Alla stessa mensa, tra rito e quotidianità

Considerazioni sui simboli dell'Ultima Cena

Gianluigi Rocca, La Tazza, 2010
 

L.S.

05/02/2015

Trento - Il Museo Diocesano Tridentino suona la propria variazione sul tema di Expo Milano 2015 “Nutrire il pianeta. Energia per la vita” allestendo un ricco “banchetto” intorno all’Ultima Cena.

Con la mostra “Alla stessa mensa, tra rito e quotidianità. Percorsi di riflessione attraverso l'arte”, in programma con ingresso libero nelle sale del piano terra dal 6 febbraio al 6 aprile, al centro dell’indagine trasversale che vivrà dell’accostamento di una trentina di opere antiche e contemporanee appartenenti alle collezioni museali, saranno promossi gli aspetti iconografici che la tradizione artistica ha elaborato intorno all’episodio biblico.

L’Ultima Cena è uno dei soggetti più importanti dell’arte sacra per il carico di significati mistici e simbolici che racchiude. Oltre ad analizzare gli elementi simbolici che caratterizzano la scena, come le vivande in tavola e i gesti degli apostoli, il percorso espositivo proporrà spunti di riflessione sulla convivialità, le relazioni e le tensioni emotive che quotidianamente si accendono intorno al gesto di sedere alla stessa mensa.


Consulta anche:
Torna visibile L'Ultima Cena di Giorgio Vasari 
Un Cenacolo virtuale per l'Expo

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >