Alchimia dell’Arte metamorfosi del pensiero. 10 anni di passione e amore per l’arte

Nicoletta Furlan, Naufragio del sogno

 

Dal 12 Giugno 2019 al 21 Luglio 2019

Padova

Luogo: Cattedrale Ex Macello

Indirizzo: via Alvise Cornaro 1

Orari: 16.30-19.30; chiuso il lunedi

Enti promotori:

  • Assessorato alla Cultura del Comune di Padova

Costo del biglietto: ingresso gratuito

Telefono per informazioni: +39 0498204553

E-Mail info: ghiraldinir@comune.padova.it


Comunicato Stampa:
La mostra Alchimia dell’Arte metamorfosi del pensiero. 10 anni di passione e amore per l’arte, promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova in collaborazione con l’Associazione Artemisia viene allestita in occasione del decennale della sua fondazione.

Sono proposte opere di pitturasculturainstallazioni e performance degli artisti che fanno parte dell’associazione e che con il loro lavoro hanno contribuito al suo successo. Il titolo scelto allude alla forza di trasformazione dell’arte e dei materiali attraverso l’attività degli artisti e più in generale di cambiamento sociale e psicologico oltre che culturale.
Gli artisti Bianca Beghin, Luisa Bertocco, Sandra Bertocco, Elena Candeo, Enrico Cecotto, Chiara Coltro, Andrea Coppadoro, Nicoletta Furlan, Luciano Gasparin, Elena Greggio, Matteo Guarnieri, Andreas Kramer, Walter Marin, Paolo Pompei, Vanilla Ragana, Alessandro Rinaldi, Laura Spedicato, Paola Zago si presentano con diverse tecniche e interpretazioni, ed espongono il loro percorso di ricerca, il loro modo di indagare attraverso l'opera, il mistero nell'Alchimia dell'Arte.

La mostra è realizzata  nell’ambito dei numerosi progetti dell’associazione per la diffusione del pensiero creativo, in un un crescendo di conoscenze, sperimentazioni, rapporti umani, che ha dato vita a una piccola, grande società artistica.
Il linguaggio artistico di Artemisia è simile, per certi versi, alla lingua alchemica fatta di codici, segni, figure, magia e mito: relazioni e scambi tra gli "alchimisti" avvengono nelle piccole rivoluzioni causate dalla costante ricerca e dal lasciare le energie fiorire e nell'apportare la trasformazione come metamorfosi sia negli elementi sia nell'essere spirituale. Di fronte ad una tela, una scultura, una performance che ha caratterizzato la crescita degli artisti di Artemisia sono presenti sempre l'immaginazione e lo studio per accedere a una nuova consapevolezza e acquisizione di sé legando ogni passo a un nuovo passo che porta poi a un percorso, a un nuovo cammino da raggiungere. (Massimiliano Sabbion)

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI