Cenni biografici

Joan Fontcuberta
 

07/09/2001

L’artista spagnolo svolge un’intensa attività dedicata alla fotografia in tutte le sue forme, dalla creazione alla diffusione, all’insegnamento di questa particolare arte volta alla comunicazione. Ha insegnato in diverse università europee e americane e oggi è Professore di Comunicazione Audiovisiva all’Università Pompeu Fabra di Barcellona, la sua città natale. Ha collaborato con diverse riviste specializzate internazionali e oggi è caporedattore di “Photovision”, rivista da lui stesso fondata nel 1980 legata al mondo dell’arte e dell’immagine. Joan Fontcuberta si interessa anche di diffondere il linguaggio fotografico attraverso la promozione di diverse manifestazioni, quali le “Jornadas Catalanas de Fotografia” (1979) e la “Primavera Fotografica” a Barcellona dal 1982. Egli si occupa in prima persona dell’allestimento delle sue mostre, creando meticolosamente degli spazi alternativi che indaghino, attraverso le immagini, i diversi processi della conoscenza umana del mondo; per questo motivo è stato spesso paragonato allo scrittore argentino, Jorge Luis Borges, che costruisce nei suoi scritti realtà “altre” al limite tra verità e apparenza. I lavori di Joan Fontcuberta sono detti anche “metafotografia” ossia la comunicazione attraverso l’immagine fotografica, l’immagine fotografica che studia se stessa e che va oltre la fotografia: è il processo stesso della fotografia senza la macchina fotografica, la reazione dell’oggetto scelto posto sulla carta fotografica sotto la luce. Ha esposto nei principali musei del mondo, tra cui alcuni musei scientifici; in Italia ha già esposto anche a Milano, Torino e Rimini. Ha pubblicato diversi libri sulle sue ricerche e sui suoi lavori più famosi quali “Fauna” con la collaborazione di Pere Formiguero e “Sputnik”, addirittura pubblicato in russo. 1955 – l’artista nasce a Barcellona 1980 – fonda la rivista Photovision, pubblicata in inglese e spagnolo 1984 – partecipa al Festival di Avignone 1985 – personale alla George Eastman House (U.S.A.); mostra “La Fotografia en el Museo” a Madrid. Comincia il progetto “Fauna”che durerà fino al 1988 1988 – personale al MOMA di New York; The Photogrphers’Gallery a Londra 1991 – mostra “Des vessies et des lanternes" al Centre Culturel Le Botanique a Bruxelles 1992 – personale all’IVAM di Valencia; Parco Gallery di Tokyo 1993 – personale Zabriskie Gallery a Parigi e New York 1995 – mostra “The end-s of the museums”, Fundaciò Tapiès di Barcellona 1996 – è Direttore artistico dei “Rencontres Internationales” di Arles (F) 1997 – crea in collaborazione con la Sputnik Foundation di Mosca il progetto “Sputnik” che ha poi presentato l’anno successivo alla Zabriskie Gallery di New York 1998 – partecipa alla Biennale di Londra e Vigo (E) 1999 – personale al MNAC di Barcellona, a Losanna, Montreal e Fukui (J) 2001 – personale a Providence e Madrid; I retrospettiva italiana al Palazzo delle Esposizioni a Roma

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >