L'appuntamento dell'estate

Le uova d’oro di Banksy

Banksy
 

Ludovica Sanfelice

27/06/2016

Roma - “War, Capitalism & Freedom”, il percorso allestito a Palazzo Cipolla che a sorpresa ha messo a segno il colpo di radunare a Roma un’ampia collezione di opere di Banksy provenienti da collezioni private, non tradisce le speranze di successo.

A un mese esatto dall’apertura della mostra, l’affluenza ha tagliato il traguardo dei 30mila accessi con medie giornaliere di 1035 biglietti emessi. Un risultato che incoraggia a fissare nuovi obiettivi allo scadere dei 100 giorni di apertura, il prossimo 4 settembre. Per quella data si stima che lo street artist senza volto dovrebbe chiamare a se 100mila visitatori.
 Banksy
Il primo bilancio rivela anche che più della metà dei turisti sono stranieri, dato che conferma il grande interesse suscitato fuori dai confini nazionali e racconta al tempo stesso qualcosa sul turismo. Roma si dimostra infatti una destinazione sempre più interessante anche per coloro che all’arte classica preferiscono linguaggi contemporanei, e in particolare la street art.

In alcuni scali europei l’esposizione è inoltre segnalata tra gli appuntamenti imperdibili dell’estate 2016 e allo scopo di agevolare la forte richiesta e creare le migliori condizioni per la visita, l’orario ha adottato nuove misure estendendo il servizio dalle 10 alle 21, 7 giorni su 7. Anche nel mese di agosto.

Vedi anche:
Una grande mostra a sorpresa porterà a Roma 150 opere di Banksy
L'Incredibile Banksy
È Banksy l’artista più popolare della rete
Cartolina da Dismaland
Banksy lancia Dismaland
Banksy, un nuovo murales in difesa di Calais
Guida d'arte di Roma

COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >