Skin Taste # 4 - Igor Grubic | Raffaela Mariniello. Old Fctory New Capital

Igor Grubic | Raffaela Mariniello. Old Fctory New Capital

 

Dal 20 Aprile 2017 al 20 Luglio 2017

Roma

Luogo: Porto Fluviale

Curatori: Adriana Rispoli

Telefono per informazioni: +39 06 5743199

Sito ufficiale: http://www.portofluviale.com/


Comunicato Stampa:
Skin Taste giunge alla sua 4° edizione con l’opera OLD FACTORY NEW CAPITAL, frutto della collaborazione tra Igor Grubić (Zagabria, 1969) e Raffaela Mariniello (Napoli, 1962).
L’inaugurazione al pubblico si terrà giovedì 20 aprile 2017 alle ore 19.00 presso la sede di PortoFluviale, Roma.
 
OLD FACTORY NEW CAPITAL è un’opera in cui l’estetica e la visione concettuale di Grubić e Mariniello si uniscono e quasi si fondono. La ricerca di entrambi sulle aree industriali e sulla dismissione delle fabbriche perseguita sotto il punto di vista del cambiamento del paesaggio urbano, sociale ed economico si riflette nella scelta delle sei fotografie di fondo, alternatamente di uno e dell’altro, che hanno per tema archeologie industriali appartenenti a diverse aree geografiche del Mediterraneo, dai Balcani al Libano passando per Atene e Napoli. Scheletri di cemento e luoghi fantasma che trasudano un passato lontano e che oggi sono simboli di abbandono divengono lo spunto per incoraggiare nuove strategie economiche.
 
L’opera gioca sul sottile equilibrio tra l’immagine – in cui si riconosce l’esperto occhio fotografico di Raffaela Mariniello – e il messaggio che della pubblicità mutua la dinamica – pratica tipica di Grubić – il cui font d’ispirazione russa porta con sé il carico rivoluzionario del costruttivismo antitetico al nostro presente. Sebbene non nasconda un’amara ironia, OLD FACTORY NEW CAPITAL riflette su quanto accade nel presente a diverse velocità sia in Italia che in Croazia – e nella stessa zona Ostiense in cui è situato il locale PortoFluviale – sul lungo e difficile processo di riconversione non solo di un’area urbana ma dell’intera società.
  
Igor Grubić, tra i più affermati artisti croati della sua generazione, è noto per il suo attivismo politico e per le sue operazioni negli spazi pubblici, spesso nati in una atmosfera misteriosa di anonimato, che mirano a generare nuovi significati, come la serie 366 Liberation Rituals (2008) o Angel with dirty faces (2006). Attivo dagli anni ‘90 il suo lavoro include performance, fotografia e video, tra cui ricordiamo Monument e East Side Story. I suoi lavori sono stati esposti in numerose rassegne e presso istituzioni internazionali, tra cui Manifesta 4, Francoforte; Tirana Biennale 2; 50.October Salon Belgrade; 11. Istanbul Biennial; Manifesta 9, Genk, Gwangju Biennale 20th; 'Zero Tolerance', Moma PS1, New York, Palais de Tokyo, Parigi. In Italia, tra le altre, ha esposto presso Present Future (Artissima, 2001) e alle mostre “Il Piedistallo vuoto” e “Gradi di Libertà”, tenutesi rispettivamente al Museo Civico Archeologico e al MAMbo di Bologna nel 2014 e nel 2015. Lavora con la galleria La Veronica di Modica.
 
Raffaela Mariniello è nata a Napoli nel 1965. È una delle fotografe italiane più note della sua generazione. La sua ricerca è rivolta a tematiche sociali e culturali, con un’attenzione particolare alla trasformazione del paesaggio urbano e al rapporto tra l’uomo e i luoghi che abita. Soggetti privilegiati delle sue indagini sono le città e le periferie, e soprattutto le aree dismesse, con le loro contraddizioni concettuali ed estetiche. Nel 1991, con la chiusura definitiva dell’Italsider di Bagnoli, realizza una campagna fotografica sull’industria, a tutt’oggi l’unica testimonianza storica sull’attività dell’acciaieria. Il lavoro Bagnoli, una fabbrica è stato esposto a Napoli, Nantes, Calais, Parigi e Milano. Nel 2006 ha realizzato la serie Souvenirs d’Italie, progetto sui centri storici delle città italiane in cui è evidenziata la trasformazione dei luoghi interssati dal turismo di massa che subiscono sempre più una progressiva perdita di identità storica e culturale. Nel 2014 dedica un progetto video e fotografico alla vicenda del tragico incendio di Città della Scienza a Napoli. Il progetto si intitola Still in Life.  Ha partecipato a numerose mostre collettive in Italia e all’estero, tra cui: XII Quadriennale d’arte di Roma; VIII Biennale di Fotografia di Torino; XI Biennale di Architettura di Venezia; Festival della Fotografia di Roma. Ha esposto, tra gli altri, al MOCA di Shangai, al MAXXI di Roma; al Museo MADRE, Napoli; alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino. Lavora con la storica Galleria Trisorio di Napoli.
 
L’opera OLD FACTORY NEW CAPITAL di Igor Grubić e Raffaela Mariniello si potrà vedere esposta sulla facciata dell’edificio di Portofluviale fino al 20 luglio 2017.
 
SkinTaste è un progetto pluriennale di PortoFluviale a cura di Adriana Rispoli
Ogni anno un artista è invitato a realizzare un’opera site-specific in carta da manifesto per rivestire la facciata dell’ex deposito degli anni ’50 oggi sede del noto locale. La riqualificazione estetica dell’area metropolitana, la volontà di promuovere un messaggio creativo anziché pubblicitario e l’ampliamento del pubblico dell’arte contemporanea sono gli obiettivi che Skin Taste si prefigge.
Nelle precedenti edizioni sono stati coinvolti gli artisti: Mariangela Levita, Flavio Favelli e Giuseppe Stampone.
La IV edizione è realizzata con il supporto di Caffè Mogi e Seda.
 

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI
 
LA MAPPA
  MOSTRE
Indicazioni stradali da: