Bernardì Roig. Blow Up

Bernardì Roig, Blow Up, Museo del Serrone della Villa Reale di Monza

 

Dal 21 Dicembre 2017 al 23 Marzo 2018

Monza | Milano

Luogo: Museo del Serrone della Villa Reale

Indirizzo: viale Brianza

Enti promotori:

  • Associazione Monza Arte Contemporanea

Costo del biglietto: ingresso gratuito

Sito ufficiale: http://www.monzaartecontemporanea.com


Comunicato Stampa:
Nel Serrone della Vila Reale fino al 23 marzo 2018 si può visitare Blow Up, la prima mostra del progetto Sculpture Show a cura dell’associazione Monza Arte Contemporanea.

Per rafforzare la presenza dell’arte contemporanea sul territorio cittadino la Reggia di Monza ospiterà l’artista internazionale Bernardì Roig, già presente nel visivo collettivo con la scultura l’Uomo della luce installata davanti a palazzo Isimbardi a Milano. Con Blow Up, sequel della mostra evento tenuta al parco regionale Tournay-Solvay a Bruxelles nel 2011, le sculture di Roig metteranno in rilievo l’estetica irriverente e la natura essenziale dell’uomo, portando così lo spettatore a vivere una singolare esperienza emotiva che è alla base del lavoro filosofico dell’artista.

La scelta del titolo Blow up rimanda volutamente alla prestigiosa pellicola di Michelangelo Antonioni in cui viene analizzata la figura, l’estetica e la realtà come trait d’union di un viaggio deformante ed implacabile dello stato d’animo umano. Ne deriva la scelta dei giardini ben curati della Villa Reale che rappresentano una controindicazione linguistica all’immagine selvaggia del parco urbano di Antonioni e del parco regionale di Bruxelles. Il risultato sono gli ingombranti invitati di Roig che trovano spazio in un palcoscenico a loro perfettamente congeniale per grazia ed eleganza.

“Siamo lieti di ospitare nella splendida cornice delle Serre Comunali le opere di Bernardì Roig. Le sculture di questo affermato artista internazionale trasformano una parte del complesso della Villa Reale di Monza, in un museo “a cielo aperto”, in sintonia con il paesaggio, riducendo la distanza tra il fruitore e l’opera d’arte. Un’importante occasione per avvicinare il pubblico all’arte contemporanea in uno dei luoghi più belli della nostra città” hanno detto il Sindaco Dario Allevi e l’Assessore alla Cultura Massimiliano Longo.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI