Oliviero Toscani. Razza umana

Oliviero Toscani. Razza umana

 

Dal 14 Settembre 2017 al 26 Settembre 2017

Assisi | Perugia

Luogo: piazza inferiore di San Francesco e piazza Santa Chiara

Sito ufficiale: http://www.cortiledifrancesco.it/


Comunicato Stampa:
“'Razza umana' è uno studio socio-politico, culturale e antropologico. Fotografiamo la morfologia degli esseri umani, per vedere come siamo fatti, che faccia abbiamo, per capire le differenze. Prendiamo impronte somatiche e catturiamo i volti dell’umanità”.

Con queste parole Oliviero Toscani descrive il suo progetto che, da diversi anni ormai, lo sta portando in giro per l’Italia e il mondo intero a fotografare l’uomo in tutta la sua diversità ed unicità. Ed ora, con questo bagaglio di scatti si prepara a raggiungere la città di Assisi per esporre le sue opere.

L’occasione sarà la terza edizione del Cortile di Francesco, manifestazione di respiro internazionale che chiama a raccolta esponenti della società civile, della cultura, della politica e dell’arte.

La mostra “Razza umana”, che si snoderà tra la piazza inferiore di San Francesco e piazza Santa Chiara, verrà inaugurata giovedì 14 settembre e nella città di Assisi rimarrà fino al 26 settembre.
Ma l’esposizione dedicata ai volti dell’umanità sarà solo uno dei due appuntamenti che vedranno protagonisti il celebre quanto controverso fotografo milanese, che negli anni si è fatto conoscere ed apprezzare - ma anche criticare - per le sue campagne pubblicitarie in diversi casi estreme.

Al “Cortile di Francesco”, infatti, Oliviero Toscani terrà anche un incontro aperto al pubblico dal titolo “Design for Humanity” per la sezione “L’arte ci guarda”. La data da segnare in calendario per chiunque non volesse assolutamente mancare a quest’imperdibile appuntamento è quella di sabato 16 settembre. A fare da cornice all’evento sarà, alle 17.30, la Basilica Superiore di San Francesco.

Tra i grandi ospiti della sezione “L’arte ci guarda” anche Christo, tra i maggiori esponenti della Environmental Art. L’artista statunitense sarà presente con due eventi. Il primo è l’incontro “Christo e Jeanne-Claude” dedicato al progetto ideato e realizzato insieme alla moglie, venuta a mancare qualche anno fa.

L’appuntamento è per sabato 16 settembre, alle 21.30, nella Basilica Superiore di San Francesco. Christo, però, sarà anche protagonista di una mostra fotografica dedicata alle affascinanti e strabilianti opere realizzate nella sua carriera. Dal titolo “Le opere di Christo e Jeanne Claude fotografate da Wolfgang Volz”, l’esposizione verrà inaugurata giovedì 14 settembre e sarà visitabile fino al 7 gennaio prossimo. Allestita all’interno del Sacro Convento di Assisi, spalancherà al pubblico le porte di luoghi solitamente inaccessibili come il Chiostro dei Morti. 

Altro imperdibile appuntamento per i cultori dell’arte in tutte le sue forme sarà quello con lo storico e critico dell’arte Flavio Caroli. Curatore di importantissime mostre e insignito di numerosi premi, Caroli arriverà ad Assisi per un incontro dal titolo “Notturno sugli archetipi dell’arte”. L’appuntamento è per giovedì 14 settembre, alle 19.30, alla Basilica Superiore di San Francesco. 

Artista concettuale e pittore, anche Emilio Isgrò sarà presente ad Assisi per la terza edizione del “Cortile di Francesco”. Isgrò è celebre a livello internazionale per la sua poetica della “cancellatura”, strumento con cui dagli anni Settanta restituisce all’immagine quel ruolo di primo piano che la parola gli ha tolto. Isgrò sarà presente al Cortile di Francesco domenica 17 settembre, alle 17.30, nel Salone Papale del sacro Convento di Assisi, dove terrà un incontro dal titolo “Il mio Cantico”.

Il Cortile di Francesco, promosso dal Pontificio consiglio della cultura della Santa Sede con il Sacro Convento di Assisi e l’Associazione laica Oicos Riflessioni, si terrà ad Assisi dal 14 al 17 aprile prossimo. In programma una quattro giorni di incontri, conferenze e workshop con tanti ospiti di caratura internazionale, pronti ad ascoltare e a dialogare tra loro sul tema del “cammino”. Questo, dunque, il tema dell’edizione 2017: il cammino inteso come la strada che l’uomo sta percorrendo e che deriva dal tipo di mondo in cui oggi è immerso (la globalizzazione, le nuove tecnologie, la scienza, le migrazioni, la società) e dal principio che lo guida (l’idea che l’uomo ha di se stesso). 

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI
 
LA MAPPA
  MOSTRE
Indicazioni stradali da: