La Grande Guerra attraverso l'opera incisa di Anselmo Bucci

Opera di Anselmo Bucci

 

Dal 09 Giugno 2018 al 16 Settembre 2018

Padova

Luogo: Musei Civici agli Eremitani

Indirizzo: piazza Eremitani 8

Costo del biglietto: intero euro 10, ridotto euro 8

Telefono per informazioni: +39 049 8204551

E-Mail info: musei@comune.padova.it

Sito ufficiale: http://padovacultura.padovanet.it/


Comunicato Stampa:
Nell’ambito delle commemorazioni per il centenario della Grande Guerra, la mostra presenta il materiale grafico della trilogia realizzata da Anselmo Bucci (1887-1955) per raccontare il primo conflitto mondiale: Croquis du Front italien, in cui documenta la sua esperienza al fronte in qualità di volontario ciclista; Marina a terra, che descrive le vicende del reggimento Marina e le operazioni di guerra nel territorio del Basso Piave e Venezia; Finis Austriae, che testimonia la disgregazione dell’esercito austrongarico dopo l’armistizio di Villa Giusti. Sono inoltre esposte opere del periodo precedente la prima guerra mondiale, in cui l’artista si afferma a Parigi, dove riceve apprezzamenti da critici del calibro di Apollinaire.

Anselmo Bucci nacque il 23 maggio 1887 a Fossombrone, piccolo centro del Montefeltro in provincia di Pesaro. Nel novembre 1906, a soli diciannove anni, assieme agli amici Dudreville e Buggelli, giunse a Parigi. “Avevamo, in tre, cinquant’otto anni, tre valigie, un indirizzo e dodici franchi”, racconta nell'opera autobiografica Pane e luna, uscita postuma nel 1977.

Nel 1917 Bucci pubblicò Croquis du Front italien presso l'editore D'Alignan e l'anno successivo Marina a terra con Alfieri e Lacroix. Nel 1919, sempre da quest'ultima azienda, uscirono anche le tavole litografiche di Finis Austriae. Le tre raccolte, appartenenti a una collezione privata padovana, sono tutte esposte nella mostra. Se in Croquis du Front italien possiamo dire che Bucci è ancora in sintonia con lo spirito parigino, nell'album Marina a terra - che è stato definito nel 1919 dal critico Raffaello Giolli "la più ricca edizione italiana sinora uscita per la guerra, qualcosa di davvero monumentale" -, si mostra più riflessivo.
In Finis Austriae le illustrazioni che avrebbero dovuto essere un inno alla vittoria si concentrano invece sulla disfatta austriaca con la partenza/ritirata dal porto di Pola.

Orario: 9-19; chiuso tutti i lunedì non festivi

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI