Cao Fei. Supernova

© Cao Fei e Vitamin Creative Space | Cao Fei, Nova, video still, 2019

 

Dal 26 Novembre 2021 al 24 Aprile 2022

Roma

Luogo: MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo

Indirizzo: Via Guido reni 4/a

Orari: da martedì a domenica 11-19

Curatori: Hou Hanru, Monia Trombetta

Enti promotori:

  • in collaborazione con Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato

Costo del biglietto: intero € 12, ridotto € 9. Gratuito minori di 14 anni; disabili che necessitano di accompagnatore; dipendenti MiBACT; accompagnatori e guide turistiche dell’Unione Europea, munite di licenza; 1 insegnante ogni 10 studenti; membri ICOM; soci AMACI; giornalisti accreditati; possessori della membership card myMAXXI; studenti e ricercatori universitari di Arte e Architettura da martedì a venerdì (esclusi festivi); il giorno del tuo compleanno

Sito ufficiale: http://www.maxxi.art


Un’approfondita riflessione sulla velocità del cambiamento, sul rapporto tra tradizione e futuro. La sua opera disegna una linea che attraversa migliaia di anni e ci porta nel prossimo millennio. Interazione tra realtà e fantasia, reale e virtuale, memoria e futuro caratterizzano la mostra Cao Fei. Supernova, dedicata a una figura di spicco della scena internazionale. La mostra, a cura di Hou Hanru e Monia Trombetta, presenta, insieme a due importanti film dell’artista, Haze and Fog (2013) e LA Town (2014), opere apprezzate dal pubblico internazionale, gli ultimi suoi lavori: il film Nova (2019), film di fantascienza che racconta la storia senza tempo di Hongxia, il quartiere in cui vive Cao Fei, reinventato e ambientato nel futuro; l’opera di realtà virtuale, The Eternal Wave (2020) che prosegue il percorso cominciato dall’artista con le sue precedenti opere digitali, in cui continua l’esplorazione del virtuale, della realtà e della percezione di sé in relazione alla tecnologia, e Isle of Instability, (2020), ultimo lavoro realizzato dall’artista nella sua casa a Singapore, in cui approfondisce le ripercussioni psicologiche della pandemia e dell’isolamento, un lavoro che esplora le realtà sociali della vita quotidiana in questo periodo.

Le opere vengono presentate al MAXXI all’interno di un percorso installativo articolato che parte dai luoghi reali, e a volte privati, della vita dell’artista, la Cina contemporanea, il suo quartiere, il suo studio e la sua casa e si affaccia su un futuro virtuale minaccioso e surreale. Il progetto è realizzato in collaborazione con il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato. La collaborazione vedrà la presentazione in contemporanea, a Prato, a fine ottobre, di una mostra, a cura di Cristiana Perrella, che presenta una selezione di altri suoi importanti lavori.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI