Tommaso Chiappa. Umano

Tommaso Chiappa, Multicultural Duo, 2017, particolare. Acrilico su tela, cm. 100x150

 

Dal 14 Aprile 2018 al 12 Maggio 2018

Palermo

Luogo: Villa Magnisi

Indirizzo: via Padre Rosario da Partanna 22

Orari: martedì e giovedì, dalle ore 15.00 alle ore18.00; negli altri giorni, su appuntamento

Curatori: Tommaso Chiappa

Enti promotori:

  • Solgen –Soluzione Gestione Energia (Milano)
  • di Nuova Idea s.a.s. (Pavia)
  • del Collegio Universitario Lorenzo Valla (Pavia)
  • dell'Associazione Culturale Back to College (Pavia)
  • di HBB immobiliare (Rovellasca-Co) e dello Studio Legale Internazionale Damiani &Damiani (Palermo)

Costo del biglietto: ingresso gratuito

Telefono per informazioni: +39 320 3733769

E-Mail info: yellow.2017.palermo@gmail.com


Comunicato Stampa:
A Villa Magnisi l’arte protagonista con la presentazione del libro Yellow e l’inaugurazione della personale “Umano” di Tommaso Chiappa: appuntamento per il 14 aprile alle ore 18. 

Nel 2017 ha rappresentato una ventata di novità sulla scena artistica siciliana, portando per la prima volta nell’isola gli esponenti della scuola lombarda del Nuovo Futurismo. Ma anche un nuovo modo di vivere l’arte. Adesso il progetto “Yellow”, ideato dagli artisti Tommaso Chiappa e Alessandro Di Giugno, diventa un libro. “Yellow, vivere l’arte”, questo il titolo del volume a firma di Chiappa e Di Giugno, pubblicato dalle Edizioni People & Humanities di Palermo, sarà presentato sabato 14 aprile alle ore 18 a Villa Magnisi (Via Padre Rosario da Partanna, 22), sede dell’Ordine dei Medici di Palermo. Nel corso della serata, è prevista anche l’inaugurazione della personale “Umano” di Tommaso Chiappa.

L’elegante volume ripercorre le tappe del progetto, scandito da tre collettive allestite a Villa Mgnisi dal gennaio al giugno dello scorso anno con artisti provenienti da tutta Italia, che hanno dialogato sui temi di grande attualità: identità, confine e integrazione. Vi sono raccolte non solo le immagini delle opere degli artisti coinvolti - Gian Antonio Abate, Tiziana Battaglia, Dario Brevi, Gianni Cella, Tommaso Chiappa, Francesco Conte, Alessandro Di Giugno, Davide Ferro, Simone Geraci, Emanuele Gregolin, Olinsky, Riccardo Paternò Castello, Rosita Morandi, Lele Picà, Mauro Rea, Massimo Romani, Stefania Romano, Sabrina Romanò, Leonardo Santoli, Paola Schillaci, Gianfranco Sergio, Alfonso Siracusa, Simone Stuto, Emilio Triolo, Vittorio Valente, Giuseppe Vassallo, Cinzia Conte - ma anche contributi interdisciplinari sui linguaggi della cultura visiva contemporanea e approfondimenti sui temi di attualità.

Il programma dell’iniziativa prevede, dopo i saluti di Rosario Leone, consigliere dell’Ordine provinciale dei Medici, gli interventi di Mauro Buscemi, direttore editoriale di People & Humanities, e di Tommaso Chiappa. Modererà Rita Di Gruso, coordinatrice del progetto. Al termine della presentazione, le sale affrescate della settecentesca villa si apriranno sull’esposizione “Umano”, un’istallazione site-specific di oltre trenta opere pittoriche dedicate a Palermo, città d’origine dell’artista. Tommaso Chiappa vive e lavora tra la Lombardia e la Sicilia, anche se la professione d’artista lo porta a viaggiare e a esporre in giro per il mondo (di recente ha partecipato alla Clio Art Fair di New York ed esposto a Fitchburg, nel Massachusetts), ma i luoghi cari e gli scorci della città natale compaiono di frequente nelle sue tele.

"Palermo, distesa tra la Montagna e il mare, - scrive Giusi Affronti nel testo critico della mostra - è protagonista di questo “ciclo”: l’azzurro intenso del cielo, le strade affollate, il paesaggio urbano e i suoi scorci, le periferie inesplorate, i mercati storici come Ballarò e Vucciria. Il progetto rappresenta una collezione di “frame” che riflette la quotidianità umana, tra tensione incipiente e calma rarefatta. Quella di Tommaso Chiappa è una pittura che, a volte, sceglie la vibrazione del colore come unico indizio di narrazione, altre si sintetizza nell’essenzialità del segno e nella monocromia. Senza mai risultare figurativo stricto sensu, l’artista non cede all’azzeramento dell’astrazione. Punto di partenza è il brulicare della realtà, che l’occhio di Chiappa immortala con il mezzo fotografico. Nell’azione della pittura, poi, la dialettica tra “umano” e descrizione spazio-temporale si sintetizza in immagini liriche". 

La mostra potrà essere visitata fino al 12 maggio (martedì e giovedì, dalle ore 15.00 alle ore 18.00; negli altri giorni, su appuntamento).
L’evento è realizzato con il contributo di Solgen - Soluzione Gestione Energia (Milano), di Nuova Idea s.a.s. (Pavia), del Collegio Universitario Lorenzo Valla (Pavia), dell’Associazione Culturale Back to College (Pavia), di HBB immobiliare (Rovellasca-Co) e dello Studio Legale Internazionale Damiani &Damiani (Palermo).

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI