Vaprio e la Valle dell’Adda: lo sguardo di Leonardo

© Ph. Pier Antonio Spolti | Vaprio e la Valle dell’Adda: lo sguardo di Leonardo” veduta della Sala degli Studi sulle Acque Casa del Custode delle Acque, Vaprio d'Adda

 

Dal 27 Aprile 2019 al 31 Agosto 2019

Vaprio d'Adda | Milano

Luogo: Casa del Custode delle Acque

Indirizzo: via Alzaia Sud 3

Orari: Orario estivo (maggio-settembre): sabato e domenica 10.00-12.00 / 15.00-18.00. Orario invernale (ottobre-aprile): sabato 10-12

Curatori: Francesca Capellino, Silvia Dondossola, Anna Pozzi

Enti promotori:

  • Amministrazione Comunale
  • La Pro Loco Vaprio
  • Biblioteca Comunale “Alberto Pirovano”

Costo del biglietto: ingresso gratuito

Sito ufficiale: http://www.comune.vapriodadda.mi.it


Comunicato Stampa:
Il piano terra della cinquecentesca Casa del Custode delle Acque di Vaprio d’Adda ospita, dal 27aprile 2019, la mostra permanente “Vaprio e la Valle dell’Adda: lo sguardo di Leonardo” dedicata aLeonardo da Vinci e al suo legame con il territorio.
L’iniziativa, voluta dall’Amministrazione Comunale, da La Pro Loco Vaprio e dalla Biblioteca Comunale “Alberto Pirovano”, rientra nel calendario delle Celebrazioni Leonardiane per i 500 annidalla morte del Maestro toscano.

La mostra è curata da Francesca Capellino, Silvia Dondossola e Anna Pozzi e il progetto di allestimento è di Davide Fagiani e Pier Antonio Spolti.

Il percorso espositivo si focalizza sul rapporto che il Genio ebbe con i nostri luoghi attraverso la riproduzione fedele di alcuni disegni del Codice Atlantico della Veneranda Biblioteca Ambrosiana, della Royal Collection e della Bibliothèque de l’Institut de France, dividendoli in tre sezioni: Vapriod’Adda, il territorio circostante e gli studi sulle acque.

La sala dedicata a Vaprio riunisce i fogli che ne hanno una diretta attinenza: il celeberrimo disegno del cosiddetto “Porto de la Canonica”, i diversi studi per una possibile ristrutturazione di Villa Melzi e un riferimento agli studi sui vortici che hanno ispirato l’installazione nel 2013 della passerella “Il Vortice” sull’Alzaia.

La sala del territorio riassume la fervida attività del Maestro nella valle dell’Adda e nelle vallate prealpine, senza dimenticare il grande progetto della diga ai Tre Corni. Un’attenzione particolare è dedicata a due frammenti di testo che rinviano alla presenza importante di Francesco Melzi al suo fianco.

La sala degli studi sulle acque propone un piccolo excursus sulla vasta attività di ricerca che Leonardo condusse lungo tutta la sua vita.

Il tema della mostra fa riferimento alla presenza di Leonardo da Vinci a Vaprio d’Adda durante i suoi soggiorni milanesi, alla corte di Ludovico il Moro prima (1482-1499) e a quella francese poi (1506-1513). A Vaprio sorge, infatti, l’antica villa Melzi, dove Gerolamo Melzi invitò a più riprese il Geniotoscano e permise, inoltre, al giovane figlio Francesco di divenirne allievo e di seguirlo nei suoi viaggi. Una volta lasciata la Lombardia, Francesco Melzi accompagnò il Maestro fino in Francia, dove fu al suo capezzale. È grazie a lui che i manoscritti di Leonardo tornarono in Italia, alla villa di Vaprio, poiché Francesco fu erede di «tutti et ciaschaduno li libri, che il dicto Testatore ha de presente et altri Instrumenti et Portracti circa l’arte sua et industria de Pictori». Preziosi documenti che, negli anni successivi alla morte di Francesco Melzi, partirono per la dispersione nel mondo che noi oggi conosciamo.

All’interno della Sala degli Studi sulle Acque è visibile il cortometraggio del film “Being Leonardo da Vinci” diretto e interpretato da Massimiliano Finazzer Flory e realizzato in collaborazione con Rai Cinema.

La mostra, inoltre, completa il percorso dedicato al Genio di Vinci iniziato con la Galleria Interattiva “Leonardo in Adda”, voluta dall’Amministrazione Comunale con il Parco Adda Nord, che dal 2011 è attiva al piano interrato dell’edificio.

A completamento della mostra è stata allestita dalla Biblioteca Comunale una sala lettura, con l’in-tento di rendere fruibili testi di storia locale, libri legati alla curiosità e bellezze del territorio e testi dedicati a Leonardo da Vinci per adulti e per ragazzi.

La Mostra è realizzata con il patrocinio di Milano Città Metropolitana e del Comitato Territoriale per la celebrazione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI