OPUS ASIAE di JADRIC ARCHITEKTUR. Progetti architettonici per città asiatiche

OPUS ASIAE di JADRIC ARCHITEKTUR. Progetti architettonici per città asiatiche

 

Dal 14 Settembre 2019 al 10 Ottobre 2019

Roma

Luogo: Museo Hendrik Christian Andersen

Indirizzo: via Pasquale Stanislao Mancini 20

Orari: tutti i giorni 9.30-19.30 (ultimo ingresso alle ore 19.00)

Curatori: Mladen Jadric, Federica Rizzo

Enti promotori:

  • MiBAC - Polo Museale del Lazio

Costo del biglietto: ingresso gratuito

Telefono per informazioni: +39 06 3219089

E-Mail info: pm-laz.museoandersen@beniculturali.it

Sito ufficiale: http://www.polomusealelazio.beniculturali.it


Comunicato Stampa:
Sabato 14 settembre alle ore 11.00 il Polo Museale del Lazio, diretto da Edith Gabrielli, in collaborazione con lo studio d’architettura Jadric Architektur inaugura al Museo Hendrik C. Andersen, diretto da Maria Giuseppina Di Monte, la mostra OPUS ASIAE di JADRIC ARCHITEKTUR. Progetti architettonici per città asiatiche, a cura di Mladen Jadric e Federica Rizzo.

La mostra, che celebra i venti anni di apertura del Museo Hendrik Andersen (1999-2019), trae ispirazione dallo stretto rapporto fra Hendrik Andersen e l’architettura, intesa nel senso più nobile ovvero incline a coniugare valori etici ed estetici. Nella progettazione del World Centre of Communication e del World Conscience Building, Hendrik Andersen aveva in mente due scopi: bellezza e funzionalità, una a servizio dell’altra, finalizzati al raggiungimento di un adeguato livello di vita per tutti e per garantire pace, sicurezza e piacere estetico agli abitanti. Il progetto, ambizioso e imponente, della sua città ideale, incentrato sulle arti, la letteratura e l’architettura è rimasto purtroppo un sogno irrealizzato ma il suo monito e le sue speranze trovano oggi una nuova più concreta prospettiva. All’insegna dello spirito del tempo, ma con uno sguardo attento ai valori tradizionali e fondanti della comunità, i progetti di Jadric Architektur interpretano oggi quello che è stato lo sforzo dell’artista norvegese. Per questa ragione la mostra si ancora nel profondo àlveo di suggestioni, emozioni e idee sviluppate di Hendrik Andersen. Col suo lascito di opere e scritti, l’artista continua a rappresentare un riferimento permanente per chi crede e vede nell’architettura il punto di partenza per lo sviluppo di una nuova società, più giusta e più attenta ai bisogni umani.

OPUS ASIAE è una collezione di progetti architettonici realizzati negli ultimi cinque anni per alcune città asiatiche; questi ultimi saranno esposti al primo piano del Museo Andersen. Tali progetti sono il risultato di due decenni di lavoro di Mladen Jadric come architetto e docente in molte università europee e asiatiche. Sempre alla ricerca di nuove idee e ispirazioni, Mladen Jadric ha avviato una serie di ricerche e collaborazioni finalizzate allo sviluppo di nuovi progetti architettonici: in particolare negli ultimi anni sono stati avviati rapporti con diverse università in Cina, in Corea ed in Giappone. Grazie a queste collaborazioni è stato possibile documentare e studiare nuovi fenomeni legati all’organizzazione e pianificazione urbanistica che hanno messo in evidenza cambiamenti cruciali nelle società orientali. JADRIC ARCHITEKTUR ha sviluppato numerosi progetti vincitori di premi, progetti che hanno riguardato l’edilizia sociale, le residenze private, la creazione di centri d’arte, biblioteche, archivi e grandi infrastrutture. Parte integrante della mostra è rappresentata dal lavoro accademico ovvero progetti sviluppati in collaborazione con studenti della Facoltà di Architettura e Pianificazione della TU Wien, che hanno lavorato sulle nuove realtà asiatiche partecipando alla Biennale di Architettura e Urbanistica di Seul. Si tratta di un lavoro di ricerca condotto con colleghi e docenti provenienti da università internazionali. Questo lavoro riflette e prova ad evidenziare come l’architettura contemporanea e lo sviluppo urbano abbiano dovuto tenere in considerazione la complessità derivante dai diversi punti di vista e dalle diverse istanze sociali, economiche e culturali. Ogni progetto esposto è un micro-universo e la sua articolazione architettonica cerca di suscitare un dialogo con i diversi pubblici, per riflettere insieme sul futuro del discorso architettonico.

Mladen Jadric insegna architettura alla TU Wien presso la Facoltà di Architettura e Pianificazione. È il fondatore e responsabile dello studio JADRIC ARCHITEKTUR. Ha realizzato numerosi progetti su diversa scala: progetti di architettura e d’urbanistica, progetti residenziali-abitativi, installazioni d’arte ed esperimenti con nuovi materiali e tecnologie in Austria, negli USA, in Finlandia ed in Cina. Ha maturato una vasta esperienza come visiting professor in Europa, negli USA, in Asia, in Australia ed in Sud America. Ha esposto alla Royal Academy of Arts di Londra; M.I.T., Cooper Union e Roger Williams University; Alvar Aalto University, Helsinki; alla Biennale di Architettura di Venezia; alla World Architecture Triennale di Tokyo; al Museum of the 20th Century, Berlino; alla Seul Biennale of Architecture and Urban Planning; al NIT-Nagoya Institute of Technology in Giappone e in molte altre istituzioni pubbliche e private. Durante la sua carriera si è aggiudicato lo “State Award for Experimental Architecture”, il “Karl Scheffel Preis”, lo “Schorsch Prize” per l’edilizia della Città di Vienna ed ha ricevuto il “Grand Prize” di Busan Metropolitan City, Repubblica di Corea. Mladen Jadric è responsabile per l’architettura della “Künstlerhaus” di Vienna: una storica e prestigiosa associazione di artisti ed architetti austriaci. Dal 2018 è vicepresidente della Camera degli Architetti e Ingegneri per le regioni di Vienna, Bassa Austria e Burgenland.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI