da Migliore+Servetto Architects. 
Media Relations Sistema Verticali e Gruppo Sfera RCS MediaGroup 
Barbara Ruggeri T. +39 0225845414 barbara.ruggeri@rcs.it 
Eleonora Riva T. +39 0225843296 eleonora.riva@guest.rcs.it 
www.rcsmediagroup.it 

Barrel Recycle Collection 

Il concept di Barrel, si identifica tra l’idea etica di riciclo e la poesia della trasformazione. Lontano dall’uniformità standardizzata, vecchi fusti industriali in ferro, riciclati, rivivono, diventano “altro”. 
Anche se il concetto è semplice la trasformazione da barrel a “open object” multifunzionale e personalizzabile e tailor made è molto sofisticata, non si tratta solo di bonifica. Il recupero dei vecchi bidoni in librerie, mini bar, portagioie o scarpiere, pouf contenitori o sedute, mini cantine con ruote ma anche in vasi per esterni, si basa sulla filosofia della sostenibilità e dell’artigianalità che rende ogni oggetto unico e originale. 
Barrell Store T. 02.8900281 info@barrel12.com 

REFLECTIONS. Uno sguardo nello specchio 
A cura di Inge Vranken 
Progetto di allestimento di Danny Veniet 

Il riflesso o l’immagine speculare è il filo conduttore della rassegna che Belgium is Design presenta quest’anno alla Triennale di Milano. Il tema delle ‘Riflessioni’ propone una selezione di specchi ma anche di altri oggetti domestici in vetro e metalli lucidati sui cui si riflettono la luce e le immagini speculari. 
Questa mostra è un omaggio ai fondatori dell’industrializzazione del vetro piano e, di conseguenza, alle aziende e ai designer che ancora oggi conferiscono a tale settore un prestigio particolare. Reflections è uno sguardo allargato sul design degli specchi in vetro piano e di altri oggetti prodotti con materiali riflettenti, come il vetro trasparente o il metallo lucidato o semplicemente rivestiti con patine metalliche. 
Designer e aziende: 
AGC Glass Europe, Alinea, aller-retour, Marina Bautier, Michaël Bihain, Julien Carretero, Jean-François D’Or, Dark, Maarten De Ceulaer, Xavier De Clippeleir, Delvaux, Deknudt Mirrors / Reflect+, Hoet Design, Nathalie Dewez, Eternum, Damien Gernay, Marie Gobert, Linde Hermans, Jules Wabbes Editions 2010, LCD Textile Edition, Bart Lens, Linadura, Xavier Lust, Nedda, Objekten, Stefan Schöning, Diane Steverlynck, Valerie Traan Gallery, Ann Van Hoey, Mathias van de Walle, Danny Venlet, Vervloet, Victor Hunt Designart Dealer, Wever & Ducré, Sylvain Willenz & FIAM Italia (IT), Nilufar (IT), Galérie du Passage (FR), Ligne Roset (FR), Zeri Crafts (KWT) e il designer Alex de Witte (NL) 
Comunicazione Design Streams 
Giovanna Massoni T. +32 (0)476 349594 g.massoni@designstreams.net 
Ufficio Stampa Comunico T. +39 339 5318579 nicoletta.murialdo@comu-nico.it 

Outdoor/Indoor 

Set up Piero Lissoni 
Styling Elisa Ossino Studio 
“Un’isola di lavoro pensata per stare in esterno, Open non è una cucina, è molto di più: è una macchina per preparare la cena, bere un bicchiere, ascoltare la musica, chiacchierare in compagnia, cucinare una pietanza o mangiare un buon piatto. La carrozzeria di questa macchina è in acciaio inox satinato, legni naturali e vetri industriali.” 
P. Lissoni 

Timeless Domain 

Scultore: Chi Wing Lo 
Maestro ebanista: Filippo Sorcinelli 
Direttore della progettazione e sviluppo: Damiano Maroni 
Coordinatore de progetto: Fabio Maroni 
Consulente di progetto: Carlo Piazza 
Fusione bronzo: Davide Campagner 

Chi Wing Lo considera le sue sculture e i suoi disegni le fonti d’ispirazione della sua architettura e del suo design. Essi rivelano il sogno e la speranza, le loro potenzialità e impossibilità. Forse nel contempo appartenenti al passato, al presente e al futuro, i suoi oggetti immaginari rappresentano testimonianze di una civiltà da lui concepita. Nel percorso verso la ricerca della sua cultura ideale, egli riscopre il piacere e la soddisfazione che derivano dal lavoro delle nostre mani, la precisione e la sensibilità che danno vita e autonomia ad un oggetto. La mostra è composta da undici di questi oggetti immaginari, realizzati in legno e bronzo. 
Chi Wing Lo lochiwing27@gmail.com 
Fabio Maroni T. +39 3475140068 f.maroni@maroni.it 

JVLT 014 Motorbike 

Se l’anima del design è la produzione di massa, quella del custom è la personalizzazione. 
In questo progetto, il disegnare oggetti per una produzione in serie incontra l’unicità del custom, dove un oggetto nor­malmente prodotto in larga scala, viene smontato in tutte le sue parti, analizzando e reinterpretando ogni suo componente, per poi essere rimontato in veste assolutamente nuova e unica. 
La moto si ispira al mondo del mobile per diventare oggetto da ammirare e così congelare la sua natura mobile nell’immobile. 
La motocicletta, normalmente simbolo di mobilità, che sfreccia veloce inebriando il pilota di un sapore di libertà, viene ora resa immobile estremizzando la visione del custom e quindi della sua estetica. 

Kanjian Creation 
A cura di Dadawa, Chi Wing Lo, Ross Urwin 
Progetto di allestimento: Dadawa con Chi Wing Lo 
Designer: Dixon, Michael Young, Rossana Hu & Lyndon Neri, Hoda Baroudi & Maria Hibri, Bian Pingshan, Jiang Yixuan, Chi Wing Lo, Qu Mina, Ren Zhenglin, Shen Baohong, Zhong Sheng, Jeff Shi Dayu. 

Kanjian raccoglie designer internazionali che attraverso il design contemporaneo rivitalizzano le arti tradizionali cinesi come il cloisonné, il ricamo della seta, la ceramica nera, la tela stampata, lo smalto creando oggetti che riportano alla luce l’essenza di queste tradizioni. La mostra comprende una serie di oggetti che esplorano nuove frontiere e interpretazioni derivate da questi materiali e tecniche tradizionali. 
In collaborazione con Beijing International Design Week, “Show The World”Good Will Action 
Guo Rong - Media Manager T. +86 13269155534 guorong@kanjianminyi.com 

Abitare Oggi. Il marmo disegna il paesaggio domestico 

La mostra “Abitare Oggi” racconta lo sviluppo di un percorso, progettuale e produttivo che, partendo da un territorio unico, le Apuane, guarda all’abitare, attraverso un serie di prodotti, disegnati da Alberto Meda, Baldessari e Baldessari, Francesco Meda, Lorenzo Damiani, Michael Anastassiades, nei quali protagonista sono due materiali, il marmo e il legno. 
Le forme dialogano tra loro, nel rispetto delle funzioni cercando di cogliere sia nella composizione sia nelle varietà espressive, presenti in tutte le tipologie della collezione di Luce di Carrara, la possibilità di intercettare gusti diversi. 
Luce di Carrara, nata nel 2000, attraverso l’esperienza industriale di Henraux, presenta, la sua prima collezione di prodotti per il bagno e non solo, in collaborazione con Riva 1920. In questa collezione i materiali lapidei sono presenti con tutte le loro declinazioni. 

Materials Village. Idee, progetti, tecnologie 

Material ConneXion Italia presenta Materials Village, una piattaforma di eventi e iniziative dedicati a promuovere la cultura dei materiali e relative aziende produttrici, attraverso un percorso internazionale composto di varie tappe espositive, a partire da Milano. 
Il format, innovativo e inedito, si compone di case di varie dimensioni e conformazione con spazi espositivi e di socializzazione. 
La casa è simbolo di ospitalità e condivisione delle proprie esperienze e Materials Village vuole unire le comunità e accogliere i viaggiatori che nel mese di aprile trasformano la città di Milano nel territorio globale del design. 
Ciascuna casa è caratterizzata da un tema: dall’innovazione nei materiali e nei processi di una singola azienda, a pool di imprese associate attorno a una tematica di innovazione, a studi di architettura che interpretano i materiali attraverso la loro esperienza creativa e progettuale. 
Le case sono allestite da progetti di Giulio Ceppi Total Tool, Studio Collesi, Massimiliano Mandarini Studio Marchingenio Workshop, Federica Pastonesi, Studio Marco Piva, Matteo Ragni. 
Le aziende protagoniste di questa prima tappa milanese sono: ITALAMP, DESIGN 528, CONCREO, OKITE, ACT SHENKAR - SHENKAR COLLEGE OF ENGINEERING DESIGN AND ART, AKZO NOBEL, APUOMARG, B&F, CASAPIÙ, D.I.PIÚ ANDRETTO DESIGN, EB MARMI E GRANITI, FAOS, FARAVELLI REMO, FERRO, GARDESA, GATTONI RUBINETTERIA, IDEALSTRUTTURE, LEO VISCONTI, LIGNUM VENETIA, MBA GROUP, OLTREMATERIA, PREAMFONO, TACTIS, TI STUDIO DI GIORGIO TURA, VAVASSORI E BRIGNOLI, XL EXTRALIGHT. 
Si ringrazia: GRUNDIG, PINTON, POLIURETANO È, ROOFINGREEN. 
Material ConneXion®Italia 
Roberta Guaschino T. +39 02 3655 3060 T. +39 347 4504333 
Spoongroup Marcello Mosesso T. +39 335 1036671 

Habitapulia. Futuro e Innovazione del Fare in Puglia – II Edizione 
A cura di Michele De Lucchi e Enrico Quell 

Il design pugliese si presenta in una esposizione allestita nella prestigiosa cornice della Triennale di Milano in occasione del Salone Internazionale del Mobile 2014. 
Si tratta della seconda edizione di “hABITAPULIA: Futuro e innovazione del fare in Puglia”, mostra-immagine realizzata dalla Regione Puglia, in collaborazione con il Distretto produttivo del Legno e Arredo e curata dagli architetti Michele De Lucchi e Enrico Quell, per valorizzare l’abilità manifatturiera di una Puglia che unisce le più antiche tradizioni artigiane alla sostenibilità e all’innovazione per creare nuove forme di arredo. 
Dall’8 al 13 aprile, l’importante kermesse internazionale ospiterà una ventina tra le migliori imprese pugliesi specializzate nei vari settori dell’arredamento: complementi d’arredo, sistemi di illuminazione, lampade, tappeti e tessuti, vasellame e ceramiche, infissi, pareti attrezzate e multifunzionali, cucine, bagni, pavimentazioni e rivestimenti. 
Ufficio stampa Acciari Consulting 
Livio Buffo T. 06.3295388 livio.buffo@acciariconsulting.com 

FATTI AD HOC. Cooking tools 

TVS e Bottega Pierluigi Ghianda dialogano per la prima volta, mettendo al centro le rispettive tradizioni territoriali nel segno del Made Italy. 
Protagonisti i nuovi progetti di Alberto Meda, Enrico Azzimonti, Attila Veress, tre generazioni a confronto, per pensare in modo nuovo al rapporto tra due materiali e due strumenti fondamentali della nostra cucina: il metallo e il legno, la pentola e il mestolo, e non solo. 
Interverranno Alberto Capatti, Aldo Colonetti e Gillo Dorfles.
Ufficio Stampa 
Beatrice Pazi T. +39.349.5534768 beatrice@beatricepazi.it 

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI