Apolidi | Identità non disperse

Apolidi | Identità non disperse, Fabbrica del Vapore, Milano

 

Dal 04 Maggio 2018 al 06 Maggio 2018

Milano

Luogo: Fabbrica del Vapore

Indirizzo: via G.C. Procaccini 4

Orari: Venerdì ore 11-22; Sabato ore 11-20; Domenica ore 11-19

Curatori: Antonietta Campilongo

Enti promotori:

  • Con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e MigrArti

E-Mail info: arte@antoniettacampilongo.it

Sito ufficiale: http://www.fabbricadelvapore.org/


Comunicato Stampa:
Venerdì 4 maggio 2018 alle ore 17.30 si inaugura, presso la Fabbrica del Vapore - Spazio The Art Land - lotto 10 a Milano, la mostra  dal titolo Apolidi | Identità non disperse.

La mostra con la direzione artistica di Antonietta Campilongo, testi in catalogo di Barbara Martusciello è promossa dall’Associazione Neworld e Nwart.  Con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e MigrArti - Nell’ambito del progetto Spazi al Talento presso la Fabbrica del Vapore a Milano –Catalogo in sede.

Aree multidisciplinari: Arti visive, performance.

Artisti: Valentina Addabbo & Gerardo Rosato, Antonio Agresti, Karmil Cardone, Antonella Catini, Federica Cecchi, Daniela Foschi, Ignazio Fresu, Antonella Graziano, Ombretta Iardino, Valentina Lo Faro, Fabio Patronelli, Adriana Pignataro, Parlind Prelashi, Eugenio Rattà, Stefania Scala, Vincenza Spiridione, Carmelo Tommasini, Annamaria Volpe, Lisa Yachia, Emre Yusufi, Grace Zanotto.

Per la  gentile concessione di Jacopo Fo  e la disponibilità della Galleria TouchArt, in mostra un’opera di Dario Fo

Performance artisti&innocenti  - Movimento non perdono - Odette Di Maio
Reading Roberto Malini, poeta e difensore dei diritti umani

PROGRAMMA

Venerdì 4 maggio
ore 11.00 – Conferenza stampa
ore 17.30 – Opening fino alle 22.30
ore 18.00 – Infinity pool Performance Odette Di Maio (Cantautrice)
ore 19.00 – Performance Cadavere Squisito La Tratta e il Tratteggio Performance Movimento non Perdono
Con: Roberto Marsella, Grace Zanotto, Alessandra Camera, Angelo Pacifico
ore 20.00 – Reading con Roberto Malini, poeta e difensore dei diritti umani

Sabato 5 maggio
ore 11.00 – 20.00 Opening
ore 18.00 – Dissuasivi Performance degli artisti&Innocenti in collegamento da Roma Indonesia (Asia)
Con: Petra Arndt . Franco Ottavianelli . Daniele Villa Zorn . Riccardo Marziali . Roberta Guerrera Federica Santoro . Meletios Meletiou . Armando Moreschi . Monica Pescosolido . Davide Cortese . Mirco Vrummi.

Domenica 6 maggio 
ore 11.00 – 19.00 – Opening

Apolidi | Identità non disperse

“Vivo sempre nel presente. Non conosco il futuro. Non ho più il passato. L'uno mi pesa come la possibilità di tutto, l'altro come la realtà di nulla. Non ho speranze né nostalgie." Bernardo Soares
Il tema delle migrazioni, in tutte le sue diverse declinazioni, sarà al centro della mostra Apolidi.
L’esposizione si propone come una forma di narrazione collettiva, in cui s’intersecano vari punti di vista, in grado di restituire voce e dignità alle moltitudini senza volto della contemporaneità.La mostra intende raccogliere materiali di analisi e di riflessione su un tema di grande attualità. Essa è aperta a contributi artistici che affrontino problemi legati all’etica, alla definizione dell’identità culturale e ai rapporti fra le culture, alle relazioni fra identità culturale alle questioni di genere specificatamente connesse all’interculturalità, allo sviluppo del dialogo interculturale e interreligioso.
L’arte registra e indaga il declino del mondo e le infinite trasformazioni di un sistema economico e simbolico, e mette in scena, in modi infiniti, una possibile riflessione sulla storia attuale, compresi i suoi orrori sulla solitudine di massa, sulla fragilità dell’uomo, sull’imperfezione della vita, sul desiderio di vivere. Sa parlare al nostro spirito oltre le barriere di lingua, tempo, cultura. Inoltre, unisce origini e storie di luoghi e nazioni, crea un itinerario ideale confrontando identità culturali, amori e passioni che si manifestano nell’espressione artistica, oltre ogni limite e confine geografico
La scelta di intervenire nel dibattito di sensibilizzazione sui temi dell’immigrazione viene dall’analisi dell’ampio spettro di contenuti che abbiamo affrontato e che affronteremo in futuro, siamo convinti che un’azione artistica possa contribuire ad accrescere la conoscenza e la consapevolezza di questa emergenza, da affrontare a livello di una presa di coscienza globale.

Inaugurazione venerdì 4 maggio ore 17.30-22
Orari di apertura: Venerdì ore 11-22; Sabato ore 11-20; Domenica ore 11-19

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI