Milano Città Mondo

Milano Città Mondo

 

Dal 25 Marzo 2015 al 06 Aprile 2015

Milano

Luogo: Fabbrica del Vapore

Curatori: Chiara Canali

Enti promotori:

  • M-WAM Milano World Arts Map
  • Laboratorio di comunicazione The Round Table
  • Consiglio d’Europa a Venezia
  • Assessorato alla Cultura del Comune di Milano
  • GAI - Giovani Artisti Italiani
  • Federculture

Telefono per informazioni: +39 02 36528324 / 9545

E-Mail info: contest@m-wam.org

Sito ufficiale: http://www.m-wam.org


Comunicato Stampa: Mercoledì 25 marzo inaugura presso la Fabbrica del Vapore - Ex-Locale Cisterne la “Mostra - Workshop MILANO CITTÀ MONDO”, esito finale del concorso omonimo, nato con lo scopo di valorizzare Milano come città creativa, produttiva, internazionale e multiculturale, in vista dell’apertura di Expo. 

Il Contest - promosso da M-WAM Milano World Arts Map, progetto di networking artistico ideato dall’Associazione culturale CUBEART e dal Laboratorio di comunicazione The Round Table - è sostenuto dalla Commissione Europea - Rappresentanza di Milano, è realizzato in collaborazione con la Fabbrica del Vapore, patrocinato dal Consiglio d’Europa a Venezia, dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, dal  GAI - Giovani Artisti Italiani e da Federculture.  

La mostra, a cura di Chiara Canali, che è anche la coordinatrice del Contest Internazionale, riunisce le opere dei 50 finalisti - selezionati fra i 166 artisti, appartenenti alle due categorie: Artisti under 35 e Artisti Internazionali che vivono e lavorano a Milano - che hanno partecipato al contest creativo MILANO CITTÀ MONDO. Il concorso ha riscosso un grandissimo successo nella comunità artistica italiana e estera, infatti ha accolto in poco tempo artisti provenienti da Europa, Asia, Africa e Americhe. 

La partecipazione femminile, con una rappresentanza del 48%, è pari rispetto a quella maschile. La fascia di Artisti under 35, sia italiani che stranieri, ha rappresentato l’86% sul totale degli iscritti. 

Tutte le opere finaliste sono presenti all’interno della piattaforma on-line M-WAM Milano World Arts Map (www.m-wam.org), in una sezione dedicata. 

In occasione dell’inaugurazione saranno proclamati i quattro vincitori: tre artisti della categoria under 35 e uno internazionale. L’autorevole giuria è coordinata da Laura Cornejo e composta dai curatori Luca Beatrice e Claudia Zanfi (Italia), dal Presidente di Visarte Zurich Guido Magnaguagno (Svizzera), dalla ex Direttrice della Biennale di Marrakech Alya Sebti (Marocco) e dall'artista Adrian Paci (Albania). 
I premi: i primi tre classificati della categoria Giovani Artisti emergenti under 35 riceveranno un premio dalla Commissione Europea, mentre al primo classificato della categoria Artisti Internazionali verrà dedicata una mostra personale. 
La sera dell’inaugurazione dopo la proclamazione sarà animata da diverse inedite performance. 

I finalisti della categoria Giovani Artisti emergenti under 35 sono venticinque: Claudia Antelli, Dario Bonaffino, Francesco Casolari, Gianni Colangelo, Eracle Dartizio, Mariangela Distante, Emanuele Dottori, Michael Gambino, Giacomo Gerboni | g. olmo stuppia, Erika Ghezzi, Liana Ghukasyan (GERMANIA), Aris Marakis, Marco Minola, Danis Montero Ascanio (CUBA), Luca Moscariello, Emmanuele Panzarini, Lia Pascaniuc (ROMANIA), Iacopo Pasqui, Lorenza Salati, Matteo Sclafani, Domenico Tirino, Gianluca Traina, Rui Wu (CINA), Gaia Lucrezia Zaffarano, Davide Zolli.
I finalisti della categoria Artisti internazionali a Milano sono venticinque: Marco Esteban Cavallaro (CILE), Aliona Cotorobai (MOLDOVA), Klodian Deda (ALBANIA), Pilar Dominguez (CILE), Silvio Espinoza (CILE), Pedro Fiol (CUBA), Ester Flückiger (SVIZZERA), Richard Gabriel (FILIPPINE), Lan Gao (CINA), Betty Gilmore (STATI UNITI), Francoise Goddard (SVIZZERA), Raquel Jimenez Herrera (SPAGNA), Ekoe Kokovi Kouevi akoe (TOGO), Margoth Beatriz Lopez (EL SALVADOR), Giovanni Manzoni Piazzalunga (BOLIVIA), Florencia Martinez (ARGENTINA), Shuhei Matsuyama (GIAPPONE), Marta Mezynska (POLONIA), Tomoko Nagao (GIAPPONE), Alfie Nze (NIGERIA), Michal Pawlowski (POLONIA), Snjezana Rusmir (BOSNIA), Mahmoud Saleh Mohammadi (IRAN), Evi Tsana (GRECIA), Jelena Vasiljev (SERBIA). 

Le opere in mostra interpretano esaustivamente il tema “Milano Città Mondo” secondo molteplici punti di vista, dimostrando l’attualità e l’interesse per l’argomento affrontato; lo spirito della città di Milano viene così restituito attraverso suggestioni, luoghi, esperienze veicolate dal linguaggio universale dell’arte. Molteplici le tecniche e linguaggi espressivi presenti nell’importante rassegna: pittura, scultura, installazione, fotografia, video, new media art, performance. 

Alcuni artisti raccontano Milano attraverso un affascinante viaggio nei luoghi e negli spazi più riconoscibili: dalla riproduzione fotografica di Piazza Duomo vista dall’alto alla raffigurazione pittorica della Torre Velasca moltiplicata all’infinito; dall’acquaforte di una Milano del futuro in cui il Parco Sempione abbraccia il Castello Sforzesco alle incisioni a punta secca di una mappa idrografica di Mediolanum datata al 1866; dagli interventi di Street Art sulle cartellonistiche stradali degli incroci viari alle azioni performative nei mercati rionali. 
Altri colgono un aspetto più metaforico della città, evocata attraverso simboli e icone che l’hanno resa celebre ed emblematica nel mondo, come il Duomo di Milano o L'Ultima Cena di Leonardo da Vinci, oppure sinesteticamente mediante suggestioni sonore e itinerari musicali nella città. 
Di forte rilevanza è inoltre la visione multiculturale e comunitaria delle multifactory, tradotta come nucleo figurato di nascita e connessione creativa o, ancora, riletta intimamente attraverso ricordi e memorie personali che hanno contribuito alla crescita personale dell’artista. Una Milano letta come epicentro della multiculturalità, delle reti e delle sinergie, allegoricamente rappresentata come una Terra e una Madre che, in occasione di EXPO 2015, accoglie il mondo intero in un crogiolo di popoli, paesi, etnie, lingue e culture. 

“Favorire lo scambio di visioni tra artisti italiani e internazionali è uno degli scopi del Programma Europa Creativa. Proponendo una riflessione sulla vocazione internazionale di Milano in vista dell'Expo, questo concorso permetterà agli artisti di raggiungere il pubblico di altri Paesi, contribuendo così alla formazione di uno spazio europeo della cultura”, dichiara Fabrizio Spada, Direttore dell'ufficio di Milano della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea. 

La rassegna verrà successivamente presentata in altri spazi, tra i quali il WECC - World Expo Commissioners Club. 
Si ringraziano Cinema Teatro Trieste, Richard Gabriel Foundation, Associazione Culturale i Colori del Mondo. Adda, Sapore di mare. 

Inaugurazione Mer 25 Mar h 18; proclamazione dei vincitori h 18.30, cocktail e performance h 20-22.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI
 
LA MAPPA
  MOSTRE
Indicazioni stradali da: