La nuova casa di Marco Aurelio

La nuova ala dei Musei Capitolini nel Palazzo dei Conservatori
 

20/12/2005

Da venerdì 23 dicembre sarà aperto al pubblico un nuovo importante settore del complesso museale capitolino. Accurati lavori hanno portato a compimento la copertura dello spazio interno del Palazzo dei Conservatori, denominato “Giardino Romano”, e la ristrutturazione delle aree museali interessate dalla presenza del tempio di Giove Capitolino.

Frutto di questo progetto, curato dall’architetto Carlo Aymonino, è stata la creazione dell’ampia e luminosa aula vetrata destinata all’esposizione della statua equestre di Marco Aurelio (che necessita di un microclima controllato) e dei frammenti del colosso bronzeo di Costantino.

La realizzazione dell’iniziativa ha inoltre consentito di proteggere i resti monumentali delle fondazioni del tempio di Giove Capitolino, che nella nuova ambientazione riacquistano l’originale grandiosità. Si tratta delle strutture tufacee, risalenti al VI secolo a.C., del massimo santuario della romanità, costruito sulla sommità del Campidoglio dagli ultimi Re di Roma, di origine etrusca.

Per l’inaugurazione della nuova sala sono stati riallestiti anche altri settori del museo. A conclusione della visita alle sale dell'Appartamento dei Conservatori sarà possibile ammirare, nelle originali vetrine ottocentesche restaurate per l’occasione, la collezione di vasi greci ed etruschi raccolta da Augusto Castellani.

Nelle sale prospicienti l’aula Aymonino, ribattezzata “esedra di Marco Aurelio”, saranno sistemate le sculture provenienti dagli horti dell’Esquilino, residenze immerse nel verde sorte tra la fine della repubblica e l’inizio dell’età imperiale. Assistiamo alla riproposizione in chiave moderna di un progetto museografico ottocentesco voluto da Rodolfo Lanciani, protagonista dell’archeologia romana dell’epoca.

L’ultimo settore espositivo rappresenta un’interessante novità: nel Braccio Nuovo (le vecchie scuderie del Palazzo Caffarelli) vengono esposti i risultati degli scavi condotti nell’area del “Giardino Romano”. Sono stati evidenziati livelli di frequentazione risalenti al XVI secolo a.C., tra le più antiche attestazioni di vita sul suolo di Roma. Uno spaccato delle fasi di vita arcaiche di Roma, documentato attraverso l’esposizione di materiali rari e preziosi.

La nuova ala dei Musei Capitolini nel Palazzo dei Conservatori
Piazza del Campidoglio, 1 - 00186 ROMA
Giorni chiusura: Lunedì Orario: mar-dom 9.00-20.00; 24 e 31 dicembre 9.00-14.00
Chiuso 1 gennaio, 1 maggio, 25 dicembre 
Info: tel. 06 39967800.
Sito: www.museicapitolini.org/it/ eventi/evento_nuova_ala_capitolini.htm


COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >