Mater. Parole e immagini sulla maternità

Mater. Parole e immagini sulla maternità

 

Dal 30 Novembre 2018 al 30 Marzo 2019

Pavia

Luogo: Residenza Universitaria Biomedica

Indirizzo: via L. Giulotto

Telefono per informazioni: +39 0382516762

E-Mail info: biomedica.segreteria@collegiosantacaterina.it


Comunicato Stampa:
Nel solco delle riflessioni multidisciplinari e multiculturali che rappresentano il fil rouge dell’attività culturale della Residenza Universitaria Biomedica della Fondazione Collegio Universitario S. Caterina da Siena quest’anno, per la ormai tradizionale mostra che inaugura l’anno accademico, vien proposto un cammino di ricerca, pensiero e riflessione sul tema della maternità, declinato con la voce latina “Mater” che, come riporta A. Turra, in uno dei testi che commentano la mostra, significa “madre, sposa, moglie; genitrice di figli; titolo d’affetto per donna attempata” ma anche “sorgente, fonte; maternità; madre come causa, origine, sorgente, radice “.(Cfr Georges-Calonghi, Dizionario, Torino 1965).

Il termine Mater vuole sottolineare la  natura universale ed archetipica di questa parola, la sua natura di esperienza primigenia legata alla generazione femminile, ma anche alla necessità etica ed esistenziale, che appartiene ad ognuno di noi, di vivere per se stessi e per altri la dimensione e la responsabilità del generare, di essere per se stessi ed altri fonti di vita, capaci di cura, accoglienza e protezione.

Il Progetto “Mater. Parole e immagini sulla maternità” si svolgerà con una Mostra abbinata ad un ciclo di conferenze che si svolgeranno nel periodo 30 novembre 2018 - 30 marzo 2019 e verrà inaugurata venerdì 30 novembre2018, alle 17 con una conferenza della Prof.ssa Silvia Vegetti Finzi dal titolo “ Dalle Grandi Madri alle Piccole Madri”, introdotta da Dana Scotto di Fasano, cui seguirà la presentazione della mostra a cura del dott. Franco Pavesi e dello staff della Residenza Universitaria Biomedica.

La mostra allestita nei locali della Residenza Biomedica, (tre sale, corridoi e cappella) offre immagini della maternità provenienti dalle varie parti del mondo e comprende sculture, dipinti, stampe e fotografie, trattasi di opere antiche e moderne; è una mostra di documentazione, non una mostra d’arte e comprenderà circa 80 pezzi e 100-120 fotografie.

Introdotta da un pannello esplicativo, la prima sala sarà dedicata al mondo occidentale: il ruolo di Maria nella tradizione cristiana con immagini della Madonna, dall’annunciazione alla natività, a Maria come divinità e come madre, seguite da opere profane di artisti locali sul tema della maternità.

Sempre con la presenza di pannelli esplicativi, la seconda sale è dedicata al mondo orientale ed all’America: la Cina con Bodhisattva Guānyīn, l’India con Yashoda e Krishna, il Giappone con stampe ukiyoe e fotografie dell’ottocento. 
Del continente americano saranno presenti dieci immagini in terracotta riferite alla maternità del periodo precolombiano.

La terza sala sarà dedicata all’Africa con una serie di sculture dell’area subsahariana di diverse culture (Yoruba, Lobi, Baule, Luba, Dogon, ecc.) e immagini (quadri e fotografie) del Nord Africa.
In tutte le sale e nei corridoi saranno presenti fotografie (da fine ‘800 a quelle di agenzie fotografiche fino agli anni settanta del novecento e sempre dedicate alla maternità), in parte per completare il quadro delle aree geografiche ed altre divise per temi quali: gioia, ansia, angoscia, fino a un gruppo di immagini (parte d’epoca, parte provenienti dal web) dedicate alla persecuzione della maternità (olocausto, genocidi, persecuzioni, tragedie umanitarie). Quest’ultimo gruppo sarà esposto in cappella.

Orari
30 Novembre 2018 - 30 Marzo 2019
Lunedì - Venerdì, 14.00 - 18.30
Sabato, 10.00 - 12.00, ingresso gratuito
Festivi su prenotazione - Visite guidate a richiesta
La mostra rimarrà chiusa da Sabato 22 Dicembre 2018 a Sabato 5 Gennaio 2019 per le festività natalizie

Inaugurazione Venerdì 30 Novembre
Aula Magna “Maria Antonietta Sairani”

17.00 - Saluti delle autorità
17.15 - Presentazione
Elisa Fazzi, Direttore Scientifico della Residenza Universitaria Biomedica
17.30 - Conferenza inaugurale
Silvia Vegetti Finzi, già docente di Psicologia dinamica all’Università di Pavia e scrittrice
DALLE GRANDI MADRI ALLE PICCOLE MADRI
Introduce Dana Scotto Di Fasano, Psicoanalista
18.30 - Introduzione e visita alla mostra a cura del coordinatore Franco Pavesi

Conferenze successive
Lunedì 28 Gennaio 2019, h 18
Sergio Pecorelli, Professore Emerito e già Rettore dell'Università di Brescia
I PRIMI MILLE GIORNI DI VITA: una finestra di opportunità per la promozione della salute
Introduce Arsenio Spinillo, Università di Pavia
 
Lunedì 18 Febbraio 2019, h 18
Dominique Haumont, già Direttore dell’Unità di Neonatologia,
CHD Hôpital Saint-Pierre, Bruxelles
THE DIFFICULT MATERNITY WHEN THE BABY IS BORN PRETERM
Introduce Elisa Fazzi, Università di Brescia - Residenza Universitaria Biomedica

Giovedi 28 Marzo 2019, h 18
Marco Vannini, Filosofo, Storico della Mistica, Firenze
LA MATERNITÀ SPIRITUALE
Introduce Enrica Chiappero-Martinetti, Università di Pavia - Fondazione Collegio Universitario S. Caterina da Siena


SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI