Al Palazzo di città fino al 4 dicembre

Corto Maltese verso nuove rotte. Il marinaio di Hugo Pratt sbarca a Cagliari

Corto Maltese, Una ballata del mare salato © 1976 CONG S.A. Svizzera tutti i diritti riservati
 

Samantha De Martin

24/08/2022

Cagliari - Il gentiluomo di ventura dallo spirito anarcoide, il marinaio senza patria né padrone, l’avventuriero senza tempo che si destreggia tra i marosi del reale senza perdere la fantasiosa rotta del sogno sbarca a Cagliari sospinto dalla mano del suo creatore, Hugo Pratt.
Il Palazzo di città dedica a Corto Maltese, il marinaio più celebre del fumetto, una mostra che, fino al prossimo 4 dicembre, accoglierà oltre 200 opere, tra acquerelli, disegni, tavole, ripercorrendo i viaggi del celebre avventuriero attraverso il tratto del maestro della letteratura a fumetti.

È il 1967 quando Corto Maltese - il cui nome apparterrebbe all'argot andaluso, "svelto di mano” - esordisce nelle edicole italiane tra le pagine della rivista Sgt. Kirk con l’inizio della saga Una ballata del mare salato, la graphic novel ante-litteram che ha trasformato, negli anni, il suo protagonista nel personaggio cult della nona arte. Da quel momento l’avventuriero gentiluomo partorito dal genio di Hugo Pratt si afferma nell’immaginario del pubblico come l’anti-eroe romantico per eccellenza, il lupo di mare che si circonda di figure grandiose e soggetti meschini, cuori pulsanti nel male e nel bene, idealisti e delusi, tutti accomunati dall’essere distanti da una realtà sempre più piatta e disumanizzante.


Corto Maltese in Africa, 1987 © Cong S.A. Svizzera - Tutti i diritti riservati

Cagliari, circondata da un mare che è anche il porto perfetto per inquadrare la rotta immaginaria delle avventure marinare del protagonista verso i mari del Sud, passando per l’Africa, fino alla frontiera nord-americana, diventa così la cornice ideale per accogliere i mondi liquidi di Corto Maltese, e per racchiudere un immaginario prattiano popolato di rivoluzionari e di ribelli, di donne seducenti, deserti africani e praterie americane, condito da quei riferimenti letterari che, da Kenneth Roberts a Fenimore Cooper, hanno contribuito alla sua formazione.

Il percorso espositivo intitolato Corto Maltese Verso nuove rotte ripercorrere il Novecento vissuto da Pratt e dal suo alter ego Corto. Uno spettacolo in graphic animation accompagna i visitatori tra le storie dell’avventuriero. E così il pubblico troverà tra I Mari del Sud l’elmo di uno scafandro da palombaro d’epoca e una scultura-riproduzione di un guerriero Shardana, offerti in prestito dalla Marina Militare, attraverserà l’Africa, dove Pratt trascorse l’adolescenza, tra paesaggi e tradizioni che ispirarono lavori iconici come i quattro episodi de Le Etiopiche, tra donne sognate o realmente incontrate, personaggi mitici della letteratura o della storia come la pittrice Tamara de Lempicka, l’attrice Louise Brooks, la matematica Ipazia, da Pratt omaggiate in suggestivi acquerelli.


Corto Maltese verso nuove rotte, Allestimento | Foto: © Giorgio Marturana

C’è l’acquerello originale che rappresenta un guerriero Shardana, personaggio incontrato nell’ultima storia scritta e disegnata da Hugo Pratt, Mū la città perduta, dove Corto Maltese è alla ricerca della mitica Atlantide in un viaggio ambientato tra il 1924 e il 1925. Nella stessa storia Pratt rappresenta se stesso all’interno di uno scafandro da palombaro mentre si immerge negli abissi.
“Sarà interessante - spiega la curatrice Patrizia Zanotti - percorrendo questa mostra di Cagliari, provare a immaginare l’incontro fra Corto Maltese e il navigatore celeste Dedalo che costruisce il primo nuraghe, o vederlo conversare con un marinaio di tecniche di navigazione dei grandi velieri Shardana”.

Per l'intera durata della mostra, sono previsti fino a dicembre numerosi appuntamenti ed eventi collaterali dedicati al fumetto e all’illustrazione. L’omaggio a Hugo Pratt travalicherà il Palazzo di città per raggiungere l'aeroporto di Cagliari Elmas che ospiterà un contributo pittorico realizzato dall'artista Bob Marongiu e una mostra intitolata Angeli tra le nuvole a cura del Centro Internazionale del Fumetto. Anche l’Archivio Storico, la Biblioteca di Studi Sardi e il Sistema Bibliotecario comunale si uniranno alla mostra con una selezione bibliografica e documentaria, rappresentativa dell’intero patrimonio comunale, mettendo a disposizione del pubblico i materiali relativi alla produzione fumettistica di Pratt.


Corto Maltese verso nuove rotte, Allestimento | Foto: © Giorgio Marturana

La mostra si potrà visitare dal martedì alla domenica dalle 10 alle 20. Per prenotare basta accedere al sito dei Musei Civici di Cagliari, Palazzo di città.

 Leggi anche:
• Corto Maltese. Verso nuove rotte
• 25 anni senza Hugo Pratt, il "fumettaro" sognatore che ha conquistato la nona arte con la letteratura disegnata


COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >