Grafic Novel e Arte

L'artista Manuele Fior presenta il suo viaggio nel Museo d'Orsay

Moderne Olympia, Les Variations d’Orsay, Manuele Fior ©Futuropolis/ Musée d’Orsay Éditions 2015
 

Ludovica Sanfelice

14/09/2015

Dal 17 settembre, la Galerie Martel ospiterà a Parigi un’esposizione dedicata al lavoro dell’illustratore italiano Manuele Fior, francese di adozione, che in questa occasione presenterà la sua ultima opera, “Le Variazioni d’Orsay”, rigorosa fantasmagoria che prende le mosse dalla rivoluzione impressionista.

Al centro dell’ultima fatica, frutto di una collaborazione editoriale tra la Futuropolis, il museo d’Orsay e il Louvre che insieme intendono realizzare una serie di albi ispirati ai luoghi, alle collezioni e alla storia delle due istituzioni museali, si sviluppa una favola che congiunge tre epoche diverse e trova unità spaziale in una libera evocazione del Musée d’Orsay, coinvolgendo lungo la via personaggi come Pissarro, Renoir, Monet, Berthe Morisot e soprattutto Edgar Degas.

La tecnica scelta per illustrare la nuova storia è quella della gouache che con la sua sobria semplicità ricrea la materia dei sogni all’interno di un racconto narrativamente concepito sul modello strutturale delle Mille una Notte.

Il volume, che in Francia uscirà il 17 settembre, in Italia arriverà da 1 ottobre, pubblicato da Coconino Press.

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >