Metabolismo napoletano. Fotografie di Luciano e Marco Pedicini

Metabolismo napoletano. Fotografie di Luciano e Marco Pedicini

 

Dal 09 Giugno 2018 al 30 Settembre 2018

Napoli

Luogo: Gallerie d’Italia - Palazzo Zevallos Stigliano

Indirizzo: via Toledo 185

Orari: Da martedì a domenica dalle 10 alle 18 (ultimo ingresso alle 17:30). Sabato e domenica dalle 10 alle 20 (ultimo ingresso 19:30). Chiuso il lunedì

Costo del biglietto: Intero 5 €, Ridotto 3 €. Ingresso gratuito per convenzionati, scuole, minori di 18 anni e ogni prima domenica del mese. Prenotazione obbligatoria per i gruppi e le scuole

Telefono per informazioni: 800.454229

E-Mail info: info@palazzozevallos.com

Sito ufficiale: http://www.gallerieditalia.com


Comunicato Stampa:
Napoli ha sempre dimostrato una grande capacità di rigenerarsi. Per quanto il nuovo potesse essere traumatico, lacerante, questa città lo ha saputo accogliere e trasformare fondendolo con la propria cultura e restituendo un’immagine di sé tetradimensionale, sviluppata nello spazio e nel tempo, eppure visibile nel suo insieme come un’unica meravigliosa creatura.

Di questo processo, come sempre, l’arte è la rappresentazione più nitida. Utilizzando le “porte spazio-temporali” lasciate aperte da uomini passati e contemporanei, i fotografi Luciano e Marco Pedicini celebrano la bellezza complessa di Napoli in ogni tempo e luogo, attraverso la rilettura e la contaminazione di tracce tra antico e moderno.

In un originale dialogo, le fotografie della mostra Metabolismo napoletano accostano archeologia, sculture, dipinti e architetture del passato, a opere contemporanee, metro, quartieri e angoli della città di oggi. Il racconto è emozionante, capace di restituire la creatività di un patrimonio artistico sempre vitale, che è tra i più ricchi e sorprendenti del nostro Paese.
Da Germinale a Fratture composte, i titoli offrono una guida alla lettura, delineando, attraverso rimandi interni, una visione d’insieme che cerca utopisticamente di abbracciare le diverse anime di una città da sempre riluttante ad accettare una definizione.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI