Dal 16 al 22 maggio sul piccolo schermo

Dai tesori di Napoli alla "maratona" tra i musei d'Italia, la settimana dell'arte in tv

Napoli, protagonista della puntata di Rinascimenti segreti, una produzione Sky Original | Courtesy Sky Arte
 

Samantha De Martin

16/05/2022

Ci sono i Musei Capitolini di Roma, tra i più antichi in Italia, e c’è il Parco Archeologico di Baia, con i suoi gioielli sommersi a circa dieci metri sotto il livello del mare.
Nella settimana in cui ricorre la Giornata internazionale dei musei anche il piccolo schermo omaggia gli scrigni della bellezza con una programmazione dedicata ai luoghi dell’arte. Regina del palinsesto televisivo è anche Napoli, protagonista, con i suoi tesori, della penultima puntata di Rinascimenti segreti.
Da Sky arte a Rai 5 abbiamo selezionato alcuni appuntamenti da non perdere in tv.


Gauguin. Una vita al limite

Con Sky Arte alla scoperta di Napoli e della pittura di Gauguin
Dietro i dipinti più celebri di Paul Gauguin, popolati dalle donne e dai paesaggi serenamente esotici delle Isole del Pacifico, si cela una turbolenta esistenza, sempre in bilico tra libertà e senso di costrizione. Il docufilm Gauguin: Una vita al limite, che apre la settimana di Sky Arte, lunedì 16 maggio alle 16.05, ci accompagna lungo i passi del maestro francese nella Parigi al tempo degli impressionisti fino a condurci verso le terre selvagge della Bretagna. Dall’incontro intenso e appassionato con Van Gogh, nel sud della Francia, ai viaggi leggendari a Tahiti, dove troverà la società primordiale e simbolica alla quale aspirava, scopriremo il volto del pittore che non abbiamo mai visto.

Martedì 17 maggio il pubblico da casa è invitato a viaggiare da Sydney a Melbourne, da Pechino a Seoul, da Berlino a Tbilisi, e ancora da Chicago a Mexico City, Guadalajara, Toronto, Milano e Bologna, sulle ali di The Arch. Il film documentario diretto da Alessandra Stefani racconta infatti il viaggio allegorico di un architetto italiano (Dada) attraverso quattro continenti, alla scoperta divinatoria delle verità rivelate da nove grandi architetti del nostro tempo.
In occasione della Giornata Internazionale dei Musei, Sky Arte schiude le porte di Palazzo Pitti e del Giardino Di Boboli (mercoledì alle 10.30), per una visita esclusiva in compagnia di Lella Costa.
Il penultimo episodio della nuova produzione Sky Original, Rinascimenti Segreti - un itinerario avvincente alla scoperta delle meraviglie più nascoste della stagione, tra Quattro e Cinquecento - ci porta a Napoli. Appassionata guida alla scoperta della capitale del Mediterraneo durante il breve ma fiorente regno dei sovrani aragonesi sarà il direttore d’orchestra Beatrice Venezi che entra in scena portando con sé il proprio bagaglio, e facendo da filo conduttore tra il mondo della musica e quello dell’arte, tra palazzi, chiese e musei.

L’appuntamento, in prima visione, giovedì 19 maggio alle 21.15, è disponibile anche on demand e in streaming su NOW.


Napoli, protagonista della puntata di Rinascimenti segreti, una produzione Sky Original | Courtesy Sky Arte

Su Rai 5 un viaggio in 40 tappe per raccontare i musei d’Italia
La maratona televisiva alla scoperta dei più suggestivi musei italiani passa soprattutto da Rai 5. Mercoledì 18 maggio l’intero palinsesto sarà dedicato ai musei italiani con una programmazione di 24 ore, un viaggio in 40 tappe nella storia italiana per raccontare la nostra cultura, dai primi manufatti etruschi fino alle più recenti opere di arte contemporanea.
Guidato da Neri Marcorè, dallo studio di Art Night, attraverso i documentari di Rai Cultura il pubblico da casa visiterà la nuovissima sede del Maxxi L’Aquila, aperto nel 2021, per poi insinuarsi tra le sale dei Musei Capitolini di Roma, e in quelle delle Gallerie degli Uffizi a Firenze, e ancora stupirsi di fronte ai tesori sommersi del Parco Archeologico di Baia. Ciascuno di questi luoghi custodisce e protegge una parte della nostra storia, attraverso le opere d’arte, reperti archeologici e tanti altri materiali che testimoniano la vita e la creatività di chi ci ha preceduti.


MAXXI L'Aquila I Courtesy Rai Cultura

Art lovers e semplici curiosi scopriranno le grandi collezioni private che sono diventate raccolte pubbliche, come la Galleria Borghese a Roma, la Peggy Guggenheim Collection a Venezia o la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo a Torino. E ancora i grandi palazzi, cornice degli eventi della storia, come il Museo e Real Bosco di Capodimonte a Napoli, o il Palazzo Ducale di Urbino. Non mancheranno i musei contemporanei, spesso ideati da grandi architetti, come il Mart di Rovereto, gioiello di Mario Botta.
A inaugurare questo avvincente itinerario televisivo alla scoperta dei musei, alle 6 di mercoledì 18 maggio, sarà Raffaello, il mito e la modernità. Scopriremo, di seguito, l’Italia degli Etruschi e il Museo del Bargello di Firenze, seguiremo gli invisibili di Pompei e condivideremo la passione per l’arte con i grandi collezionisti italiani, mentre alle 18.10 con Terza Pagina, in compagnia degli ospiti guidati da Licia Trosi, ci interrogheremo sul ruolo che dovranno avere i musei nel futuro. Ultimo appuntamento alle 4.40, quando il documentario Fiori su Tela - una produzione originale di Rai Cultura, di Emanuela Avallone e Silvia De Felice, regia di Monica Madrisan - ci guiderà verso le Gallerie degli Uffizi, sulle tracce dell’arte ritrovata.


Mart - Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto

Arte tv e “la magnifica storia dei musei”
A quasi 500 anni dalla loro prima apparizione, i musei - dal Louvre di Parigi agli Uffizi di Firenze, dal Pergamon di Berlino al Guggenheim di Bilbao - attirano milioni di visitatori ogni anno. Inizialmente riservati agli addetti ai lavori, questi "luoghi della curiosità" divennero nel tempo icone di opulenza per despoti e sovrani, fino a trasformarsi, più tardi, in autentici santuari di edificazione collettiva del sapere e affermazione della nazione. Con l'aiuto di superbe immagini, il documentario dal titolo La magnifica storia dei musei, diretto da André Meier e Tassilo Hummel, analizza il ruolo socio-politico di queste istituzioni dal valore di diversi miliardi di dollari, talvolta pensate e costruite da geniali architetti. Grazie al contributo di curatori, sociologi, storici dell'arte, gli spettatori entreranno nel vivo della gloriosa epopea del mondo museale, offrendo il loro punto di vista sul futuro.

 Leggi anche:
• La città sotto il mare. Alla scoperta di Baia, in un nuovo percorso per sub e snorkelisti di ogni età



COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >