Gestualità e forma. La pittura di Amalio Accordini incontra la scultura di Sabrina Ferrari

© Amalio Accordini

 

Dal 29 Settembre 2016 al 15 Ottobre 2016

Verona

Luogo: Sala Birolli

Indirizzo: via Macello 17

Curatori: Federico Martinelli

Enti promotori:

  • Quinta Parete
  • Comune di Verona
  • Provincia di Verona
  • Comune di Cavaion Veronese
  • Comune di Marano di Valpolicella


Comunicato Stampa:
La 1^ Circoscrizione Centro Storico, in collaborazione con il gruppo CTG El Preon Cavaion-Affi e dell’Associazione Culturale Quinta Parete di Verona organizza una mostra di pittura e scultura dal titolo: GESTUALITÀ E FORMA. La pittura di Amalio Accordini incontra la scultura di Sabrina Ferrari.

La mostra, a cura di Federico Martinelli, con il patrocinio della Provincia di Verona, del Comune di Cavaion Veronese e di Marano di Valpolicella, è il racconto di un incontro tra l’arte di Amalio Accordini, pittore cavaionese scomparso nel 1998, con la scultrice valpollicellese Sabrina Ferrari; un incontro virtuale nell’animo ma di grande forza e matericità nell’accostamento delle opere.

La pittura di Accordini, caratterizzata da momenti di particolare gestualità e colore si interseca con le opere scultoree di Sabrina Ferrari, artista di grande sensibilità e forza. L’esposizione sarà una splendida occasione per far incontrare due artisti diversi ma complementari, in un trionfo di bellezza, estro e sensibilità.

«Materia e colore» specifica il curatore Federico Martinelli, «sono il filo conduttore che unisce il lavoro energico di Amalio Accordini e l’altrettanta forza di Sabrina Ferrari che, con le sue sculture trasmette un’intensità di raro livello». 

Amalio Accordini nasce il 28 maggio 1943 a Cavaion Veronese. Dopo aver frequentato le scuole tecniche si dedica alla pittura da autodidatta e, a diciassette anni, realizza il suo primo dipinto a olio. Dal 1978 al 1982 frequenta i corsi di pittura all’Accademia di Belle Arti G.B. Cignaroli di Verona, sotto la guida del maestro Aldo Tavella, diplomandosi nel 1982. Nel 1988 si iscrive agli Internationale Sommerseminare für Bildende Kunst (ISoS) per seguire un corso di studio sulla figura tenuto a Ravensbach dal professor Gerhard Gutruf, artista austriaco di fama internazionale. Nel 1989 si reca a Salisburgo per seguire i corsi del professor Hermann Nitsch all’Internationale Sommerakademie für Bildende Kunst. Tale esperienza, a contatto con la pittura azionista, segnerà un momento fondamentale nel suo percorso artistico.
Al ritorno da Salisburgo Amalio apre uno studio d’arte a Sega di Cavaion dove, oltre a proseguire nello studio della pittura azionista, si dedica al disegno di elementi architettonici per spazi interni ed esterni. Numerose realizzazioni, spesso legate al marmo, materia prima del suo territorio, si trovano in molte abitazioni private: camini, cancelli, lavori a soffitto, particolari decorativi, ecc.
Dal 1993 al 1998 insegna pittura alla Scuola d’Arte Paolo Brenzoni di Sant’Ambrogio di Valpolicella. Dopo una lunga malattia Amalio Accordini muore il 1 agosto del 1998 a Cavaion Veronese. 

Sabrina Ferrari vive e lavora a Verona. Dopo il diploma accademico di scultura all’Accademia di Belle Arti Cignaroli di Verona, prosegue il suo percorso formativo frequentando la scuola di sculture in marmo all’Istituto Brenzoni di Sant’Ambrogio Valpolicella.
Da qui inizia la sua esperienza lavorativa in Fonderia Artistica in bronzo, collabora con affermati artisti italiani e stranieri, insegna discipline plastiche presso il liceo artistico di Verona. Dal 2004 si occupa esclusivamente delle sue opere; hanno così inizio le sue esposizioni più importanti in Italia, Europa, Stati Uniti e Asia.
L’artista è dedita alla realizzazione di sculture in bronzo dal fascino tattile ed evanescente, caratterizzate da una costante ed esibita vitalità. Nel complesso le sue creazioni si configurano come un momento scultoreo che fonde insieme materia e sentimento e che riserva continuamente colpi di scena.
Tra le sue ultime partecipazioni: AAF Bruxelles, AAF London Battersea, AAF Milano, AAF New York, AAF Singapore, AAF Hong Kong, IFA Italian Fine Art, Arte Fiera Bologna, Arte Genova, Fiera di Parma, Modena Antiquaria, Assisi Antiquariato, XXIX Edizione Fiera Antiquaria di Padova, Arte Cremona, Fiera Antiquaria di Assisi e Fiera Antiquaria di Arezzo, I^ Biennale di Scultura Città di Soave, AAF Seoul, AAF Stoccolma.    Inaugurazione: sabato 1 ottobre 2016 ore 17.30 Finissage: sabato 15 ottobre 2016 ore 18.00
con concerto di musica irlandese, scozzese, bretone, classica e moderna eseguito da QUINTETTOCELTICO 

SCARICA IL COMUNICATO IN PDF
COMMENTI