L’invisibile si mostra: quando la tecnologia incontra l’arte

L’invisibile si mostra: quando la tecnologia incontra l’arte

 

Dal 01 Ottobre 2015 al 07 Ottobre 2015

Milano

Luogo: Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci

Indirizzo: via San Vittore 21

Orari: da martedì a domenica 9.30-19.00 | sabato apertura prolungata fino alle 21.00

Enti promotori:

  • Accademia di Belle Arti di Brera
  • Fondazione Arnaldo Pomodoro

Costo del biglietto: intero 10,00 €, ridotto 7,50 € per giovani sotto i 25 anni

E-Mail info: segreteria@linvisibilesimostra.it

Sito ufficiale: http://www.linvisibilesimostra.it/


Comunicato Stampa:  “L’invisibile si mostra: quando la tecnologia incontra l’arte”,èquesto il titolo dell’esposizione che si terrà, nell’ambito del palinsesto di Expo in città, dall’1 al 7 ottobre 2015 alla Sala delle Colonne del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano.
Una Mostra che nasce da un’iniziativa del Gruppo Bianchi (azienda italiana con presenza europea leader nel settore della distribuzione industriale e specializzata nel power transmission) e di NSK (multinazionale giapponese tra i più importanti produttori mondiali nel settore dei cuscinetti volventi e del motion & control), in collaborazione con la Fondazione Arnaldo Pomodoro e l’Accademia di Belle Arti di Brera.
 
Il percorso espositivo, compreso nel biglietto di accesso al Museo, vede alcune tra le opere più note del Maestro Arnaldo Pomodoro come le Sfere, le Ruote e le Colonne di bronzo affiancare dei veri e propri “gioielli” della produzione industriale come i cuscinetti volventi, le viti a ricircolazione di sfere e i sistemi lineari di alta e altissima precisione. Si tratta di elementi nascosti all’interno di grandi macchinari industriali, invisibili agli occhi dei più, ma essenziali per le produzioni e la manutenzione in molti settori vitali per la nostra economia; ne è un importante esempio il comparto alimentare, tema centrale di Expo Milano 2015.
 
Il visitatore verrà accolto nella Sala delle Colonne del Museo milanese da una spettacolare onda dove le opere di Arnaldo Pomodoro fluttueranno insieme ai componenti industriali in un connubio unico e originale tra arte e tecnologia. La Mostra è stata curata dal prof. Marco Meneguzzo, critico d’arte e docente all’Accademia di Belle Arti di Brera, mentre il progetto espositivo è stato ideato da Dialmo Ferrari.
La navata laterale sinistra della Sala delle Colonne, invece, vedrà la presenza di cinque opere realizzate da altrettanti studenti dell’Accademia di Belle Arti di Brera, selezionati e coordinati dal prof. Giampiero Moioli e dalla prof.ssa Stefania Albertini, docenti di Scultura presso l’ateneo milanese.
giovani artisti (Simone Masetto Maghe, Gianmario Plebani, Silvia Maffioli, Gabriella Paloschi, Federica Zianni) ispirandosi liberamente al tema “L’invisibile si mostra”, hanno realizzato delle sculture utilizzando i componenti industriali di NSK.
 
La parte più tecnologica della Mostra è affidata a sei aree tematiche, ciascuna dedicata a un’applicazione industriale nel settore alimentare. Un vero e proprio viaggio all’interno dei processi di trasformazione di alcuni alimenti come la frutta, il pane, il gelato, i salumi, l’olio di oliva e la pasta dove svariati componenti industriali di alta qualità lavorano “in silenzio” in maniera efficiente e sostenibile per dare vita a prodotti essenziali per la nostra alimentazione quotidiana. In questa sezione della Mostra saranno esposti anche alcuni macchinari dove trovano applicazione i componenti NSK, uno dei partner di maggior rilievo del Gruppo Bianchi in Italia, forniti da Bianchi Industrial, azienda operativa per il mercato domestico.
 
“La tecnologia può avvicinarsi all’arte solo quando materiali e processi produttivi rispettano i massimi standard qualitativi e, naturalmente, quando l’origine del prodotto è garantita – ha dichiarato Alberto Bianchi, presidente e amministratore delegato del Gruppo Bianchi, azienda di riferimento nel settore della distribuzione industriale specializzata in Italia e in Europa – siamo onorati di poter affiancare in questa occasione il nostro nome e quello di NSK a un’eccellenza del genio italiano come il Maestro Arnaldo Pomodoro, vero e proprio ambasciatore di un Made in Italy di successo, le cui creazioni sono esposte in tutto il mondo”.
 
“Questa mostra - ha commentato Elio Uslenghi,amministratore delegato di NSK Italia - rappresenta un’importante occasione per avvicinare il grande pubblico al mondo della componentistica industriale, un settore che conosciamo molto bene a livello globale e che ci vede impegnati ogni giorno nell’offrire ai nostri partner componenti di alta qualità e ad elevato contenuto tecnologico. Sono componenti indispensabili a garantire processi produttivi efficienti e soprattutto sostenibili, in grado cioè di ridurre l’impatto ambientale e di limitare i consumi energetici. L’industria alimentare, settore chiave per l’economia del nostro Paese - conclude Uslenghi -  oggi deve affrontare numerose sfide che soltanto l’uso di prodotti originali e testati consente di sostenere”.


SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI