Mauro Maugliani. Ètoiles filantes

Mauro Maugliani, Les enfant de la Rue Amelot, Paris | © Mauro Maugliani

 

Dal 31 Gennaio 2018 al 18 Marzo 2018

Roma

Luogo: Mattatoio

Indirizzo: Piazza Orazio Giustiniani 4

Orari: Mar - Dom 14 - 20 | Lun chiuso | L’ingresso è consentito fino a 30 minuti prima della chiusura

Enti promotori:

  • Comunità Ebraica di Roma
  • Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale
  • Azienda Speciale Palaexpo
  • Patrocinio di Ambasciata di Francia
  • Métropole Nice Côte d'Azur
  • Union des Communautes Juives Côte d'Azur - Corse
  • Yad Vashem Nice Côte d'Azur

Costo del biglietto: Intero 6 € | Ridotto 5 € | Residenti 5 € / 4 € | Bambini fino a 6 anni gratuito

Telefono per informazioni: +39 06 3996 7500

Sito ufficiale: http://https://www.mattatoioroma.it/


Comunicato Stampa:
La mostra, organizzata dalla Comunità Ebraica di Roma in collaborazione con l'Assessorato alla Crescita Culturale di Roma Capitale e Azienda Speciale Palaexpo, è patrocinata dall'Ambasciata di Francia, dalla Métropole Nice Côte d'Azur, Union des Communautes Juives Côte d'Azur - Corse e Yad Vashem Nice Côte d'Azur.

Il progetto espositivo prosegue un lavoro iniziato nel 2017 con l'esposizione al Musée Masséna di Nizza. La tappa romana prevede l'aggiunta di venti nuove opere ritraenti volti e figure di bambini deportati da Roma e dall'Italia nei campi di sterminio nazisti. L'artista, per la realizzazione di queste opere, si è documentato attraverso le immagini e le foto dell'epoca fornite dall’Archivio Storico della Comunità Ebraica di Roma, dalla Fondazione Museo della Shoah e dal CDEC.
La mostra si presenta come una grande installazione in un ambiente semioscuro, in cui dallo spazio buio emergono i ritratti dei bambini.
Il percorso si snoda infatti tra piccoli e grandi ritratti, realizzati su tavola carbonizzata graffiandone la superficie, facendoli così emergere dall'oscurità del nero.
Questa mostra vuole essere una preghiera per tutti i bambini vittime della Shoah, restituendone il ricordo attraverso i loro ritratti.
 
Il progetto fa parte di MEMORIA genera FUTURO, programma di appuntamenti coordinato da Roma Capitale in occasione del Giorno della Memoria 2018.

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI