La scultura a cera persa

La scultura a cera persa, Museo Crocetti, Roma

 

Dal 29 Settembre 2018 al 27 Ottobre 2018

Roma

Luogo: Museo Crocetti

Telefono per informazioni: +39 06 33711468

E-Mail info: info@fondazionecrocetti.it

Sito ufficiale: http://www.fondazionecrocetti.it


Comunicato Stampa:
Fin dagli albori dell’era Meiji, da oltre 140 anni Giappone e Italia hanno scambiato le loro sculture. Il Giappone si è affacciato per la prima volta alla tecnica scultorea occidentale grazie allo scultore Vincenzo Ragusa, accolto come insegnante nel Paese del Sol Levante nel 1876.
 
Dagli anni ‘60 si sono tenute in Giappone mostre di grandi maestri della scultura italiana, con la partecipazione di artisti del calibro di Venanzo Crocetti, Marino Marini, Giacomo Manzù, Emilio Greco, Pericle Fazzini, mentre sempre più giovani giapponesi desiderosi di conoscere la tecnica scultorea italiana si recavano, ad esempio, a Milano o Carrara.
 
Il professor Yoshitaka Nakamura dell'Università di Tsukuba, che ha organizzato la mostra dopo aver studiato a Roma, per un anno, la tradizionale scultura in bronzo a cera persa, che è l'essenza della scultura italiana, si sta impegnando per trasmettere questa tecnica in Giappone.
 
La mostra è finalizzata ad analizzare ed evidenziare i punti in comune e le differenze fra Giappone ed Italia nella tecnica di scultura in bronzo a cera persa.
 
Artisti partecipanti: Nobushige Akiyama, Adriano Bimbi, Enzo Carnebianca, Sarah Del Giudice, Novello Finotti, Fumiya Kawasima, Masanori Kimura, Daisuke Matsuo, Ko Miyazaki, Valentino Moradei Gabrielli, Kyoji Nagatani, Yoshitaka Nakamura, Vezio Paoletti, Eiji Shiraishi, Hiroko Takesue.
 
L’esposizione gode del patrocinio di: Fondazione Italia Giappone e Istituto Giapponese di Cultura in Roma e sarà esposta nella sala polifunzionale del Museo Crocetti.
 
Il MuseoCrocetti, sito in Via Cassia 492, Roma, spazio espositivo che sorge nello stesso luogo dove l’Artista abitò ed ebbe il suo studio, conserva un gran numero di opere dello Scultore Crocetti esposte in cinque sale. Nel piano centrale un vasto salone ospita conferenze e rassegne di prestigio di artisti contemporanei e dell’arte moderna internazionale.
 
Inaugurazione: 29 settembre, ore 18

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI
 
LA MAPPA
  MOSTRE
Indicazioni stradali da: