Edouard Manet

Particolare quadro di edouard Manet
 

10/10/2005

"Manet è importante per noi quanto Cimabue e Giotto per gli italiani del Quattrocento, poiché il Rinascimento è con lui che si prepara". Auguste Renoir

Morto nel 1883 a soli 51 anni, Manet lascia alla posterità poco più di 400 opere meticolosamente custodite da istituzioni pubbliche e collezioni private.Una straordinaria esposizione allestita negli spazi del Vittoriano presenta centocinquanta opere che ripercorrono l'intero cammino artistico del pittore: dagli anni della formazione, caratterizzati dall'amore per la grande arte italiana e spagnola, a quelli dedicati al tema del nudo femminile, ai ritratti, alle marine, alle nature morte. 

La rassegna si avvale di prestiti importanti provenienti da istituti culturali sparsi in tutto il mondo  e per la documentazione dalla Bibliothèque nationale de France di Parigi, del Szépmüvészeti Múzeum di Budapest, del Museu de Arte di San Paolo del Brasile, del Musée des Beaux-Arts di Ottawa, del Philadelphia Museum of Art, del Princeton University Art Museum, della New York Public Library.

Un appuntamento importante con il leader degli impressionisti, con un artista geniale e come scrive l'amico Baudelaire nel 1862, con un pittore dal "… gusto deciso per la verità moderna ... con un'immaginazione viva e aperta, sensibile, audace…".

Edouard Manet
Roma - Complesso del Vittoriano
Via San Pietro in Carcere (Fori Imperiali)
sabato 8 ottobre 2005 - domenica 5 febbraio 2006
Costo del biglietto: € 9,00 intero; € 7,00 ridotto
Orario: dal lunedì al giovedì 9.30 -19.30; venerdì e sabato 9.30 - 23.30; domenica 9.30 - 20.30
Per informazioni: tel. 06/6780664


COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE

VEDI ANCHE

Vedi tutte le notizie >