Claudio Napoli. New York Visions

Claudio Napoli, Train Crossing, 2019, trattamenti digitali su foto, 60x40 cm.

 

Dal 07 Febbraio 2019 al 06 Aprile 2019

Torino

Luogo: Galleria Febo e Dafne

Indirizzo: via Della Rocca 17

Orari: dal martedì al venerdì 14.30-19.30; sabato 11-19 oppure su appuntamento

Costo del biglietto: ingresso gratuito

Telefono per informazioni: +39 331 3962965

E-Mail info: feboedafne@gmail.com

Sito ufficiale: http://www.feboedafne.org


Comunicato Stampa:
La mostra personale di Claudio Napoli New York Visions inaugura giovedì 7 febbraio dalle ore 18 alle 21 alla galleria Febo e Dafne di TorinoImmagini di una New York inedita, catturate furtivamente dalla fotocamera dell’artista e restituite in un caleidoscopio di effetti visivi.

La personale New York Visions di Claudio Napoli sarà in mostra alla galleria Febo e Dafne di Torino dal 7 febbraio al 16 marzo 2019 (prorogata al 6 aprile). La serie di lavori fotografici, sapientemente ritoccati in post produzione, svela la visione molto personale che l’artista ha interiorizzato della Grande Mela.
Claudio Napoli è un grande esperto di effetti visivi digitali, la sua carriera è riconosciuta dall’assegnazione nel 2006 del prestigioso David di Donatello. Trasferitosi a New York nel 2014 ha cominciato ad esplorare la città con uno sguardo intimo e personale. Da queste esperienze sono emerse una serie di ricerche che utilizzano la fotografia ed il video per arricchire l’immaginario di una delle metropoli più famose al mondo.
In mostra scorci urbani e ritratti di passanti. I luoghi più comuni e affollati della città, a tutti noti grazie al cinema, diventano il pretesto per compiere un viaggio che diviene surreale grazie ad un ispirato lavoro di post produzione. Le persone, i ritratti, le ambientazioni, svelano aspetti non sempre noti di questa città, la cui immagine finisce spesso per essere banalmente stereotipata.
La New York di Claudio Napoli è una città vera, fatta di quotidiano, di persone che lavorano, di poveri, di ricchi, di bambini e anziani, di etnie che si incrociano in metropolitana e tra la folla, gente comune che porta in giro con se il proprio personale universo. La verità quotidiana degli scatti dell’artista si universalizza grazie alla resa surreale del suo stile, a volte esageratamente colorato, altre drammatizzato all’eccesso nell’uso estremo dei contrasti nelle foto in bianco e nero.
Un’indagine della realtà che non si esaurisce quindi semplicemente nella stampa fotografica del dato reale, l’artista ne vuole esplorare tutte le sfaccettature, interiori e di confine, restituendo il dato oggettivo in un caleidoscopio che ne amplifica e sfaccetta i contenuti.
 
Claudio Napoli (Napoli 1960, vive e lavora tra Roma e New York)
Inizia a lavorare giovanissimo nel campo della grafica per l’audiovisivo. A metà degli anni novanta diventa socio del più importante studio di effetti visivi digitali per il cinema italiano, Proxima, collaborando con registi quali Tornatore, Angelopoulus, Parenti, D’Alatri, Verdone, Zeffirelli e Monicelli. Nominato con Proxima ai Premi David di Donatello per sei edizioni consecutive, vince nel 2006 per il film Romanzo Criminale diretto da Michele Placido
Dal 2010 Claudio si concentra su progetti video e fotografici artistici, continuando a produrre contemporaneamente corporate video e spot pubblicitari in grafica animata.
Nel 2014, dopo essere stato selezionato nell’ambito del “Diversity Visa Program” (Green Card Lottery), si trasferisce stabilmente a New York, dove vive a Harlem.
Taking New Yorknel novembre del 2015 è la mostra fotografica del suo debutto in America presso Bread Nolita.
La prossima mostra in Italia è prevista a Milano alla White Gallery per fine marzo 2019, dove esporrà un progetto a quattro mani condotto con l’artista Marco Gallotta.
 

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI