Le "seduzioni" di Fra' Galgario

Ritratto della Nobil Donna Pievani Guidotti di Fra' Galgario
 

29/08/2003

Una mostra evento per la nuova stagione artistica di Bergamo, dal 2 ottobre 2003, presso le sale della Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea dell'Accademia Carrara, verrà inaugurata la "FRA' GALGARIO. Le seduzioni del ritratto nel '700 europeo" realizzata dall'Accademia Carrara e dal Musée des Augustins di Toulouse. L'esposizione presenta una selezione dell'opera di Vittore Ghislandi detto Fra' Galgario (Bergamo, 1655 - 1743), artista unanimemente riconosciuto tra i più grandi ritrattisti europei del '700. Per comprendere la ritrattistica di Fra' Galgario non può prescindere da un confronto con la situazione europea del suo tempo, la prima metà del XVIII secolo e dal rapporto che intercorse tra gli artisti, italiani e non, che il pittore ebbe modo di conoscere e frequentare negli anni della formazione, tra Venezia e Milano e, successivamente, nei contatti avuti con l'ambiente bolognese e, forse, francese. La mostra di Bergamo, che raccoglie circa novanta opere, si articolerà su un percorso concettualmente diviso in due parti. Nella prima, che corrisponde al primo piano della Galleria d'Arte Moderna, troverà illustrazione la fase della formazione artistica di Fra' Galgario, tra Bergamo, ove fu allievo di Giacomo Cotta (ma certo conobbe la ritrattistica di Evaristo Baschenis e Carlo Ceresa), Venezia, ove operò nella bottega di Sebastiano Bombelli, e infine Milano, in relazione con Salomon Adler ma anche con la formazione della Quadreria della Ca' Granda (Ospedale Maggiore). A conclusione di questo percorso si situa la prima grande fase bergamasca, in cui Fra' Galgario divenne il ritrattista delle più importanti famiglie aristocratiche come gli Albani, i Rota, i Secco Suardo. Nella seconda parte, situata al secondo piano si avrà modo di visualizzare la piena maturità professionale dell'artista. Il percorso sarà completato da tre sezioni distaccate. Nella prima, nel Salone dell'Alcova all'Accademia Carrara, sarà documentata la presenza di Fra' Galgario nella Raccolta Schulenberg, accanto ad artisti come Gian Antonio Guardi o Jacopo Ceruti; nella seconda, esito del riordino della Sala "di Fra' Galgario" nella stessa Pinacoteca, saranno presentate tele di Fra' Galgario e dei suoi contemporanei facenti parte del patrimonio del Museo, ma abitualmente non esposte (e in parte restaurate per l'occasione); la terza infine, che inaugurerà il nuovo Gabinetto Disegni e Stampe della Accademia Carrara (accesso diretto dalla Mostra) sarà dedicata ad una presentazione di disegni e stampe di ritratto, in parte di proprietà del Museo e in parte prestati dalla Raccolta Bertarelli di Milano, che illustrano questo specifico "genere" con riferimento a Fra' Galgario, ai suoi contemporanei. Dopo l'appuntamento di Bergamo, la mostra si trasferirà - da gennaio a maggio 2004 - in Francia nel Musée des Augustins di Tolosa. FRA' GALGARIO LE SEDUZIONI DEL RITRATTO NEL '700 EUROPEO Bergamo, Accademia Carrara 2 ottobre 2003 – 11 gennaio 2004 Orari: da martedì a domenica 9.00 – 21.00. Giovedì 9.00 – 22.00. Lunedì chiuso Biglietti: intero € 8; ridotto € 6; scuole € 3 Informazioni e prenotazioni: tel. 035.218041

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >