I Céide Fields nei paesaggi irlandesi. Un luogo di storia millenaria lungo un viaggio di ricerca

I Céide Fields nei paesaggi irlandesi. Un luogo di storia millenaria lungo un viaggio di ricerca

 

Dal 24 Marzo 2018 al 03 Giugno 2018

Treviso

Luogo: Fondazione Benetton

Indirizzo: via Cornarotta 7

Curatori: Patrizia Boschiero, Luigi Latini

Costo del biglietto: ingresso gratuito

Telefono per informazioni: +39 0422 5121

Sito ufficiale: http://www.fbsr.it/


Comunicato Stampa:
Venerdì 23 marzo alle ore 18, nell’auditorium della Fondazione Benetton, una conferenza pubblica degli archeologi irlandesi Gretta Byrne e Seamas Caulfield dal titolo Il paesaggio irlandese attraverso lo sguardo dell’archeologia apre negli spazi Bomben la mostra fotografica e documentaria del Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino 2018, a cura di Patrizia Boschiero e Luigi Latini.
 
Il Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino dedica quest’anno la sua attenzione a un luogo irlandese, nel quale il paesaggio, l’archeologia e le vicende umane s’intrecciano rivelando significati profondi, proiettando il senso della storia in un ambiente di vita che registra le peculiarità di quest’isola del nord dell’Europa.
I Céide Fields, ovvero i campi “della collina dalla cima piatta” (il toponimo Céide in irlandese significa questo), è il nome di questo luogo, nel quale appare oggi visibile la trama precisa di un paesaggio agrario a lungo nascosto, riposto sotto quella coltre millenaria fatta di torba che le caratteristiche geologiche, i cambiamenti climatici e l’economia della terra hanno reso uno dei tratti distintivi di questo paese.
Affacciato sull’oceano Atlantico, ai margini di vertiginosi precipizi, il territorio dei Céide Fields, caratterizzato da piccoli insediamenti sparsi e da pascoli, ha visto un gruppo di archeologi disvelare, nell’arco di meno di un secolo, a partire da Patrick eSeamas Caulfield, le tracce di un paesaggio agrario del Neolitico, che si manifesta con una straordinaria geometria dei manufatti, leggibile e godibile grazie alla presenza di un centro visitatori gestito dall’archeologa Gretta Byrne, nell’ambito dell’OPW (The Office of Public Works) irlandese.
 
La mostra racconta in sintesi questo luogo scelto dal Comitato scientifico della Fondazione come centro della campagna del Premio 2018 nell’ambito di una ricerca e di un breve viaggio di studio collettivo attraverso alcuni paesaggi e giardini irlandesi, del quale il percorso espositivo intende dare conto attraverso fotografie, cartografie attuali e storiche, disegni, brevi testi e alcuni materiali audiovisivi. Dal piano terra di palazzo Bomben e attraverso le 4 sale del piano espositivo una selezione di immagini, testi, interviste, appunti di viaggio, intendono introdurre il visitatore ad alcuni luoghi e ad alcuni temi chiave del paesaggio irlandese lungo il filo della cura e della coltivazione della terra, dello scavo nella terra che porta in luce persistenze sorprendenti, della bellezza e ricchezza di terre apparentemente inospitali, della grande varietà anche in una selezione necessariamente molto misurata dei tanti luoghi capaci di raccontare pezzi di un paese del quale in fondo si conosce poco.
E la mostra, nel suo insieme, apre la strada agli approfondimenti previsti a maggio con il consueto seminario pubblico, la cerimonia del premio e la presentazione del libro e del film documentario dedicati ai Céide Fields in programma sabato 12 maggio nella sede della Fondazione e presso il Teatro Comunale di Treviso.

Aperta fino a domenica 3 giugno il giovedì e il venerdì ore 15-20, sabato e domenica ore 10-20.
Poi, fino a domenica 1° luglio, il sabato e la domenica, ore 10-20

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI