Uomo in mare. De Chirico, Licini, De Pisis, Warhol e i Grandi Maestri dell’Arte

Osvaldo Licini, Composizione

 

Dal 16 Luglio 2017 al 22 Ottobre 2017

San Benedetto del Tronto | Ascoli Piceno

Luogo: Palazzina Azzurra

Indirizzo: viale Bruno Buozzi 14

Curatori: Carlo Bachetti

Enti promotori:

  • Comune di S. Benedetto del Tronto – Assessorato alla cultura
  • Associazione culturale Giovane Europa

Costo del biglietto: ingresso gratuito

Telefono per informazioni: +39 0735.794595

E-Mail info: cultura@san-benedetto-del-tronto.gov.it


Comunicato Stampa:
Sabato 15 luglio 2017 si inaugura alla Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto la mostra “Uomo in mare“, organizzata dal Comune di S. Benedetto del Tronto – Assessorato alla cultura e dall’Associazione culturale Giovane Europa, a cura di Carlo Bachetti, con il comitato di studi composto da Stefano Papetti (presidente), Maria Gabriella Mazzocchi, Maria Brandozzi e Laura Castelli, con la partecipazione della Regione Marche e con il patrocinio della Provincia di Ascoli Piceno.

La mostra sarà dedicata ad un tema affascinante, quello del mare, da sempre fonte di ispirazione artistica. L’uomo sarà però il vero protagonista. Il percorso espositivo sarà articolato in una serie di tematiche che prendono spunto dal rapporto dell’uomo col mare, dalle suggestioni e riflessioni che esso evoca nella mente. Il mare è orizzonte, linea dell’infinito, fonte di immaginazione e di ispirazione. Il mare è partenza, voglia di andare alla scoperta del mondo. Il mare è viaggio, navigazione fuori e dentro di sé, elemento unificante tra persone e territori diversi. Il mare è forza, potenza della natura e potenza dell’uomo che la affronta in situazioni anche difficili. Il mare è dono, pesca abbondante, regali restituiti. Il mare è ritorno, approdo a casa, spesso dopo una lunga attesa. Il mare è gioco, divertimento, relax, svago. Il mare è tutto questo e molto altro ancora…

In mostra, opere dedicate al mare di grandi artisti del Novecento come Giorgio De Chirico, Fortunato Depero, Filippo De Pisis, Osvaldo Licini, Tullio Pericoli, Andy Warhol e Andrea Pazienza. Le opere esposte, provenienti da musei pubblici e da collezioni private, coprono un ampio spazio cronologico, attraversando l’Ottocento arrivando fino al contemporaneo con autori come Pasquale Celommi, Armando Marchegiani e poi ancora Giuliano Giuliani, Pericle Fazzini, Gino De Dominicis e Piero Gilardi.

L’evento intende inoltre dare impulso al settore turistico in un territorio segnato dai recenti eventi sismici nel quale, sebbene non si siano verificati importanti danni materiali, si è registrato un notevole calo di presenze. 

La mostra “Uomo in mare” inaugura un progetto triennale che prevede altre due mostre: nel 2018 sarà la volta di “Abbronzatissima“, mostra sul costume e la moda mare, mentre nel 2019 “Scostumata” affronterà il tema del nudo, in particolare in ambito balneare.

Orari: 16 luglio – 14 settembre: dalle 18 alle 24
15 settembre – 22 ottobre: dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20 (lunedì chiuso)

Sabato 26 agosto 2017 alle ore 21:30 la Palazzina Azzurra ospiterà Andrea Bruciati, direttore dell'Istituto autonomo Villa Adriana - Villa d'Este di Tivoli, protagonista di una serata di conversazione dedicata all'arte contemporanea e alle sue implicazioni nello sviluppo culturale ed economico del territorio.  

Andrea Bruciati
 (Corinaldo, 1968) è storico dell'arte e si è laureato con una tesi su Lucio Fontana e Piero Manzoni. Ricerca e innovazione contraddistinguono la sue esperienza da curatore, come dimostra nella decennale direzione (2002 - 2011) della Galleria Comunale d’Arte Contemporanea di Monfalcone, concepita quale laboratorio e cantiere volto alla sperimentazione. Dal 2009 collabora con la rassegna scaligera ArtVerona: dal 2012 è stato curatore di On Stage, format nato con l’obiettivo di indagare i diversi anelli del sistema dell’arte, sostenendo fattivamente la promozione e la ricerca, coinvolgendo gallerie emergenti, artisti, curatori, collezionisti e musei e dal 2013, in qualità di direttore artistico, ne progetta l'intera programmazione culturale. Interviene su varie testate specializzate e ha un ruolo attivo nella costruzione di un network per l'arte contemporanea, improntato sulla consapevolezza di un’identità nazionale e la formazione di un pubblico sensibilizzato. Si interessa, a tal proposito, anche della promozione internazionale delle giovani generazioni che operano nella penisola sia a livello pubblico che privato. Nel 2017 è stato nominato direttore dei due siti monumentali Villa d’Este e Villa Adriana a Tivoli, dichiarati entrambi patrimonio UNESCO.

Stefano Papetti, direttore dei Musei Civici di Ascoli Piceno, domenica  3 settembre 2017 alle ore 21:30 sarà protagonista di una serata di conversazione in compagnia di Carlo Bachetti, curatore della mostra “Uomo in Mare”, Annalisa Ruggieri, assessore alla cultura del Comune di S. Benedetto del Tronto, e Maria Brandozzi dell’Associazione culturale Giovane Europa.
La conversazione sarà incentrata sul nostro mare, il “lago Adriatico”, e in particolare sulla funzione che, per le sue caratteristiche, ha svolto sin dall'antichità, rivestendo  un ruolo fondamentale nel campo degli scambi commerciali e culturali fra Oriente ed Occidente. I momenti che saranno presi in considerazione riguarderanno il XV secolo, quando sulle due sponde dell'Adriatico si è sviluppata una originale versione del Rinascimento che Zeri ha ribattezzato Rinascimento Adriatico, e la produzione artistica del XX secolo, quando un folto numero di pittori da Venezia alla Puglia ha realizzato delle affascinanti vedute marine che ci testimoniano consuetudini ormai desuete.


SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI