Nazgol Ansarinia – Pools and Voids / Jitka Hanzlová – Architectures of Life

Jitka Hanzlová, WATER 2013 – 2019. ICE, Untitled, 2018 (landscape stripes). Original c-print; 40,5 × 30,5 cm.

 

Dal 04 Febbraio 2021 al 24 Aprile 2021

Milano

Luogo: Galleria Raffaella Cortese

Indirizzo: Via A. Stradella 1–4

Telefono per informazioni: +39 02 204 3555

E-Mail info: galleria@raffaellacortese.com

Sito ufficiale: http://raffaellacortese.com


Il 4 febbraio 2021 aprono presso la Galleria Raffaella Cortese le mostre personali Pools and Voids di Nazgol Ansarinia e Architectures of Life di Jitka Hanzlová.

Le due artiste, di diversa generazione e provenienza, s'incontrano nell'attenzione alle sfumature dell’architettura. L'indagine di Nazgol Ansarinia si concentra sulle memorie, i desideri e gli aspetti peculiari che permangono per decenni nel costruito della città di Teheran, mentre lo sguardo di Jitka Hanzlová coglie e imprime le architetture, organiche e inorganiche, sottese alla vita.

Le opere scultoree e video che compongono Pools and Voids nascono dalla recente osservazione che Nazgol Ansarinia (Teheran, 1979) ha dedicato alle numerose piscine private costruite nella capitale iraniana durante gli anni ’60 e poi lasciate inutilizzate come conseguenza della Rivoluzione Iraniana dal 1979. Questo nuovo nucleo di lavori definisce una sorta di inversione rispetto ai temi su cui, negli ultimi anni, l’artista ha spesso ragionato. L’analisi si sposta dal rapido cambiamento del costruito, e quindi del demolito, a ciò che rimane: la memoria di ciò che è ancora presente, sebbene abbandonato, è capace di suscitare concetti legati al desiderio collettivo di un tempo che fu e che, in realtà, è rimasto cristallizzato.

Jitka Hanzlová (Náchod, 1958) per oltre 30 anni ha ritratto, immagine dopo immagine, un mondo i cui soggetti coesistono in una composizione non gerarchica: persone, natura, animali, architettura costituiscono un'unità di senso e, allo stesso tempo, affiorano in tutta la loro specificità e contraddizioni. L’artista ha da sempre concepito e presentato il suo lavoro in serie fotografiche: con Architectures of Life ne presenta per la prima volta una lettura trasversale, alla ricerca dell'essenza del suo sguardo. Oltre a serie storiche come Rokytník (1990 — 1994), Jitka Hanzlová presenta WATER (2013 — 2019), ancora in evoluzione.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI