Tutte le novità dal mondo dei media

L’Agenda dell’Arte – dal 7 al 13 settembre

Sebastian Smee, Artisti rivali. Amicizie, tradimenti e rivoluzioni nell'arte moderna, UTET, 2016
 

Francesca Grego

07/09/2017

• IN DVD

Maura Axelrod, Maurizio Cattelan. Be right back – Il film. Feltrinelli Real Cinema
 
Dal papa colpito da un meteorite ai bambini fantoccio impiccati in pieno centro di Milano, dal gallerista incollato alle pareti del proprio spazio espositivo ad Adolf Hitler inginocchiato in preghiera, fino al recente America, il water d’oro donato al Guggenheim Museum di New York: con Maurizio Cattelan le provocazioni non finiscono mai.
Discusso e controverso, amato e detestato senza riserve, Cattelan è tra gli artisti italiani più noti e quotati al mondo.
 
Ma chi c’è dietro questo personaggio cinico e irriverente, che ha innestato il proprio spirito burlone su una straordinaria padronanza della comunicazione contemporanea?
Ce lo svela la regista statunitense Maura Axelrod attraverso interviste ad amici, familiari, critici, curatori e collezionisti che lo hanno conosciuto da vicino, in un viaggio nel tempo tra scherzi d’artista, trovate e invenzioni bizzarre.
 
• IN LIBRERIA

Sebastian Smee, Artisti Rivali. Amicizie, tradimenti e rivoluzioni nell’arte moderna. Utet
 
Non solo idee rivoluzionarie e dipinti immortali: l’arte è fatta anche delle relazioni concrete e talvolta feroci che si instaurano tra i suoi protagonisti, cambiando sovente il corso della storia.
Lo spiega benissimo Sebastian Smee, saggista e giornalista australiano, nel 2011 premio Pulitzer per la critica grazie alla sua “scrittura sull’arte vivida ed esuberante”.
 
Scopriamo così che Picasso usava un dipinto di Matisse come bersaglio per giocare a freccette, che Lucien Freud non sopportava nemmeno che si nominasse il suo vecchio amico Francis Bacon ma ne custodiva una grande tela con gelosia inaudita, che Édouard Manet tagliò via per sempre da un ritratto di coppia donatogli da Dégas il volto e il corpo della propria moglie Suzanne, senza contare i rapporti burrascosi tra Jackson Pollock e Willem de Kooning.
 
Ricostruite attraverso memorie, lettere e testimonianze, le vicende di quattro coppie di artisti rendono conto di incontri e scontri, sfide e amicizie che hanno segnato l’arte degli ultimi due secoli, mettendo in evidenza le influenze reciproche e i frutti del confronto, anche del più aspro.
 
• IN TV

La notte dei falsari. Su Sky ArteHD, giovedì 7 settembre a partire dalle 21.15 e venerdì 8 alle 14.30
 
Riflettori puntati sul lato oscuro dell’arte con uno zoom sull’intrigante galassia del falso pittorico.
In prima visione tv, Il Re dei Falsari si getta sulle orme di Mark Landis, tra i più prolifici e carismatici falsari del mondo, che per oltre 30 anni ha beffato impunemente esperti e professionisti del settore.
A tratteggiarne il ritratto è Matthew Leininger, collezionista di Cincinnati letteralmente ossessionato da Landis dopo essere stato vittima di una delle sue truffe.
 
Il documentario di Sam Cullman e Jennifer Grausmann mette in luce tutta la complessa personalità del falsario statunitense, capace di imitare indifferentemente le pennellate di Picasso o dei maestri del Quattrocento, di guadagnare una fortuna con le proprie opere o di atteggiarsi a filantropo attraverso donazioni inaspettate.
 
La serata continua con Art Investigation, la serie dedicata ai falsi più scandalosi della storia che indaga i misteri della pittura con piglio da detective story.
 
Leggi anche:
 
• Da Genova a Venezia via Parigi: un autunno con Picasso
• A Bologna i Rivoluzionari del Novecento
• Da Duchamp a Cattelan: il Palatino incontra l’arte contemporanea
• Be right back: l’irriverenza di Maurizio Cattelan al cinema. La nostra recensione


COMMENTI
 
LA MAPPA
  NOTIZIE