VISUAL STARTUP - Progetti del contemporaneo / Contemporary Projects

VISUAL STARTUP - Progetti del contemporaneo / Contemporary Projects

 

Dal 11 Novembre 2016 al 15 Novembre 2017

Palermo

Luogo: Palazzo Ziino

Enti promotori:

  • Accademia di Belle Arti di Palermo
  • Comune di Palermo - Assessorato alla Cultura Musei e Spazi Espositivi

E-Mail info: visualstartup@accademiadipalermo.it

Sito ufficiale: http://https://www.comune.palermo.it/


Comunicato Stampa:
Mentre prepara il grande evento di MANIFESTA fissato per il 2018, il Comune di Palermo affida all’Accademia di Belle Arti di Palermo la direzione artistica delle attività di Palazzo Ziino.

L’idea, maturata dalla collaborazione tra l’Assessore alla Cultura Andrea Cusumano, la Direttrice della GAM Antonella Purpura e il Direttore dell’Accademia Mario Zito, è quella di trasformare uno dei più importanti spazi espositivi cittadini in un cantiere di sperimentazione dedicato alle arti a partire dalla vitalità ideativa e dall’energia progettuale dei più giovani. Protagonisti dunque gli studenti, i docenti, e con loro i visiting professor che verranno appositamente invitati per restituire, da Palermo e per Palermo, il polso della ricerca nei territori della creatività attraverso mostre, workshop, incontri, dibattiti.

Accanto ad eventi specificatamente dedicati alle arti visive, verranno presentati eventi espositivi rivolti a vari altri ambiti della sperimentazione contemporanea, da quelli legati alle tecnologie audio-video alla progettazione della moda, dalla grafica editoriale alla grafica d’arte, dalla decorazione ai new media, con l’intento di trasformare il Palazzo in un luogo di verifica e di valorizzazione di un panorama espressivo in grande fermento.

Questa stagione di ricerca dedicata ai giovanissimi, che prende il nome di VISUAL STARTUP Progetti del contemporaneo/Contemporary Projects, rappresenta per l’Accademia un’occasione straordinaria per dare visibilità alla propria attività di ricerca e di produzione nelle svariate discipline che la compongono, nell’ottica di un dialogo con la scena cittadina, quella nazionale e quella europea. Per il Comune costituisce un momento significativo per supportare e valorizzare l’identità culturale contemporanea della città in vista di un appuntamento internazionale di grande importanza.

PROGETTO MOSTRE PER PALAZZO ZIINO 2016/2017

ATTRAVERSO I PUNTI
Traiettorie dall’Osservatorio Arti Visive
a cura di: Toni Romanelli, Daniela Bigi, Gianna Di Piazza 11 novembre 2016 - 28 febbraio 2017
Questa mostra offre uno sguardo sulla scena artistica palermitana più giovane attraverso l’esperienza didattica e curatoriale maturata dall’Osservatorio dell’Accademia di Belle Arti, un organismo di studio e di ricerca che, a partire dai risultati conseguiti nelle aule di laboratorio, seleziona e segue gli studenti più promettenti e motivati facilitandone l’inserimento nel mondo dell’arte e nel suo sistema di riferimento.
In circa dieci anni di attività, l’Osservatorio ha seguito da vicino il lavoro della maggior parte dei giovani artisti che oggi rappresentano la realtà più fresca e significativa del panorama siciliano, con presenze che, oltre che da Palermo, provengono da ogni parte dell’isola avendo scelto il capoluogo come sede per la propria formazione. Attraverso i punti è un progetto dedicato a giovani artisti che nella maggior parte dei casi hanno già avuto occasioni espositive pubbliche e private con le quali misurarsi. Questo è il momento di presentarli ufficialmente agli addetti ai lavori e al pubblico cittadino.
Palermo è chiamata a seguire in diretta il nascere delle tendenze più vivaci che animano la sua dimensione culturale, con uno sguardo lungo che permette di prefigurarne gli sviluppi.

PROTAGONISTI DELL'ARTE
Workshop, seminari, project room
25 marzo - 31 maggio 2017
Dopo una mostra dedicata ai giovanissimi, l’Accademia apre una finestra di dialogo con alcune figure di grande notorietà del panorama nazionale attraverso uno o più workshop che, pensati con finalità didattiche, diventino in realtà l’occasione per approfondire la loro poetica attraverso il dispositivo della costruzione di una mostra.
Pensata come un approfondimento su uno o più artisti della stessa o di diverse generazioni riuniti per una certa vicinanza nel modo di intendere l’opera d’arte, la mostra oltre che di assoluta godibilità rivestirà una grande importanza a livello sia cittadino che nazionale, per la qualità del/degli artista/i invitato/i sia per il progetto espositivo.
Sarà un’occasione espositiva di qualità che si andrà ad inserire dentro il più ampio quadro del sistema espositivo nazionale, rappresentando altresì per l’Accademia un’importante occasione di crescita e di ampliamento della propria offerta formativa, sempre più coniugabile con quella di livello europeo.

TECNOLOGICAMENTE PALERMO
Audio/Video/Photography.
9 giugno - 31 agosto 2017
La mostra offre un’esperienza toccante sia dal punto di vista della qualità delle immagini fisse o in movimento che vengono offerte al visitatore sia dal punto di vista percettivo, per la particolare lettura e alterazione dello spazio espositivo che si progetta di mettere in campo. Video d’arte, videoclip, documentari, interventi sonori, progetti di videomapping, fotografie di piccolissime o grandissime dimensioni e quant’altro creeranno un ritmo incalzante tra immagini e suoni, spaziando tra la visione tradizionale dell’immagine, la contemplazione visiva, e il coinvolgimento entro esperienze sensorialmente più complesse. Oppure, ancora, muovendosi dentro il terreno fruitivo riflessivo del documentario o del corto.
La mostra si presenterà come un viaggio fresco e attrattivo dentro gli esiti sempre più interessanti che si possono raggiungere nel rapporto tra tecnologia, più o meno sofisticata, e immagine.
BOOKWORKS
Libri d'artista da collezioni pubbliche e private
15 settembre - 15 novembre 2017
A partire dall'ampia collezione che si è costruita in Accademia negli ultimi cinque anni l'esposizione è ideata sulla compresenza di collezioni pubbliche e private, offrendo un panorama eterogeneo di opere di artisti affermati e di giovanissime presenze.
La mostra vuole essere un momento di riflessione su un'antica tradizione che vede il libro d'artista resistere ed evolversi nel tempo parallelamente agli stili e ai linguaggi dell'arte e della comunicazione visiva, e risultando ancora oggi una delle esperienze con cui sempre più la creatività giovanile si confronta.
Considerate opere d'arte dalle infinite varianti formali, i libri d'artista sono opere concettuali, dipinti tridimensionali, sculture da sfogliare, archivi fotografici, collage materici, segni e disegni, un universo linguistico da cui facilmente lasciarsi irretire. 

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI
 
LA MAPPA
  MOSTRE
Indicazioni stradali da: